Serie C1: Analisi 14° giornata

CAVALCATA SOLITARIA

Cagli sempre più in vetta al campionato

I NUMERI

Tredici punti di vantaggio. E’ il distacco del Cagli dalla seconda in classifica che attualmente è il Grottaccia. Una marcia impressionante quella degli orange capaci di conquistare, orientativamente, un punto a giornata sulle potenziali inseguitrici. Con Sporting Grottammare – Futsal Potenza Picena da recuperare, due sono stati i colpi esterni nell’ultima giornata che è stata caratterizzata da un solo pareggio, quello tra Fano e Grottaccia. Tutte le formazioni sono andate in rete e il distacco tra la zona playoff e quella dei playout è di appena due lunghezze. Continua, in classifica marcatori, il duello a distanza tra Maggioli e Banchetti che regalerà emozioni ancora a lungo. Più staccato, ma sempre pronto ad inserirsi, il rientrante Serantoni.

 

IL RACCONTO DELLA GIORNATA

Ormai è una marcia solitaria quella del Cagli di Gago Giommi che supera, a pienissimi voti, anche il difficile esame in trasferta nella tana del Montelupone. I rosanero padroni di casa provano a mettere in campo le loro armi ma lo strapotere della capolista emerge anche in questa occasione. Dopo le reti nella prima frazione di Mazzanti e Maggioli, tanto per cambiare, è stato Bacaloni a illudere i locali di una possibile rimonta. A riportare tutti con i piedi per terra, consolidando il primato orange, ci hanno pensato Orlandi e Barzotti per l’1-4 finale. E ora, per il Cagli, testa alle Finals Cup.

 

Match a due volti tra Fano e Grottaccia che si spartiscono la posta in palio impattando 2-2. Un tempo per parte, sia per qualità e quantità di gioco prodotto e sia nel punteggio. Prima frazione di marca granata con i ragazzi di Checco Ferri a tirare le fila e imprimere un gran ritmo alla partita. Nel 2-0 con cui le formazioni vanno all’intervallo spiccano le reti di Solazzi del giovane classe ’98 Leone. Nella ripresa la banda Vagnarelli si scuote e si ritrova confermandosi realtà consolidata di questo campionato. Segnano Joele e Johannes Banchetti, con quest’ultimo che si prende totalmente la scena con una prova determinante sotto tantissimi punti di vista.

 

Chi piazza il colpaccio esterno è il Castrum Lauri che sbanca un campo difficilissimo come quello del Pianaccio guidato dall’Imperatore Luca Dominici. Nel 2-3 di San Michele al Fiume c’è tutto il vigore di due squadre che vogliono recitare un ruolo importante in questa stagione, della serie vivere e non sopravvivere. Dopo il vantaggio di Rossi nella prima frazione, nella ripresa il Castrum cambia letteralmente marcia e con Emanuele Salvi, Serantoni e Amadio rende vano non solo il primo vantaggio locale ma anche il momentaneo 2-1 del solito Gabriele Sabbatini. Punti pesantissimi che valgono il terzo posto in classifica per la truppa di Mauro Broda.

 

Tre punti dal valore inestimabile per l’Audax S.Angelo che trova forza davanti al proprio pubblico e piega 2-1 la Futsal Pesaro, formazione che naviga da tempo nelle acque di alta classifica. I giallorossi si conquistano il preziosissimo bottino soprattutto nella ripresa riuscendo due volte a mettere la freccia sui dirimpettai. Benigni fa esplodere per la prima volta il pubblico senigalliese, ma la Futsal Pesaro riesce a tornare in gara con Zavoli. Per regalare la posta in palio a Diego Petrolati serve il guizzo di un sempre più prolifico Pierfederici, uno che se si mantiene sugli standard a cui ha abituato potrebbe essere la reale arma in più di questa squadra.

 

Un’altra squadra che soprattutto tra le mura amiche si conferma temibile e attrezzata è la Nuova Juventina che si è concessa il lusso di piegare lo Jesi C5, tra le pochissime squadre a portar via punti alla capolista. Nel 6-4 di Montegranaro brillano la doppietta di Corallini, giovane dalle grandi prospettive, la classe di Cleverson Favetti e i giovani guizzi di Catini, Mancinelli e Pecorari. I leoncelli di Gabriele Pieralisi accusano il colpo e non riescono a produrre le loro solite proverbiali giocate limitandosi alla doppietta di Rocco Mammoli e alle reti di Bravi e Giacchè. Per i bianconeri si tratta di un passo avanti importante che consente, momentaneamente, di uscire dalle sabbie mobili della classifica.

 

Seconda vittoria consecutiva per il Campocavallo che piega il Pieve d’Ico al termine di una partita pirotecnica e ricca di colpi di scena. Nella prima frazione domina il totale equilibrio tra le contendenti con Monteferrante e Lausdei in rete per gli osimani e la coppia Paolillo-Meliffi per gli ospiti. Nella ripresa i cavallari mettono il turbo e allungano sul 4-2 prima con Luchetti e poi con Violini bravi a farsi  trovare nel posto giusto al momento giusto. Il goal del 4-3 del player manager Bertozzi serve solo per le statistiche e non cancella la gioia dei padroni di casa che iniziano a lasciarsi alle spalle la parte bassissima della classifica.

 

Sporting Grottammare – Futsal Potenza Picena non disputata.

 

IL PROTAGONISTA

(Johannes Banchetti)

 

LA SORPRESA

(Audax S.Angelo)

 

Peppe Gallozzi