Under 21: Analisi 10-11° giornata

 

VERDETTI SOTTO L’ALBERO

la formazione dell'Ostrense che si è aggiudicata il primato nel girone A

Erano attesi, sono stati procrastinati dall’imprevedibile e tragica notte di Corinaldo, ma alla fine sono giunti, inappellabili e, come avevamo previsto, sorprendenti.

Quest’anno, amici appassionati dell’Under 21 regionale, sotto l’albero di Natale non troviamo pacchi e pacchetti, bensì le nostre amate formazioni chi in carta Gold, chi in carta Silver.

Per scoprire i verdetti delle ultime due giornate di campionata non resta che mettersi comodi e leggere il mio inadeguato resoconto.

 

GIRONE A

Guarda un po’ chi ritroviamo al primo posto? L’Ostrense che all’ultimo tuffo ed approfittando del turno di riposo del Real San Costanzo, si riappropria del primato del girone A. La vittoria decisiva matura giovedì sera a Senigallia con i Boria a farla da padrone, realizzando 4 delle 5 reti ospiti. Nell’ultima giornata passeggiata di salute contro il Fano c5: nel 14-4 finale spiccano le prime reti per Ventura e Giannini. Primato dedicato allo sfortunato Fiscaletti, che si sta riprendendo lentamente dalla terribile serata alla Lanterna Azzurra.

Il San Costanzo dal canto suo aveva blindato il secondo posto con la vittoria contro il Cerreto D’Esi del penultimo turno. oltre alla tripletta del solito Fattori, da segnalare l’esordio con doppietta per il neo-acquisto Hida, chiaro segnale che la formazione di Mr Taddia ha la ferma intenzione di recitare un ruolo da protagonista anche al Gold.

Al terzo posto si isolano gli Amici del Centro Sportivo che sconfiggono 5-3 i campioni uscenti del Castelbellino, estromettendoli di fatto dalla lotta per la zona blu. Nell’ultimo turno nessun problema contro il fanalino di coda Santa Maria Nuova. Il rientro di Benedetto è stato fondamentale per l’exploit dei mondolfesi.

L’ultimo posto utile per il Gold se lo aggiudica l’Audax Sant’Angelo. Mr Crivelli si affida all’esperienza di bomber Conti per blindare la vittoria in casa dell’FFJ, successo che certifica un quarto posto  sudato quanto meritato. Adesso una Final Four di Coppa ed un girone Gold in cui testare le reali potenzialità di una squadra che, se al completo, non può porre limiti alle proprie ambizioni.

Natale amaro per Mr Pace ed il Castelbellino. Gli orange salgono rimaneggiati all’appuntamento decisivo contro il Centro Sportivo: la sconfitta rende inutile il netto 4-1 con cui Mazzarini e compagni si sbarazzano del Città di Falconara nell’ultimo turno. Nulla è perduto: siamo sicuri che gli orange sapranno farsi valere nel Silver prima ed ai playoff poi.

Il Verbena chiude il girone con una bella vittoria a Cerreto d’Esi. Il lavoro di Mr Giorgi ha sicuramente dato i suoi frutti ed i dorici sono una delle squadre più accreditate per il proseguo della stagione. Prezioso l’innesto di Borc: già 3 gol nelle prime due partite!

In calando FFJ, Cerreto d’Esi e Città di Falconara che si erano illuse di poter rientrare nella lotta Gold. Alla fine hanno pagato l’incostanza nei risultati e la bassa età media dei suoi componenti.

Chiudono la classifica Santa Maria Nuova e Fano c5. Per entrambe torneo sin qui avaro di gioie, ma questa formula lascia sempre aperto più di uno spiraglio di speranza per tutti.

 

 

 

 

GIRONE B

Chiude da imbattuto il Pietralacroce’73 che festeggia nell’ultimo turno contro la seconda della classe: la Polisportiva Mandolesi. I dorici con la rete di Tortolini hanno mandato a segno praticamente l’intera rosa. Fondamentale per continuare a sognare in grande il rientro di Ioio (doppietta anche nell’ultimo turno).

I sangiorgesi avevano blindato il secondo posto martedì con la vittoria contro la Nuova Juventina. Con bomber Bevilacqua a riposo, ci pensano capitan Brocchi, Tassotti e Gironacci a far felice Mr Pascucci.

A pari merito con la Mandofutsal ecco il coriaceo Montelupone di Mr Torresi. Grande balzo in avanti rispetto alla scorsa stagione e finale in crescendo per i lupi che, con la netta vittoria per 8-3 sul Futsal Coba, possono matematicamente accedere al Gold. Grandi protagonisti di questa prima parte di stagione Baldassarri, Perri e Savi.

Il verdetto più sorprendente di questa prima fase è il quarto posto della Mantovani. Alzi la mano chi lo avrebbe pronosticato solo un mese fa, quando la Manto languiva in fondo alla classifica. Il rientro di tutti i titolarissimi ha reso possibile un exploit di 4 vittorie consecutive, l’ultima per 9-4 nello scontro diretto contro l’Invicta Macerata. Ed adesso gli anconetani fanno paura a tutti!

Masticano amarissimo Invicta Macerata, che all’opposto ha subito un vistoso calo nell’ultimo mese, ed il Candia, estromesso dal Gold solo per differenza reti.

I maceratesi hanno pagato nei decisivi scontri diretti la ristrettezza della rosa, cedendo spesso nel secondo tempo.

I dorici ci hanno creduto fino in fondo e le splendide vittorie su Invicta e Nuova Juventina ne sono la lampante dimostrazione. Smaltita la delusione, capitan Deruva e compagni saranno sicuramente protagonisti del loro raggruppamento Silver. Niente male per una squadra nata appena questa estate!

Altra delusa di questo girone di andata è il Casenuove: il pareggio contro l’allora fanalino di coda Monturano spegne con una settimana di anticipo le speranze degli osimani. A parziale consolazione, e sicuro punto di partenza per il futuro, per lunghi tratti i ragazzi di Luca Giovagnoli hanno espresso il miglior gioco del raggruppamento.

Il CUS Ancona deve ancora capire quale vuole essere la sua dimensione in questa under 21: se quella scintillante di Coppa o quella dimessa del campionato. Girone di andata utilissimo comunque per far esordire tanti 2001 e 2002, vero futuro del vivaio universitario.

Stesso discorso valido per la Nuova Juventina che, una volta svanite le chance Gold, non ha esitato a lanciare tanti under 19.

In coda il Monturano capitalizza al meglio l’innesto di Parfenyuk che con 4 reti all’esordio firma la vittoria sul CUS ed il sorpasso sulla sua ex squadra: il Futsal Coba. Per Mr Moro c’è ancora molto da fare, i movimenti di mercato hanno impoverito la rosa, ma siamo sicuri che lo spirito shark non verrà mai meno!

 

Buon inizio di Gold e Silver Round a tutti

 

Stefano Carletti

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.