Serie C1: Analisi 18° giornata

GOL E SPETTACOLO

Futsal Potenza Picena - Montesicuro TreColli

 

I NUMERI

 

Un solo pareggio nell’ultima giornata del campionato di serie C1, il massimo torneo regionale. Vincono le due di testa, rallentano le altre protagoniste dei playoff. Playoff che, ad oggi, non si disputerebbero visti gli undici punti di distacco tra Futsal Potenza Picena seconda e Olympia Fano terza. Due i successi esterni (Castrum Lauri con il Pieve d’Ico e Recanati con l’Ostrense). Per il resto fattore campo perfettamente rispettato. Tutte le squadre sono andate in gol e il massimo scarto è stato registrato in Ostrense-Recanati 2-11, testacoda del torneo. Ricca di colpi di scena anche la classifica marcatori. Carlo Coppari (FPP) e Luca Carnevali (Recanati) guidano con 35 seguiti da Ricci (Montelupone) 32, Nespola (Fano) 30, Di Iorio (Recanati) 30, Serantoni (Castrum Lauri) 29 e Di Matteo (FPP) 27. Chi la spunterà?

 

IL RACCONTO DELLA GIORNATA

 

Vittoria importantissima, in ottica salvezza, per la Trillini Auto Jesi che si mette al sicuro in classifica. Con il 4-3 rifilato al Montelupone, i leoncelli di Gabriele Pieralisi allontanano i fantasmi di inizio stagione portandosi a sette punti dalla zona playout. Le reti della vittoria portano la firma di Ciavattini, Tittarelli, Signorelli e Bravi con questi ultimi due che, nelle ultime giornate, stanno ritrovando la migliore forma stagionale. Sponda rosanero, la truppa guidata da Alfredo Macellari ha rallentato il suo cammino che invece era stato importante nelle primissime giornate. I due gol di Ricci sono la nota più lieta con l’ex Sporting Grottammare tra i migliori realizzatori della categoria. Un punto fermo da cui ripartire per il futuro. Mercato permettendo…

 

Chi invece (complici anche degli infortuni) non riesce ad uscire dal momento negativo è il Pieve d’Ico. Quello che una volta era considerato un fortino, in questa stagione sta diventando troppe volte terreno di conquista inguaiando la situazione complessiva della banda Marchetti. 4-7 in favore del Castrum Lauri, è questo il verdetto che arriva da Peglio con la formazione ospite brava ad imporre ritmo e gioco alla partita. Non può non essere segalata la tripletta del Bomber Jacopo Serantoni uno che, di categoria in categoria, i gol li fa sempre. E in grandi quantità. Il prossimo turno sarà molto indicativo per entrambe. Da un lato per evitare guai maggiori, dall’altro per continuare a tenere accesa la flebile fiammella dei playoff.

 

Gran colpo del Futsal Potenza Picena che supera 10-5 la Trecolli Montesicuro griffando un successo prezioso per molteplici versi. In primis, per la banda Perugini, l’aver superato un avversario di alto profilo che stava facendo bene. Inoltre, con la vittoria, i punti di distacco verso chi insegue sono undici con i playoff consequenzialmente annullati. Da non tralasciare anche la tripletta del capocannoniere Carlo Coppari, una scommessa vinta con grandissima competenza dal tecnico anconetano. Tra gli ospiti vanno segnalati i tre gol di Lombardi e il gol di Masi (oltre alla rete di Bilò), con il classe ’97 e il classe ’98 a costituire il presente ma soprattutto il futuro dei biancorossi.

 

Tutto facile per il Recanati che, nel più classico dei testacoda, liquida 2-11 il fanalino di coda Ostrense. Spiccano nella goleada i poker messi a segni da Jonathan Sabbatini e Luca Carnevali, due storie da raccontare. La prima è quella di un ragazzo che, tra i galacticos leopardiani, spesso viene dimenticato ma che poi, nel momento cruciale, mette sempre la firma. La seconda, invece, racconta un giocatore ormai affermato capace di segnare in tutte le categorie indistintamente dagli avversari che si trova davanti. Recanati è pronto al grande salto. Recanati è pronto, qualora tutto dovesse andare secondo piano, a recitare il ruolo di protagonista anche in B.

 

Pareggio a suon di fuochi d’artificio tra Real San Giorgio e Cerreto d’Esi, uno dei match fondamentali in chiave salvezza. 8-8 il risultato finale della Borgo Rosselli che offre un punto ad entrambe le contendenti utile, allo stato attuale, per muovere in avanti la propria graduatoria. Tra i dieci marcatori di giornata vanno segnalati, da una parte e dall’altra, Nicolò De Carlonis e Simone Di Ronza, protagonisti con una tripletta ciascuna. Nessuna delle due compagini riesce ad avere ragione perdendo così l’occasione di accorciare verso le acque sicure di classifica. Occhi puntati sul giovane Antonio Lo Muzio, sponda cerretese, ancora in gol e considerato tra i migliori giovani del panorama marchigiano.

 

Tre punti determinanti per la Dinamis e per la sua corsa salvezza. A farne le spese il Pianaccio dell’Imperatore Luca Dominici che cade 3-2 al Palabadiali. Gallozzi risponde a Palazzini nel primo tempo. Nella ripresa Mattioli manda avanti i ragazzi di San Michele al Fiume stuzzicando i padroni di casa. La reazione falconarese, tuttavia, non tarda ad arrivare e si materializza prima con Carletti e poi con Pellecchia che, nei minuti finali, fa esplodere i tifosi gialloblu. La lotta per non retrocedere è apertissima e nessuno, proprio nessuno di chi sta laggiù, può sentirsi al sicuro. Anche il Pianaccio è avvisato.

 

La sorpresa di giornata arriva da Montegranaro dove la Nuova Juventina supera 8-6 l’Olympia Fano che si deve arrendere nonostante il poker messo a segno da uno scatenato D’Andrea. I bianconeri giocano una partita di grande intensità, mostrando il carattere giusto per giocarsi le chance salvezza fino alla fine. Sono le doppiette a prendersi la copertina, nella fattispecie quelle di Balzamo, De Melo e Marzetti che, di fatto, determinano il risultato finale. Per i fanesi di Rosati una battuta d’arresto pesante in ottica playoff che permette al FPP di scappare avanti e superare i dieci punti di distacco.

 

 

IL PROTAGONISTA

(Sabbatini Jonathan)


 

 

LA SORPRESA

(Nuova Juventina)


 

 

 

Peppe Gallozzi