Serie C1: Analisi 8° giornata

UNA FOLLA IN SEI PUNTI

I NUMERI

Dodici squadre in sei punti. Roba da fantascienza del Futsal. Sono infatti queste le lunghezze che separano il Futsal Potenza Picena secondo in classifica con 15 punti e il quartetto di penultime (Jesi, Campocavallo, Grottaccia e Nuova Juventina) con 9 punti all’attivo. Due pareggi nell’ultimo turno (Futsal Pesaro – Potenza Picena e Campocavallo – Montelupone) e altrettante vittorie esterne (Grottammare a Fano e Cagli a Senigallia) hanno reso il weekend di Serie C1 molto divertente contribuendo al sovraffollamento in graduatoria. In classifica marcatori vola Luca Maggioli a quota 19 reti seguito, da lontano, da Serantoni a 12 e dalla coppia Nespola-Gattafoni a 11 centri.

 

IL RACCONTO DELLA GIORNATA

Lo Sporting Grottammare, a discapito dalla classifica, ha deciso di dare battaglia e lo dimostra a caratteri cubitali andandosi a prendere l’intera posta in palio dal catino del Fano C5. In terra avversa la banda Antimani trova la forza di imporsi 3-4 grazie ad una doppietta di un sempre più prolifico Alex Ricci e alle reti di Dudù Lini e Pasquali. I granata, sotto 1-3 nella prima frazione, hanno provato a reagire nella ripresa ma i guizzi di Nespola e Leone non sono serviti ad evitare lo scivolone interno.

 

Giocano a viso aperto Futsal Pesaro e Futsal Potenza Picena chiudendo con un 2-2 che, probabilmente, rispecchia quanto visto nel rettangolo di gioco. Parità già nella prima frazione con Gattafoni che risponde al momentaneo vantaggio casalingo di Diego Vagnini. Nella ripresa capitan Poggiaspalla manda subito avanti i suoi ma i giallorossi di Sbacco trovano il definitivo pari ancora con Gattafoni, uno dei bomber di questo campionato nelle prime giornate. Un punto utile per entrambe in zona playoff.

 

Un’autentica dimostrazione di forza quella data dal Cagli su un campo infuocato e difficile qual è da sempre quello dell’Audax S.Angelo. Gli orange giocano con attenzione, personalità e cinismo facendo jackpot con un roboante e rumoroso 0-6. Sempre più capolista la truppa di Giacomo Giommi che, al momento, sta staccando tutte le potenziali rivali. Alla doppietta del solito Maggioli sono seguite le marcature individuali di Mochi, Orlandi, Pagliari e Cirillo tutti elementi che si stanno rivelando sempre più indispensabili nello scacchiere arancione.

 

Rialza la testa il Grottaccia che, davanti al pubblico amico, supera 3-2 uno Jesi propositivo e combattivo fino alla fine del match. Leoncelli avanti con Bartolucci ma subito rimontati dai padroni di casa grazie all’immancabile Joele Banchetti. Nella ripresa Vagnarelli inizia a caricare a suo modo i suoi e gli effetti sono tangibili. Mama Diop spinge avanti i cingolani, Bravi sembra indirizzare la partita verso una probabile X ma la parola fine è sempre di Banchetti. Il 3-2 definitivo porta infatti la sua firma e regala tre punti importantissimi per il cammino del Grottaccia.

 

Il Pianaccio esce trionfalmente dallo scontro salvezza con la Nuova Juventina dove diverte gli spettatori di San Michele al Fiume con un netto 7-3. Palazzini fa la parte del leone mettendo a segno una tripletta e dimostrandosi una freccia utilissima all’arco di mister Dominici. Rossi (doppietta), Bracci e Sabbatini completano la festa. Sponda ospite una sconfitta che rallenta Favetti e compagni che però, soprattutto in casa, hanno tutte le carte in regola per far male e costruirsi la propria impresa.

 

Termina 3-3 uno dei due posticipi del sabato tra Campocavallo e Montelupone. Nel giorno del ritorno alla Vescovara del principe Alessandro Giordano, gli osimani si trovano subito a rincorrere ma sono poi bravissimi a portarsi sul 3-1 con i goal di Lausdei, Gravina e Violini. Un prodigio di Bacaloni, proprio allo scadere del primo tempo, rimette in gara i rosanero che acciufferanno il punteggio ancora con Bacaloni (l’ex Città di Falconara, Cus Macerata e Futsal Cobà aveva realizzato anche la prima rete) proprio nelle battute finali. Da menzionare la prova dell’estremo di casa Cardinali autore nel secondo tempo di alcune parate davvero di pregevole fattura.

 

Chiude il programma il Pieve d’Ico vincente, sul suo campo, sul Castrum Lauri di Mauro Broda. 5-3 il punteggio in favore dei padroni di casa che riescono ad allungare sugli avversari grazie alle doppiette di Ghiselli e Cimatti (sempre più determinanti nell’economia della Pieve) e al goal di Latessa. Gli ospiti, che finalmente hanno potuto schierare il rientrante Riccardo Carpineti, non sono riusciti a tornare con qualche punto a casa e tra le poche note liete possono annoverare un altro goal del bomber Jacopo Serantoni.

 

 

IL PROTAGONISTA

(Rudy Bacaloni)

 

LA SORPRESA

(Sporting Grottammare)

 

I PRONOSTICI DEL GALLO

(score precedente 3/7)

Futsal Potenza Picena – Fano C5 1

Jesi – Castrum Lauri 1

Montelupone – Futsal Pesaro 1

Pianaccio – Campocavallo X

Sporting Grottammare – Audax S.Angelo 1

Nuova Juventina – Grottaccia 2

Cagli – Pieve d’Ico 1

 

 

Peppe Gallozzi