Serie C1: Analisi 20° giornata

 

LA VITTORIA DELL’ORGOGLIO

Il Grottaccia supera il Cagli

I NUMERI

Magari non sarà utile ai fini del campionato ma una cosa è certa. Al Palaquaresima di Cingoli, davanti alla sua gente, il Grottaccia vive un venerdì da sogno piegando la capolista Cagli. Undici punti separano le due squadre in classifica a sei giornate dalla conclusione. E gli orange vogliono chiudere il prima possibile la pratica. Intanto la giornata, che si concluderà mercoledì sera con il posticipo tra Futsal Pesaro e Jesi, ha regalato goal e spunti di riflessione. Un solo pareggio (Pieve d’Ico – Futsal Potenza Picena) e una sola vittoria esterna, quella del Montelupone. Per il resto Grottaccia, Fano, Pianaccio e Campocavallo fanno valere il fattore campo. Il 6-1 di Pianaccio – Sporting Grottammare è il punteggio più eclatante. Banchetti precede di due lunghezze Maggioli (37-35) e questo, di duello, è destinato a protrarsi fino alla fine.

 

IL RACCONTO DELLA GIORNATA

Non si ferma più questo Fano C5 che centra l’ottavo risultato utile consecutivo e la quinta vittoria di fila. I granata hanno riabbracciato Michele Sabatinelli che, a suon di goal, sta ripagando l’attesa della sua società. Sono suoi due dei cinque centri con cui i fanesi hanno superato 5-4 un ottimo Castrum Lauri che ha venduto carissima la propria pelle. Un doppio Serantoni, Paolella e Amadio hanno dato a lungo l’impressione di poter portar via punti dalla Trave ma non hanno fatto i conti con il gigante Stefano Chiappori. La sua tripletta, unita alla solita prova di carattere e solidità, ha regalato a mister Ferri un bottino fondamentale per continuare a lottare in piena zona playoff.

 

Emozioni e goal in Pieve d’Ico – Futsal Potenza Picena chiusa sul 4-4 con la formazione di casa costretta a rimontare. Merito di una buonissima prestazione dei giallorossi che hanno dato prova di potersela giocare contro chiunque, anche con chi gode attualmente di una graduatoria migliore. Diomedi e Gabbanelli mandano subito il FPP sul doppio vantaggio ma, prima dell’intervallo, è un goal di Ghiselli a spedire le squadre al riposo sull’1-2. Al rientro dagli spogliatoi De Luca e ancora Gabbanelli, le cui reti sono state intervallate dal solito Bonci, sembrano dare l’impressione di un blitz esterno annullato negli ultimi minuti da Latessa e Garavani.

 

Il Grottaccia si prende la vittoria dell’orgoglio e della gloria piegando, davanti al numerosissimo pubblico del Palaquaresima, il Cagli capolista. Termina 3-1 in favore della truppa guidata da Marco Vagnarelli brava a capitalizzare al meglio le occasioni create, resistendo alle offensive ospiti soprattutto nella ripresa. Dopo il primo tempo chiuso in parità con le reti di Giuliani e Cirillo, nella ripresa l’allungo decisivo dei padroni di casa. Mosconi e Joele Banchetti griffano la vittoria e si prendono i meritati applausi della gente presente sulle tribune. Per gli orange di Giommi, orfani di capitan Azalea, una battuta d’arresto che tutto sommato può starci ma la voglia di chiudere i conti è tanta. Da segnalare un tiro libero fallito dal bomber Maggioli ipnotizzato dall’estremo Palma.

 

Blitz di cuore e carattere quello effettuato dal Montelupone sul difficilissimo campo dell’Audax S.Angelo. La partita, come prevedibile, non è adatta ai deboli di cuore e questo si palesa già dalla prima frazione. Bacaloni la sblocca per gli ospiti, Pancotti pareggia e Giordano manda avanti i suoi in vista dell’intervallo. Riprese le ostilità il copione non varia con l’Audax a dare intensità e il Montelupone a sfruttare tutte le possibili ripartenze concesse. Pierfederici fissa il 2-2, Palmieri e ancora una scatenato Giordano piazzano l’allungo determinante che taglia le gambe ai giallorossi. L’ultimo a mollare è, tuttavia, capitan Olivi che prima riaccorcia le distanze e poi, all’ultimo secondo, coglie un palo incredibile che fa tremare i rosonero. Tira un sospiro di sollievo mister Bussolotti e si gode la classifica che adesso si fa veramente interessante.

 

Si riscatta il Pianaccio che scaccia i fantasmi delle ultime giornate superando, con un netto 6-1, il fanalino di coda Sporting Grottammare che ora è veramente distante dal carro playout. Sette punti separano infatti il giovane manipolo di Piero Antimani dalla speranza di salvezza e le possibilità sembrano ridotte al lumicino. Alla doppietta dell’esperto Maicol Boni seguono le reti di Ghetti, Giulio Mattioli, Bracci e Andrea Rossi. Pianaccio c’è e l’Imperatore Luca Dominici c’è da giurare che saprà toccare tutte le corde dei suoi ragazzi per battagliare fino alla fine. Per lo Sporting rete di Salvatore Orefice.

 

Vittoria di personalità per il Campocavallo nel consueto “posticipo” del sabato. Censori e soci sbrigano la pratica Nuova Juventina domando l’avversario e sfruttando alla perfezione quanto gli capita nei sessanta minuti di gioco. Primo tempo che sorride subito agli osimani avanti con i goal di Violini e Lucchetti. Di Baleani il momentaneo 1-1. Nella seconda frazione, complice qualche errore dell’estremo montegranarese, i biancoblu prendono il largo con Mulinari, Gravina e Monteferrante salendo a quota 26 in classifica e lasciandosi, per il momento, alle spalle la quota playout. Inutile il 5-2 di Marco Ramundo.

 

Futsal Pesaro – Jesi C5 si disputerà mercoledì sera.

 

IL PROTAGONISTA

(Marco Vagnarelli)

LA SORPRESA

(Fano C5)

 

I PRONOSTICI DEL GALLO

Montelupone – Campocavallo 1

Jesi – Grottaccia 2

Futsal Potenza Picena – Futsal Pesaro 1

Sporting Grottammare – Fano C5 2

Nuova Juventina – Pianaccio X

Cagli – Audax S.Angelo 1

Castrum Lauri – Pieve d’Ico X

 

Peppe Gallozzi