Serie C1: Analisi 10° giornata

TUTTO (O QUASI) DA SCOPRIRE

I NUMERI

Risulteremo ripetitivi ma non possiamo fare altrimenti. In questa Serie C1 capirci qualcosa è veramente cosa ardua. Tra il secondo e l’ultimo posto ci sono sei punti, sempre sei punti. Davanti una certezza, il Cagli, che viaggia a più undici e tenendo questa media diventa veramente difficile pensare ad un finale non di gloria per gli orange. Tutte le squadre sono andate in rete nell’ultima giornata, due hanno marchiato blitz esterni (Cagli e Nuova Juventina) mentre solo tre hanno fatto valere il fattore campo (Grottaccia, Castrum Lauri e Pieve d’Ico). A secco Gattafoni del Potenza Picena, l’exploit di Banchetti con sette reti realizzate lo porta al secondo posto tra i marcatori. In vetta sempre Maggioli che, nel dubbio, ha piazzato un’altra tripletta.

 

IL RACCONTO DELLA GIORNATA

Nella prima delle due sole gara andate in scena venerdì sera, non si fanno male Fano e Pianaccio. In quella che alla vigilia poteva essere considerata una gara prettamente muscolare, non sono mancati gli spunti tecnici con entrambe le contendenti che non hanno disdegnato gioco e manovre elaborate. Di Maggio e Nespola hanno illuso i padroni di casa con i parziali di 1-0 e 2-1 ma sono stati puntualmente raggiunti dagli ospiti con i guizzi di Boni e Rossi. Un punto ciascuno, utile a dare continuità ai rispettivi cammini.

 

Un marziano al PalaQuaresima. Stiamo parlando del bomber Joele Banchetti tornato più che decisivo per risollevare le sorti del suo Grottaccia. Trascinata dalla bellezza dei sette goal del suo cannoniere principe (alcuni dei quali di pregevole fattura), la formazione di mister Vagnarelli supera un osso durissimo come il Montelupone e torna a respirare aria buona in classifica. Tra gli ospiti, orfani di mister Bussolotti per motivi lavorativi, spiccano la tripletta del Pupo Cassaro e la doppietta di Giordano. Due elementi dai quali bisognerà assolutamente ripartire sin dal prossimo turno.

 

Successo importantissimo per il Castrum Lauri che, tra le mura amiche, si prende una scalpo importante. Stiamo parlando del Potenza Picena che coglie la seconda battuta d’arresto consecutiva nella settimana che ha visto anche la sua esclusione dalle Final Eight di Coppa Marche. Nel 6-3 in favore del Castrum brilla la doppietta di un sempre più determinante Leonardo Amadio. In goal anche i bomber Fabio Salvi e Jacopo Serantoni per la gioia di Mauro Broda che se li tiene stretti. Per i giallorossi le note più liete sono rappresentate dai goal di Diomedi e Gabbanelli due che con la loro esperienza e qualità possono aiutare il FPP a venir fuori da questa mini crisi di risultati.

 

Chi non riesce ancora ad invertire il trend è il Campocavallo. Orfano di Mulinari e Orlandoni ma fresco di qualificazione in rimonta (Con il Potenza Picena) per le Finals di Coppa, il team osimano non riesce ad aver ragione dello Sporting Grottammare salvandosi solo a pochi secondi dalla fine dallo scivolone casalingo. E’ infatti un goal di Gallozzi, in situazione di quinto di movimento, a evitare la sconfitta alla banda Pizzichini dopo che i biancorossi ospiti stavano conducendo grazie alla rete di un sempre pimpante Dudu Lini. 1-1 il risultato della Vescovara che tiene tutti ancora bloccati nelle parti basse della classifica.

 

Chi troviamo attualmente al secondo posto in classifica? Troviamo il Pieve d’Ico che investito dal calore dei propri tifosi supera a pieni voti l’esame Jesi C5. I leoncelli, nonostante tantissime defezioni, riescono comunque a rendersi pericolosi per tutto l’arco del match ma tornano a casa sconfitti 3-1. Bravi, ancora una volta tra i più positivi, sblocca il punteggio ma scatena con la sua rete tutta la rabbia delle “Pieve”. Ghiselli, eroe locale, pareggia e prelude alle reti di Cimatti e Meliffi che consegnano al player manager Samuele Bertozzi la palma di seconda forza del campionato.

 

La Nuova Juventina conquista punti pesantissimi e dal valore inestimabile in trasferta nella tana dell’Audax S.Angelo. In uno dei campi più caldi della Serie C1, Favetti e soci mostrano ancora il loro lato migliore fatto di esperienza, scaltrezza e voglia di stupire. Ai senigalliesi non basta una doppietta di Camillini per evitare il 2-5 che matura, a cavallo di primo e secondo tempo, con le marcature di Catini, Mancinelli, Corallini, Marzetti e Favetti. Continua a stupire, dunque, questa Juventina da tanti considerata oggetto misterioso alla vigilia della stagione ed oggi tra le note più liete di questo inizio di stagione.

 

Non fa neanche più notizia questo Cagli, versione corsaro anche in un campo nobile come il Palafiera. La Futsal Pesaro di Rosario Messina, e non certo l’ultima arrivata, viene annientata già nella prima frazione dalla capolista che mette in freezer il match con un eloquente parziale di 0-4, nonostante le difficoltà del primo quarto d’ora di gioco. Le due reti di Poggiaspalla nella ripresa sembrano lasciar presagire ad una riscossa dei padroni di casa, subito domata dalla doppietta di Maggioli (con la rete del primo tempo per lui è una tripletta) e da un altro centro di Orlandi.  2-7 il risultato finale che lancia ancora gli orange sempre più in vetta. La seconda classificata dista undici lunghezze. Meglio di così…

 

IL PROTAGONISTA

(Joele Banchetti)

LA SORPRESA

(Castrum Lauri)

 

I PRONOSTICI DEL GALLO

(score precedente 1/7 a caccia del riscatto)

Jesi – Potenza Picena X

Montelupone – Pieve d’Ico 1

Pianaccio – Audax S.Angelo 1

Sporting Grottammare – Grottaccia 2

Nuova Juventina – Futsal Pesaro 1

Campocavallo – Fano 1

Cagli – Castrum Lauri 1

 

Peppe Gallozzi