Serie C1: Analisi 4° giornata

FOLLA IN VETTA

Dinamis - Cerreto d'Esi

I NUMERI

Sei squadre a quota 9 punti, aspettando il recupero della prima giornata tra Recanati C5 e Montesicuro Trecolli che si disputerà lunedì 21 ottobre alle 21,30. L’ultima giornata in Serie C1 ha regalato tanti spunti di riflessione, utili per comprendere l’andamento di questo campionato attuale e futuro. Nessun pareggio, quattro vittorie esterne, con il massimo scarto numerico fatto registrare in Montesicuro TreColli – Olympia Fano 6-13. Solo l’Ostrense non è andata a segno in una giornata dove i gol sono stati i grandi protagonisti. Sponda marcatori balza in vetta Alex Ricci. Sono 10 le marcature per il “puntero” del Montelupone C5 seguito dal poker di giocatori a quota 8 rappresentato da Coppari (FPP), Bacaloni (Montelupone), Nespola (Olympia Fano) e Pacenti (Ostrense).

 

IL RACCONTO DELLA GIORNATA

Falcidiata dagli infortuni e dalle assenze la Trecolli Montsicuro cede il passo all’Olympia Fano brava e determinata nell’approfittare della situazione e portarsi via tre punti pesantissimi in uno dei campi più difficili in assoluto. I poker di Nespola e D’Andrea arrivano a testimonianza della grande crescita individuale e collettiva dei granata che, al momento, possono essere considerati la grande rivelazione del campionato. Sponda dorica positiva la reazione del secondo tempo dove Giordano, Ciavattini, Masi e Lombardi hanno limitato i danni mostrando grandissimo orgoglio. E’ da questo che il player manager Davide Bilò dovrà ripartire in vista dei prossimi turni con Futsal Potenza Picena e Recanati, non certo gli avversari più comodi da affrontare.

 

Non tradisce le attese la partitissima tra Futsal Potenza Picena e Recanati terminata 4-8 in favore dei leopardiani. La truppa di Enzo Bargoni sbanca un impianto importante incamerando una posta in palio d’importanza capitale. Match equilibratissimo nella prima frazione poi, nella ripresa, l’allungo ospite anche grazie a qualche episodio favorevole ben sfruttato da Di Iorio (per distacco il migliore dei suoi con quattro gol a bagnare la sua prestazione) e compagni. Tra i padroni di casa la nota più lieta è rappresentata sicuramente da Giuseppe Monteferrante. L’ex Campocavallo, oltre alle due reti messe a segno, sta dimostrandosi una pedina fondamentale nello scacchiere di Paolo Perugini confermando la grande duttilità tattica e la disponibilità nel ricoprire più ruoli nel quintetto.

 

Prosegue la marcia del Castrum Lauri di Mauro Broda che si impone 0-5 sul campo del fanalino di coda Ostrense. Al PalaMatteotti Serantoni (tre gol per lui per rilanciarsi in classifica marcatori) e soci fanno il proprio dovere piegando sin da subito le resistenze rossoblu. A completare la festa ci pensano anche Emanuele Salvi e Teodoro Santini, due elementi a cui difficilmente il tecnico rinuncia e rinuncerà per il futuro. Sponda locale si spera quanto prima di iniziare a incamerare punti ma le prestazioni ci sono e la strada imboccata sarà sicuramente quella giusta.

 

Un buonissimo Pianaccio per un tempo e poco più, poi emerge il Pieve d’Ico e fissa il risultato sul 2-1. I ragazzi di Marchetti conquistano una vittoria preziosissima al cospetto di un avversario che si sta dimostrando sempre più ostico da affrontare per qualunque formazione. Dopo il vantaggio di Cristian Mattioli nella prima frazione sono arrivati, entrambi nella ripresa, i guizzi di Boni (pezzo pregiato del mercato estivo) e Meliffi a regalare il successo ai padroni di casa e far vivere un altro weekend di gloria.

 

Che colpo per il Real San Giorgio che piega, tra le mura amiche, la Trillini Auto Jesi. I sangiorgesi si dimostrano roster in piena crescita e pronto a recitare un ruolo importante in campionato. Nel 5-3 della Borgo Rosselli c’è un po’ tutto. Il primo tempo di marca ospite, la reazione locale e il finale concitato fino al triplice fischio finale. Ci sono anche le doppiette di Roberto Vallucci (elemento di grande esperienza al servizio di mister Vecchiola) e di Diego Bartolucci (uno di quei veterani a cui Gabriele Pieralisi si affida per trovare al più presto continuità). Gli applausi del pubblico sono più che meritati per lo spettacolo fornito.

 

Eccola la riscossa della Dinamis dopo il pesante capitombolo in casa del Recanati. I falconaresi di Michele Pennacchioni hanno ragione del Cerreto d’Esi con un bel 3-1 al Palabadiali sintomo di pronto riscatto e capacità di lasciarsi alle spalle le cadute, anche quelle più rovinose. A griffare la vittoria Qorri, Mulinari e Quercetti tre giocatori, per certi versi molto indicativi in termini di esperienza, brillantezza e gioventù. Per gli “squali” il momentaneo gol del vantaggio è stato messo a segno dal sempre prolifico Pasquale Lo Muzio, pivot classe ’98 in attesa della definitiva esplosione nel massimo campionato regionale.

 

Chiude il programma il “posticipo” del sabato che ha visto fronteggiarsi la Nuova Juventina e il Montelupone C5. Ad imporsi sono gli ospiti con un roboante 4-8 figlio della super prestazione di Alex Ricci autore di cinque gol. I bianconeri provano con tutte le loro armi a fronteggiare quella che, ad oggi, è una delle principali realtà del campionato ma non riescono nel loro intento. Da segnalare anche la doppietta di Rudy Bacaloni, sempre più continuo sia nelle prestazioni che nel tabellino dei marcatori.

 

 

IL PROTAGONISTA

(Alex Ricci)


 

 

LA SORPRESA

(Olympia Fano)


 

 

Peppe Gallozzi