Serie C1: Analisi 24° giornata

 

L’INCERTEZZA CHE REGNA

Il Grottaccia secondo in classifica

I NUMERI

Dall’accoppiata Campocavallo – Futsal Pesaro (quota 33) all’Audax S.Angelo (quota 22) ci sono otto squadre. E nessuna di queste può sentirsi tranquilla, con due giornate alla conclusione. Meraviglioso questo campionato di Serie C1 che deve ancora ufficializzare i suoi verdetti, tanto in chiave playoff quanto soprattutto in chiave playout. Nell’ultimo turno si fa registrare un solo pareggio tra Futsal Potenza Picena – Jesi (il quinto consecutivo per i potentini), mentre di vittorie esterne se ne registrano due, e cioè il blitz del Pianaccio a Senigallia e quello della Nuova Juventina a Pesaro. Tutte le formazioni in rete con lo score più eclatante in Audax – Pianaccio 1-7. Parlando di classifica marcatori scatta avanti Banchetti a quota 42, approfittando di una giornata di digiuno di Luca Maggioli.

 

IL RACCONTO DELLA GIORNATA

Spigolosa, tirata e senza esclusione di colpi la sfida del Circolo del Tennis tra Fano C5 e Campocavallo. Termina 2-1 in favore dei granata bravi e solidi nel portarsi, per ben due volte, avanti con Sabatinelli e D’Andrea. In mezzo l’illusorio pareggio di Gravina che non è stato sufficiente agli ospiti per tornare a casa con punti in tasca, nonostante un grandissimo secondo tempo disputato. Merito di un Fano coriaceo e compatto, meritatamente al terzo posto della classe. Direzione di gara molto discussa da ambedue le parti per alcuni colpi proibiti, da parte sia di Mulinari che di Sabatinelli, trattati con estrema superficialità in particolar modo dal signor Serafini di Pesaro.

 

La notizia di giornata è l’exploit esterno della Nuova Juventina ai danni del Futsal Pesaro che ha impedito ai rossiniani di festeggiare la salvezza e concentrarsi sull’assalto ai playoff. La truppa di Montegranaro si impone 3-4 esaltando la classe di un intramontabile Cleverson Favetti. Il campione brasiliano sigla tre reti e dispensa magia con i suoi piedi, letali per la retroguardia locale. Alla Messina band non bastano due goal di Baldelli e un goal di Poggiaspalla per evitare il KO che arriva, puntuale, con la rete di Elisio Marzetti un altro degli immancabili sul tabellino dei marcatori. La lotta entra nel vivo ed entrambe dovranno lottare fino all’ultimo.

 

Futsal Potenza Picena – Jesi, snodo cruciale in chiave salvezza, si conclude 2-2 ma non mancano le polemiche dei giallorossi per un episodio accaduto proprio nel finale di gara. Gattafoni, rientrato dopo l’esclusione di qualche tempo fa, viene steso proprio sul fil di sirena per quello che potrebbe essere il sesto fallo. Potrebbe esserlo quasi per tutti, avversari compresi, ma non per i direttori di gara che sanciscono invece la fine della partita tra l’incredulità generale. Prima di questo il match ha regalato emozioni e colpi di scena, con i padroni di casa (orfani duranti il match di Gabbanelli prima e Massacesi poi) avanti Matteucci e Diomedi impattati per ben due volte dai leoncelli con Tittarelli e Bartolucci. La banda Pieralisi, sempre molto pericolosa, conquista un altro punto importante restando paradossalmente in corsa anche per i playoff.

 

Il portiere goleador Ettore Bonci trascina il Pieve d’Ico alla vittoria contro l’ostico Montelupone, privo dello squalificato Rudy Bacaloni. Due reti dell’estremo difensore, unite agli squilli di Garavani, Latessa e Marchetti sigillano il 5-2 di Peglio e permettono alla Pieve di continuare a sognare in ottica playoff. Sponda rosanero la classifica, allo stato attuale, non è facile e per venire fuori e non essere risucchiati dalle sabbie mobili sarà fondamentale non perdere lo scontro diretto con il Futsal Potenza Picena di venerdì prossimo. Mister Bussolotti può contare su una certezza in più quella rappresentata da Andrea Baldassari, due volte in goal nonostante la sconfitta.

 

Un super Pianaccio sbanca nettamente la tana dell’Audax S.Angelo e ottiene un duplice effetto. In primis inguaiare, e non di poco, i giallorossi direttissima concorrente in zona playout e ora al penultimo posto. In secundis confermare un ottimo momento di forma, perché vincere 1-7 in certi campi non è da tutti. Merito di una grande prestazione corale da parte dei ragazzi di Luca Dominici capaci di esaltarsi con la tripletta di Maicol Boni, la doppietta di Mattioli e le marcature di Barbadoro e del portiere Severini. Per i senigalliesi è notte fonda, ventidue punti e il penultimo posto impongono di non mollare ma il morale non può certo considerarsi positivo. Di capitan Olivi il goal della bandiera.

 

Tutto facile per il Grottaccia di Marco Vagnarelli secondo in classifica. La formazione cingolana non inciampa nella classica buccia di banana rappresentata dallo Sporting Grottammare, liquidando 6-1 il fanalino di coda del campionato. Il parziale di 4-0 con cui le squadre rientrano negli spogliatoi rende un’immagine precisa di quanto accaduto sul rettangolo di gioco con il dominio, netto e perentorio, da parte dei padroni di casa. Due centri per Joele Banchetti che ripiomba davanti a Maggioli rilanciando la sfida per il titolo di capocannoniere. A segno anche Mamadou Diop, uno di quegli elementi che potrebbero dare un contributo determinante in questo finale di stagione che, dalle parti del Palaquaresima, vogliono vivere intensamente.

 

Che colpo del Castrum Lauri che si concede il lusso di superare 5-3 la capolista Cagli, in campo dopo i lunghi festeggiamenti settimanali a seguito della vittoria del campionato e della conseguente promozione in Serie B. A trascinare i padroni di casa uno scatenato Leonardo Amadio, protagonista di una tripletta e di molteplici giocate degne di nota. A completare la festa i fratelli Emanuele e Fabio Salvi che spingono il Castrum alla caccia di un piazzamento playoff che adesso non è più utopia. Per gli orange in goal Orlandi, Buroni e Cirillo. Mai sconfitta fu più indolore dopo il pezzo di storia scritto tra le mura della Bombonera.

 

IL PROTAGONISTA

(Leonardo Amadio)

LA SORPRESA

(Nuova Juventina)

I PRONOSTICI DEL GALLO

Fano – Audax S.Angelo 1

Nuova Juventina – Castrum Lauri 1

Montelupone – Futsal Potenza Picena X

Campocavallo – Grottaccia 2

Cagli – Jesi 1

Sporting Grottammare – Pieve d’Ico 2

Pianaccio – Futsal Pesaro X

 

Peppe Gallozzi