Serie C1: Analisi 23° giornata

 

FESTA ORANGE, CAGLI IN SERIE B

La festa del Cagli

I NUMERI

Il Cagli di Gago Giommi archivia la pratica promozione e sbarca con pieno merito in Serie B. I contenuti della festa promozione saranno raccontati in uno speciale che prepareremo nei prossimi giorni con tutti i protagonisti. Intanto, alle spalle, continua la lotta per i playoff. Se il Grottaccia e il Fano stanno provando a prendere il largo, per la quarta e la quinta posizione (sperando che possano essere utili a disputare la post season) c’è assoluta incertezza. In due punti, tra 33-31, ci sono ben sei squadra. Qualcosa di mai visto prima. Stesso dicasi per la zona playout dove bastano un paio di risultati per cambiare diametralmente le prospettive stagionali. Tre i pareggi dell’ultimo turno e due i blitz esterni (Grottaccia e Campocavallo). Tutte le formazioni in rete con il massimo score raggiunto in Cagli – Futsal Pesaro 11-4. Nella parentesi che appassiona gli addetti ai lavori, e cioè la lotta per il titolo di capocannoniere, Maggioli avanti di una rete (41) su Banchetti (40). Terza posizione per il bomber Jacopo Serantoni a quota 30.

 

IL RACCONTO DELLA GIORNATA

Termina 3-3 uno dei match più attesi della giornata e cioè quello che vedeva affrontarsi Futsal Potenza Picena e Castrum Lauri. Tanti i contenuti emersi in questa partita dove sono brillate le qualità offensive di entrambe le formazioni, distanziate da quattro punti e cinque squadre in mezzo. Per render parzialmente vana la tripletta di uno scatenato Jacopo Serantoni (che quando è stato schierata ha quasi sempre portato il massimo dei punti per la sua compagine) sono serviti i guizzi di Gabbanelli, Massacesi e Matteucci, tre dei giocatori ai quali il FPP deve affidarsi per venir fuori dalle posizioni critiche della graduatoria. Polemiche da ambo le parti per una direzione di gara molto permissiva che in certi momenti ha reso molto spigolosa la partita.

 

Supera anche l’esame Montelupone il Grottaccia di Marco Vagnarelli. La truppa cingolana prosegue il suo grande campionato e cerca, da qui alla fine della regular season, di incrementare sempre di più il vantaggio dalle inseguitrici. Nel 2-4 ottenuto fuori casa ci sono quattro marcatori diversi (Crescimbeni, Leonardo Fufi, Joele Banchetti e Giuliano) sintomo di una condizione fisica e mentale eccellente da parte di tutta la squadra. Sponda rosanero alcuni passi indietro soprattutto dal punto di vista dell’agonismo che non dovrebbe mai mancare in certi frangenti. La nota più lieta dalla quale ripartire per mister Bussolotti è rappresentata dall’ennesima rete di Alessandro Giordano, arrivato al diciannovesimo centro stagionale.

 

Non mancano le emozioni in Jesi – Pieve d’Ico considerata, giustamente, una delle partite da tripla alla vigilia di questo turno. Meglio i leoncelli nella prima frazione che, sospinti anche e soprattutto dal calore del proprio pubblico, sono partiti forte impartendo ritmi e manovre alla gara. Guerra e Tittarelli (in mezzo il momentaneo pari di Marchetti) hanno permesso alla banda Pieralisi di rientrare negli spogliatoi sul 2-1 accompagnati dagli applausi del pubblico. La riscossa Pieve si è materializzata nei secondi trenta minuti quando Garavani prima, e Paolillo poi, hanno messo la freccia sul risultato portandosi avanti fino all’ultimo giro di lancette. E’ stato attraverso il power play deciso dai locali che Simone Giacchè, determinante in questa situazione, ha depositato alle spalle del portiere avversario sancendo il definitivo 3-3.

 

A dispetto del risultato di 1-4 il Campocavallo ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie per aver ragione del fanalino di coda Sporting Grottammare. Merito dell’ardore messo in campo dalla formazione di Piero Antimani che, tuttavia, dopo essere passata in vantaggio con Lini si è ritrovata con un giocatore in meno per via dell’espulsione di Langiotti a causa di un colpo proibito rifilato a Mulinari. Il pari degli osimani arriva sul finale di primo tempo e porta la firma del solito Monteferrante. Nel secondo tempo entrambe le squadre provano a vincere la partita con una miriade di occasioni create. Lo scatto giusto lo compie il Campocavallo che, sulle ali dei giovani Gravina (doppietta) e Gallozzi, timbra l’1-4 che consente di incamerare una posta in palio preziosa in chiave salvezza.

 

Pari e patta tra Pianaccio e Fano in una partita non certo ricca di emozioni e dominata, per ampi tratti, dal tatticismo. L’1-1 di San Michele al Fiume porta punti preziosi per entrambe le contendenti che possono avanzare a caccia dei rispettivi obiettivi quali playout e playoff. Chiappori sblocca per i granata, Ghetti pareggia per il Pianaccio e fino alla conclusione non accade più nulla. Tanto nervosismo sponda locale a causa di un atteggiamento molto poco collaborativo del direttore di gara, riscontrato dalla moltitudine dei presenti. Prosegue il gran campionato del Fano di mister Ferri a cui va dato il merito di aver forgiato, negli anni, un collettivo da far invidia a tanti e capace anche in questa stagione di ritagliarsi uno dei ruoli da protagonista.

 

Vittoria di platino in ottica salvezza per la Nuova Juventina che liquida, tra le mura di casa, 8-4 una diretta concorrente in zona playout come l’Audax S.Angelo. Match ben disputato da Cleverson Favetti e soci che in casa possono vantare un ruolino di marcia importante, inversamente proporzionale alla propria classifica. Sugli scudi uno scatenato Alex Mancinelli autore di tre reti e autentica spina nel fianco per la difesa senigalliese. Sponda Audax un KO duro da digerire per mister Petrolati che, tuttavia, può consolarsi con le reti del suo giovanissimo bomber classe 1999 Lorenzo Liberati che si conferma tra le novità più liete dell’intera stagione. Di Olivi e Serpicelli le altre due inutili marcature.

 

Sabato è stato il giorno della festa alla Bombonera di Cagli. Gli orange di Giacomo “Gago” Giommi, davanti ad una cornice di pubblico fiabesca, hanno superato 11-4 la Futsal Pesaro conquistando con tre giornate d’anticipo l’aritmetica promozione in cadetteria. Tra canti, balli e la celebre canzoncina che conosceremo nei prossimi giorni i padroni di casa divertono e si divertono esaltando le doti realizzative di Luca Maggioli, autore di una tripletta. A completare la festa le doppiette di Mochi, Buroni e Cirillo, e le reti di Barzotti e Pieri. Per i rossinani, arrivati con tante asssenze, da segnalare la doppietta di Zavoli. Il giusto coronamento di un campionato condotto dalla prima all’ultima giornata in vetta alla graduatoria dimostrando di essere ampiamente maturi per il salto di categoria. Ora non resta che terminare al meglio la stagione e godersi la Supercoppa con lo Jesi, campione di Coppa Marche.

 

IL PROTAGONISTA

(Alex Mancinelli)

LA SORPRESA

(Pianaccio)

 

I PRONOSTICI DEL GALLO

Fano – Campocavallo 1

Futsal Potenza Picena – Jesi X

Futsal Pesaro – Nuova Juventina 1

Pieve d’Ico – Montelupone 1

Audax S.Angelo – Pianaccio X

Grottaccia – Sporting Grottammare 1

Castrum Lauri – Cagli 1

 

Peppe Gallozzi