Serie C1: Analisi 6° giornata

AFFASCINANTE BAGARRE

I NUMERI

Equilibrio totale in Serie C1 con ben undici squadre raggruppate in soli cinque punti. Nessun pareggio in questa sesta giornata di campionato dove si segnalano ben quattro vittorie esterne. A segno tutte le formazioni ad eccezione del Campocavallo che subisce anche il KO più negativo con il pesante passivo di 0-6. Sette reti realizzate da Fano e Cagli mentre, in classifica marcatori, Luca Maggioli inizia a prendere il largo salendo in vetta a 12 reti. A seguirlo Gattafoni e Serantoni con nove centri. Otto goal per Bravi e Nespola appaiati al terzo posto.

 

IL RACCONTO DELLA GIORNATA

Vincente e convincente il Fano di Checco Ferri che dinanzi al pubblico amico si conferma formazione assolutamente matura. I granata liquidano la Nuova Juventina con un sonante 7-2 avanzando in graduatoria a ridosso della zona playoff. Negli ospiti, fatta eccezione per la doppietta di Corallini, c’è poco o nulla da salvare di una serata maledetta. Sponda padroni di casa due centri per capitan Nespola, sempre più uomo simbolo, seguito nel tabellino da tanti protagonisti quali D’Andrea, Di Maggio, Fabbroni, Solazzi e l’immancabile Stefano Chiappori.

 

Partita decisamente non adatta ai deboli di cuore Futsal Pesaro – Pieve d’Ico. Alla fine la spuntano i ragazzi di Rosario Messina dopo aver visto i fantasmi per gran parte della gara. Gli ospiti, infatti, entrano negli spogliatoi per l’intervallo sul parziale di 1-3 (Meliffi, Ghiselli, Garavani) dando a tutti la chiara impressione di controllare il match anche nella ripresa. Invece Poggiaspalla e soci tirano fuori la reazione che non ti aspetti e sovrastano l’avversario. Terminerà 4-3 per i pesaresi spinti in orbita dai goal Bonci, Baldelli e Vagnini. Punti pesantissimi.

 

Si ferma la corsa del Potenza Picena e si ferma in un campo caldo ed ostico come quello dell’Audax S.Angelo. La banda Petrolati gioca la solita partita di cuore e garra impallinando i giallorossi di mister Sbacco fin qui impeccabili in campionato. Dopo la rete di Semproni nella prima frazione, i padroni di casa sono riusciti a raddoppiare al rientro dall’intervallo grazie a Camillini. A nulla è servito per gli ospiti, ai fini del risultato, il goal di Massacesi utile solo ad innescare il forcing fino al triplice fischio dei direttori di gara. L’Audax sale e si candida per un ruolo da outsider nel campionato.

 

Sfida nella sfida in Grottaccia – Castrum Lauri tra Leonardo Fufi e Jacopo Serantoni. La tripletta del primo e il poker del secondo hanno caratterizzato in larghissima misura il match del PalaQuaresima determinando il 3-4 finale. La truppa di Marco Vagnarelli perde un bottino importante tra le mura amiche lasciando la festa finale agli ospiti, consci delle proprie potenzialità e mai domi neanche nei momenti più difficili. Due formazioni che hanno comunque tutte le carte in regola per emergere definitivamente e non è escluso che lo facciano molto presto.

 

Chi invece ormai rappresenta la principale certezza di questo inizio di campionato è il Cagli, sempre più capolista della Serie C1. Gli orange si vestono anche dei panni di corsari e vanno ad espugnare con un rotondo 2-7 il catino di San Michele al Fiume. I ragazzi del Pianaccio non riescono ad opporsi al potenziale della capolista che, in particolar modo con la verve di Luca Maggioli, sta sfoderando da qualche giornata tutto il suo armamentario più pesante. Da segnalare anche la rete di Michele Orlandi, elemento spesso sottovalutato ma in grandissima crescita tra le fila arancioni.

 

Esce dalla tempesta il Montelupone che centra la seconda vittoria consecutiva, questa volta in trasferta sul campo dello Sporting Grottammare. Cassaro, Ricci e Giorgio Rastelli rendono vane le reti del brasiliano Dudù Lini e consegnano a mister Bussolotti tre punti di platino da sfruttare lungo il proprio cammino. Se i rosanero riusciranno a garantire una continuità di risultati come nelle ultime settimane hanno l’organico per competere ai piani altissimi e di questo, in tanti, ne sono consapevoli. Per lo Sporting c’è ancora da lavorare ma la strada intrapresa è quella giusta.

 

Naufraga il Campocavallo che subisce un pesantissimo 0-6 casalingo ad opera dello Jesi. I leoncelli, dopo un primo tempo terminato 0-0 dove paradossalmente erano stati gli osimani a creare di più, dilagano nella ripresa mettendo in mostra un ampio saggio del loro potenziale. Bravi (doppietta) e Bartolucci sprintano sullo 0-3 inducendo mister Pizzichini a giocarsi la carta del quinto di movimento. In situazione di power play gli ospiti difendono in modo arcigno ed intelligente trovando addirittura altre tre reti con Mammoli, Buzzo e Giacchè. Sabato di gloria per Pieralisi &Co.

 

IL PROTAGONISTA

(Jacopo Serantoni)

 

LA SORPRESA

(Jesi C5)

 

I pronostici del Gallo

(score precedente 3/7. Ad aggiudicarsi la vittoria è Senigallia con 5/7)

 

Futsal Potenza Picena – Pieve d’Ico 1

Jesi – Futsal Pesaro 1

Montelupone – Audax S.Angelo X

Sporting Grottammare – Pianaccio 1

Nuova Juventina – Campocavallo 2

Castrum Lauri – Fano 1

Cagli – Grottaccia 1

 

Peppe Gallozzi