Girone B - Analisi 1° Giornata

SI RIPARTE!


Dopo la Coppa Marche, riparte anche il campionato di Serie D, e con esso ovviamente riparte anche il girone B. Un girone che ai nastri di partenza si presenta abbastanza equilibrato e ricco di squadre che possono recitare un ruolo da protagonista in questa stagione, senza dimenticare formazioni che possono vestire i panni delle outsider. Insomma, questo girone B riserverà sicuramente sorprese e spettacolo, come confermato anche da una prima giornata scoppiettante e ricca di gol.

 

Finisce in pareggio la sfida tra New Academy e Dorica, due tra le squadre più attrezzate del girone secondo diversi addetti ai lavori, che nei 60 minuti di gioco non si sono risparmiate, rispondendosi colpo su colpo e dando vita a un match palpitante. Alla fine ne esce un 2-2 frutto delle reti di Donati e Sorcinelli per i padroni di casa e Marzioni e Cerioni per gli ospiti.

 

Vince in trasferta il Calcetto Numana, corsaro nella tana della Pol. Futura Osimo Stazione c5. La squadra di mister Vitalino, che ha a sua disposizione un roster di grande qualità, deve però sudare e non poco per avere ragione dei padroni di casa, bravi a rimanere sempre in partita, vendendo cara la pelle. Le reti di Severini, Baleani e Sampaolesi non bastano però ai locali, che cadono sotto i colpi di Immobile (2), Mobbili, Iaconeta e Angeletti.

 

Ne fa quattro il Collodi al Verbena (cadetta), ottenendo un risultato prezioso, se non per la classifica, sicuramente per il morale. Due reti per tempo per gli uomini di Giannetto Mainardi che valgono il 4-0 finale firmato Gentili, Tarantino, Tarhouni e Di Salvo. Per il Verbena (cad.) visti i tantissimi giovani in campo c’è tutto il tempo per migliorare.

 

Parte con il piede giusto un’altra tra le favorite del girone. L’Olimpia Juventu Falconara batte 5-3 un mai domo Aspio e conquista i primi tre punti stagionali. Partita messa in discesa dai padroni di casa già nel primo tempo, chiuso 3-0 avanti. Nella ripresa l’Aspio non demorde e prova a rientrare in partita ma la truppa di mister Maggiori è brava a mantenere sempre le distanze. A segno Pecora (2), Niccolini, Valenti e Tomassoni, mentre per l’Aspio doppio Menghini e Esposito.

 

Stravince l’Anconitana che ne rifila 8 alla malcapitata Giovane Ancona e si dimostra una candidata alle zone di alta classifica. Match in equilibrio solo nel primo tempo chiuso avanti 1-3 da Vecchiotti e compagni, che nella ripresa scappano definitivamente fino al 3-8 finale. Tripletta per il sempre decisivo Marchegiani, doppietta per Pieroni e reti di Maiellaro, Sgariglia e Ascoli. Per la Giovane Ancona Iacobelli e doppietta di Stilo.

 

Deve faticare e non poco il Candia per avere ragione del Pegaso c5 che tra le mura amiche sfodera una prestazione di grande cuore ma non riesce a racimolare punti contro un avversario tra i più temibili del girone. Primo tempo chiuso sul 2-2 e Candia che scappa via nella ripresa allungando fino al 2-4 finale che consegna a mister Angeletti i primi 3 punti in campionato. Reti di Falcicchio e Vasile per i locali e Caprari (2), Gigli e Guerrini per gli ospiti.

 

Vince la new-entry San Biagio che tra le mura amiche supera con un netto 5-1 l’Ankon Nova Marmi. Anche in questa partita l’allungo decisivo c’è stato nella ripresa, dopo un primo tempo chiuso sul 2-1 dai padroni di casa. Le reti che hanno deciso l’incontro portano le firme di cinque marcatori diversi: Cicala, Contento, Pasquini, Moreschi e Cannuccia. Per l’Ankon rete della bandiera di Bullon.

 

 

Classicista