Serie C1: Verso l'ultima giornata

 

A SESSANTA DALLA FINE

PROLOGO

L’articolo odierno avrà un format diverso rispetto ai precedenti. Quello che leggerete sarà una sorta di editoriale che vi preparerà al meglio all’epilogo di venerdì prossimo. In un modo o nell’altro si chiuderà quello che può definirsi uno dei campionati di Serie C1 più belli degli ultimi anni per equilibrio, valore medio ed incertezza. E, come in ogni giornata, non mancheranno le sorprese. Prima della post season, che al pari della regular, si preannuncia entusiasmante.

 

IL PRIMO POSTO

Già definito con la vittoria del Cagli (56 punti) che, nel turno casalingo con il Futsal Pesaro, ha festeggiato il traguardo dinanzi ai suoi tifosi. L’ebbrezza della festa, l’emozione di aver portato un piccolo borgo dell’entroterra nel Futsal nazionale e la felicità di averlo fatto con una stagione da incorniciare. Tutti elementi che hanno giustificato un calo nelle ultime due giornate dove gli orange hanno rimediato altrettante sconfitte che hanno portato l’ottimo Grottaccia a meno sei. Nell’ultima sfida con il Futsal Potenza Picena si cercherà di onorare degnamente una splendida vittoria, seppur con un Samuele Buroni in meno perché squalificato.

 

ZONA PLAYOFF (da rivedere)

Il Grottaccia (50 punti) di Vagnarelli eviterà la semifinale e attenderà la finalista playoff. Merito del grandissimo torneo condotto dalla compagine cingolana che, con le reti di Banchetti e l’esuberanza di un gran collettivo, sta raccogliendo giornata dopo giornata applausi e consensi. Al terzo posto ecco il Fano (44 punti) di “Checco” Ferri, coralmente tra le formazione più forti in circolazione. Il rientro di Sebastianelli e la solidità di una squadra costruita da tempo potrebbero rappresentare un’incognita in fase di post season. E’ sicuro dei playoff il Castrum Lauri (39 punti) del bomber Jacopo Serantoni che può già pensare alla semifinale del Circolo del Tennis. Pieve d’Ico (36 punti) e Futsal Pesaro (36 punti) anche in caso di raggiungimento della quarta piazza (la quinta è stata già annullata dall’ottimo cammino del Grottaccia) non disputerebbero i playoff perché sconfitti in ogni criterio (scontri diretti, differenza reti negli scontri diretti ed eventuale classifica avulsa) rispetto al Castrum Lauri.

 

TERRA DI MEZZO

Può godersi un venerdì di assoluta tranquillità lo Jesi C5 (35 punti) di Gabriele Pieralisi. Dopo la vittoria in Coppa Marche nello splendido scenario del Palascherma, i leoncelli hanno ottenuto l’aritmetica certezza della permanenza con il blitz alla Bombonera di Cagli. Nel prossimo match interno con il Fano, ininfluente per entrambe, ci sarà l’occasione per congedarsi in totale felicità dal pubblico jesino, alleato fedele nel corso del campionato.

 

BAGARRE PLAYOUT – GLI ARTEFICI DEL PROPRIO DESTINO

Campocavallo (33 punti), Montelupone (33 punti) e Futsal Potenza Picena (31 punti) possono sperare fino alla fine di evitare la pericolosissima roulette di playout. Cavallari e rosanero sono avvantaggiati rispetto ai giallorossi potentini perché sono interamente padroni del proprio destino. Nella fattispecie in caso di pareggio o vittoria sui campi di Audax S.Angelo e Castrum Lauri le due squadre sono salve anche con parallelo successo del FPP sul Cagli. Le complicazioni sorgono a risultati incrociati. Proviamo a fare chiarezza.

N.B. Il Futsal Potenza Picena per evitare i playout deve solo vincere.

- Ipotesi 1: Vittoria FPP e sconfitte Montelupone/Campocavallo

Il FPP si salva immediatamente e rimarrebbero al quintultimo posto Montelupone e Campocavallo. Tra le due vige parità assoluta sia negli scontri diretti che nella differenza reti all’interno degli stessi (3-3 e 2-2). Si deve quindi ricorrere alla differenza reti globale che, in questo momento, penalizzerebbe il Montelupone.

- Ipotesi 2: vittoria FPP, vittoria Campocavallo e pareggio Montelupone

Il Campocavallo si salva immediatamente e restano quintultime FPP e Montelupone. In questo caso ad andare ai playout sarebbe l’FPP in virtù degli scontri diretti sfavorevoli (4-3 / 2-2).

- Ipotesi 3: vittoria FPP, vittoria Montelupone e pareggio Campocavallo

Il Montelupone si salva immediatamente e restano quintultime FPP e Campocavallo. Anche in questo caso sarebbe il FPP ad andare ai playout in virtù degli scontri diretti sfavorevoli (0-0 /2-1).

 

BAGARRE PLAYOUT – LA SALVEZZA DAGLI SPAREGGI

Nuova Juventina (29 punti), Pianaccio (28 punti) e Audax S.Angelo (22 punti) dovranno cercare di ottenere la salvezza passando dai playout. Qui c’è una regola fondamentale da tener d’occhio, quella dei dieci punti. Se l’Audax accumula dieci o più punti di svantaggio dalla quintultima non disputa i playout in qualunque caso. NJ e Pianaccio possono provare a migliorare il proprio piazzamento nelle trasferte con Pieve d’Ico e Grottaccia. Ricordiamo che, anche in questa stagione, dai playout si salverà una sola squadra attraverso il meccanismo di semifinali e finali. Lo Sporting Grottammare (17 punti) è già aritmeticamente retrocesso.

 

PRECISAZIONE

L’ultimo turno si giocherà tutto in contemporanea venerdì alle ore 21.45. La redazione di Futsalmarche.it inserirà i risultati tutti insieme e solamente alla comunicazione avvenuta, e certificata, del parziale di ogni gara. Si prega la massima tempestività e correttezza da parte dei dirigenti preposti.


TURNI PLAYOFF – PLAYOUT

1°Turno: venerdì 12 aprile

2°Turno: martedì 16 aprile

 

 

Peppe Gallozzi