Serie C1: Analisi 19° giornata

RISCHIO PLAYOFF

Pianaccio - Futsal Potenza Picena

 

I NUMERI

 

Quattordici punti tra il Futsal Potenza Picena secondo in classifica e il tandem Olympia Fano-Trecolli Montesicuro terzo. Ad oggi i playoff non verrebbero disputati. Questo è il dato principale che emerge dopo la diciannovesima giornata. Un solo pareggio (quello tra Castrum Lauri e Trillini Auto Jesi) con due successi esterni (Dinamis e Futsal Potenza Picena). Massimo scarto in Recanati – Nuova Juventina 17-3. Per la classifica marcatori sembra una corsa a due tra Carlo Coppari (FPP) e Luca Carnevali (Recanati). Con 38 gol ciascuno precedono i più staccati Ricci (Montelupone) 33, Di Iorio (Recanati) 33, Di Matteo (FPP) 30 e Nespola (Olympia Fano).

 

IL RACCONTO DELLA GIORNATA

 

Tutto facile, troppo facile, per la capolista Recanati. I leopardiani liquidano con un poco commentabile 17-3 la pratica Nuova Juventina e continuano a puntellare il primo posto in classifica. Cinque triplette da segnalare, messe a segno nella fattispecie da Cassisi, Sabbatini, Di Iorio, Carnevali e Mancini. Giocatori che con la serie C1 c’entrano davvero molto poco. C’è gloria anche per Junior, uno dei più presenti in termini di minutaggio nell’arco del campionato. Nulla da fare per i bianconeri, in rete con Lodi, Marilungo e Misic. Da segnalare per il Recanati la vittoria per 4-7 nel primo turno di Coppa Italia di Serie C a Oristano, nella tana dell’Athena.

 

Ricco di pathos è stato invece il match tra Montesicuro Trecolli e Pieve d’Ico. Alla fine l’hanno spuntata i ragazzi di Davide Bilò ma va dato merito alla formazione avversaria di aver venduto carissima la propria pelle. I biancorossi, dopo essere passati dal parziale di 4-2 al 4-4, hanno fatto emergere tutta la loro forza mentale nelle battute conclusive portandosi al successo con Di Placido, Ciavattini e Pinto. Non fa più notizia il gol di Michele Lombardi che ha svestito i panni della sorpresa per indossare quelli della certezza. Mister Marchetti, sponda ospite, può essere contento della reazione dei suoi che hanno tratto beneficio dal rientro del portiere goleador Ettore Bonci e ritrovato quell’ardore che sarà fondamentale per non restare invischiati nelle sabbie mobili dei playout.

 

Vittoria convincente per il Montelupone di Alfredo Macellari che piega 5-2 il Real San Giorgio. I sangiorgesi falliscono l’occasione di conquistare importanti punti salvezza e restano invischiati in piena lotta per non retrocedere. I rosanero, dal canto loro, riescono nella semplicità a far vedere le cose migliori ritrovando, per certi versi, la brillantezza di inizio campionato. A contribuire al venerdì di felicità in casa monteluponese ci hanno pensato la doppietta di Palmieri e le reti di Nocelli, Baldassarri e Ricci, protagonista di una stagione di grande importanza in termini realizzativi. Rossi e Catalini finiscono sul tabellino dei marcatori degli ospiti.

 

Blitz esterno della Dinamis 1990 che sbanca la tana del Fano con un roboante 2-6. I ragazzi terribili di Michele Pennacchioni forniscono una grande prova dal punto di vista difensivo colpendo, in avanti, nei momenti chiave della partita. I granata, dal canto loro, colpiti da qualche assenza di spessore non sono riusciti a offrire le adeguate contromisure cadendo sotto i colpi dei dirimpettai falconaresi che attualmente si sono messi alle spalle la zona playout. Sugli scudi Giacomo Carletti, autore di una doppietta e molto positivo nei pressi dell’area di rigore avversaria. In gol anche Qorri e Quercetti due che, a suon di reti e qualità, possono essere molto preziosi in questa fase di stagione.

 

Tutto facile anche per il Futsal Potenza Picena che va ad imporsi 2-7 a San Michele al Fiume, storico fortino del Pianaccio. La formazione guidata da Paolo Perugini mette una bella ipoteca sulla possibilità di non giocare i playoff “marchigiani” e ora, nelle restanti gare, cercherà di non perdere questi quattro punti preziosi nella regola del +10. Roboanti le triplette di Yuri di Matteo e Carlo Coppari, i principali terminali offensivi della formazione giallorossa come testimoniato anche dalla classifica marcatori. L’altra rete è di Marco Gabbanelli, una delle principali rivelazioni della stagione potentina. Per i padroni di casa in gol Sabbatini e Bracci.

 

Pari e patta tra Castrum Lauri e Trillini Auto Jesi nell’hangar di Ripe San Ginesio. 2-2 il risultato finale di una partita tiratissima dal primo all’ultimo minuto, con due squadre che non si sono di certo risparmiate. Pietracci apre in favore dei locali, Ciavattini impatta e capitan Genangeli ribalta per i leoncelli. Nella ripresa arriva il definitivo pari di Amadio che chiude la contesa. Il Castrum resta al quinto posto e mantiene accesa la flebile speranza playoff. Jesi si porta a +8 dai playout e inizia a tirare un sospiro di sollievo pensando a qualche tempo fa.

 

Soffre le proverbiali sette camicie ma alla fine la spunta il Cerreto d’Esi di mister Paolo Amadei. Gli squali superano 4-3 il fanalino di coda Ostrense che fa un figurone al Palacarifac. Merito, da un lato, di una grande partita di capitan Pacenti, dall’altro di una truppa di giovincelli che in questa annata nefasta (per quel che concerne i risultati) per i colori rossoblu stanno crescendo a vista d’occhio. Tornando ai padroni di casa i panni del trascinatore li indossa Bruzzichessi, autore di una doppietta, accompagnato nel successo da Favale e Graziano. La lotta per la salvezza resterà serrata ancora per un po’.

 

 

LA SORPRESA

(Dinamis 1990)


 

 

IL PROTAGONISTA

(Paolo Perugini)


 

 

 

Peppe Gallozzi