Serie C1: Analisi 15° giornata

 

DI NUOVO IN CAMPO

Campocavallo e Futsal Pesaro in campo

I NUMERI

Dopo la sosta concomitante con le Futsal Finals Cup 2019 sono tornate in campo le quattordici formazioni di Serie C1. Una giornata importante dove spiccano i tre pareggi, uno su tutti quello della capolista Cagli che rallenta così la sua corsa. Tra le vittorie salta all’occhio il 10-1 con cui lo Jesi (fresco vincitore di Coppa Marche) si è sbarazzato del Montelupone. Nessuna successo esterno in questo turno e classifica marcatori che si fa sempre più entusiasmante. Sembrava lanciatissimo Luca Maggioli del Cagli ma, giornata dopo giornata, Joele Banchetti ha fatto registrare numeri impressionanti fino a portarsi a soli due goal dal bomber cagliese, nella fattispecie 30 e 28. Più staccato Serantoni, a quota 20.

 

IL RACCONTO DELLA GIORNATA

Chi pensava che lo Jesi fosse sazio dal successo in Coppa si è risvegliato bruscamente. I leoncelli di Gabriele Pieralisi sfoderano un’autentica sinfonia per sbarazzarsi del Montelupone che incappa, a sua volta, in una serata da incubo. Il 10-1 della Palestra Carbonari è eloquente e lancia un chiaro messaggio in ottica playoff. Quattro le doppiette sul tabellino dei marcatori da quella di Bartolucci fino a quella del solito Bravi passando per i doppi centri di Tittarelli e Mammoli. A completare la festa Genangeli e Calcatelli, elementi preziosissimi nello scacchiere biancorosso. Per gli ospiti la rete, arrivata sul parziale di 3-0, è stata realizzata da Marco Ricci.

 

Danno spettacolo Futsal Potenza Picena e Nuova Juventina in un match di medio bassa classifica dall’altissimo contenuto spettacolare. Termina 5-5 al PalaOrselli con le due compagini che conquistano un punto utile a muovere la graduatoria. Primo tempo in favore dei padroni di casa avanti 3-1 grazie alle reti di Massacesi (due goal) e Gattafoni. Nella ripresa crescono i bianconeri e producono, paradossalmente dopo il 4-1 di Diomedi, le cose migliori. Mancinelli, Marzetti, Corallini e Favetti rendono vana anche la quinta rete del Pupo Giacomo Cassaro mandando la gara agli archivi con una bella X.

 

Il Pieve d’Ico si rilancia rifilando un perentorio 8-3 al Pianaccio. I ragazzi di San Michele al Fiume, che dopo pochi minuti hanno rinunciato a Palazzini e Sabbatini ricorsi alle cure mediche, nulla hanno potuto contro lo strapotere dei locali trascinati da una grandissima prova corale. In rete quasi tutti gli uomini a disposizione del player manager Bertozzi e cioè Meliffi (2), Lentinello, Garavani, Latessa, Marchetti, Ghiselli e il portiere Bonci che ha ripreso il suo posto tra i pali. Il Pieve torna prepotentemente in zona playoff lasciando i dirimpettai in difficoltà e in piene sabbie mobili della classifica.

 

Difende il secondo posto il Grottaccia di Marco Vagnarelli che dinanzi al pubblico amico rispedisce indietro l’Audax S.Angelo. Il 7-1 del PalaQuaresima appare una punizione troppo dura per i ragazzi di Diego Petrolati in partita per larghissimi tratti e poi piegati definitivamente solo in situazione di quinto di movimento. Primo tempo molto equilibrato e chiuso 1-1. Nella ripresa l’allungo dei cingolani spinti, come al solito, dalla doppietta di Joele Banchetti. A rubargli la scena, per questa volta, il compagno Leonardo Fufi autore di tre goal e mattatore di giornata. Nei senigalliesi in rete l’interessantissimo classe 1999 Lorenzo Liberati, pivot dotato di un tiro che poche volte lascia scampo.

 

La notizia dell’ultimo turno è il pareggio interno della capolista Cagli che impatta 3-3 con il Fano C5. I granata di Checco Ferri hanno il merito di crederci fino alla fine e strappare un punto preziosissimo nella tana degli orange. Maggioli, Buroni e Cirillo, tallonati dalla doppietta di Fabbroni chiudono il primo tempo sul 3-2 e danno a tutti l’impressione che la banda Giommi possa conquistare altri tre punti della sua cavalcata in vetta. Così non è perché, al rientro dagli spogliatoi, l’unico goal realizzato è quello di Solazzi che decreta il 3-3 definitivo.

 

Bel colpo dello Sporting Grottammare che strappa un punticino prezioso in trasferta al cospetto di un sempre temibile Castrum Lauri. I ragazzi di Piero Antimani non ne vogliono sapere di vestire i panni della vittima sacrificale ed escono indenni da uno dei campi più difficili della Serie C1. La doppietta di Amadio illude i locali che subiscono, nel secondo tempo, il controsorpasso dei biancorossi spinti dalle marcature di Langiotti e Deogratias (nella prima frazione il momentaneo 1-0 era stato realizzato da Di Berardino). A salvare il Castrum ci ha pensato Paolella autore del 3-3 finale.

 

Chiude il palinsesto il 4-3 con cui il Futsal Pesaro supera il Campocavallo e incamera un bottino prezioso in chiave playoff. Dopo il vantaggio rossiniano di Vagnini e il pareggio osimano di Gallozzi è Michele Cuomo (che si rivelerà l’MVP) a mandare le formazioni al riposo sul 2-1. Nella ripresa Zavoli allunga, Monteferrante e Violini riescono ad agguantare il pareggio prima del gioiello di Cuomo che vale il 4-3. Un’iniezione di fiducia per il pivot scuola PesaroFano in grado senza dubbio di far fare un ulteriore salto di qualità alla sua squadra se si confermerà su questi livelli.

 

IL PROTAGONISTA

(Michele Cuomo)

 

LA SORPRESA

(Jesi C5)

 

 

I PRONOSTICI DEL GALLO

Fano – Futsal Pesaro X

Audax S.Angelo – Castrum Lauri 1

Pianaccio – Jesi 2

Grottaccia – Pieve d’Ico 2

Sporting Grottammare – Cagli 2

Nuova Juventina – Montelupone 2

Campocavallo – Futsal Potenza Picena X

 

Peppe Gallozzi