Serie C1: Analisi 4° giornata

PROVE DI FUGA

 

I NUMERI

Il Cagli capolista solitario con nove punti all’attivo seguito dalla coppia Campocavallo e Potenza Picena in ritardo di una lunghezza. E’ quanto emerge dall’ultima giornata, caratterizzata da tanti goal e da ben tre vittorie esterne (Pieve d’Ico, Jesi e Cagli). A secco, per quanto concerne le reti realizzate, solo il Castrum Lauri, mentre lo scarto maggiore è ovviamente il 2-13 dei primi della classe sul campo della Nuova Juventina. Un solo pareggio, quello tra Pianaccio e Potenza Picena. Filippo Gattafoni e Luca Maggioli provano a prendere il largo in classifica marcatori con otto centri, ma alle spalle si intravedono elementi come Buroni, Poggiaspalla e Banchetti che potrebbero alterare le carte in tavola.

 

 

IL RACCONTO DELLA GIORNATA

Un poker che rilancia, e non di poco, le ambizioni del Fano C5 di Checco Ferri. Con il 4-1 ai danni del Montelupone i granata si confermano formazione da prendere assolutamente con le dovute cautele, a maggior ragione se dinanzi al proprio pubblico. Il vantaggio di Rudy Bacaloni è solo illusorio per i rosanero che vivono una serata da dimenticare al più presto. Chiappori, Di Maggio, Fabbroni e Nespola, gente che con la maglia granata addosso ha scritto pagine importanti, sono gli autori della quattro reti che proiettano il team fanese a quota sei punti in graduatoria, in scia alle posizioni di vertice.

 

Jackpot prezioso ed importante quello ottenuto dal Pieve d’Ico sul difficilissimo campo dell’Audax S.Angelo. Il match tra le due formazioni è tirato e teso come ci si aspetta, con gli ospiti a farla franca soprattutto in virtù del miglior cinismo sotto porta. Marchetti mette in discesa la gara nella prima frazione, il solito Ghiselli allunga nella ripresa e a nulla serve il rientro dei padroni di casa messo a segno da Conti. Sono tre punti pesantissimi per il Pieve che alimentano, tra le altre cose, i rimpianti dei giallorossi che anche in questa occasione sono apparsi in crescita sotto il piano del gioco.

 

Sorride tra le mura amiche il Grottaccia che ha la maglio sulla Futsal Pesaro con il risultato di 5-4. Al termine di sessanta minuti di autentica battaglia, con entrambe le contendenti che non si sono risparmiate sul piano dell’agonismo, sono i cingolani ad esultare tenendosi stretti la doppietta di Banchetti e le reti di Diop e Pasqui (oltre ad un autogol). Gli ospiti, gelati in settimana dalla sconfitta 6-0 a tavolino sul campo del Campocavallo, hanno disputato un match gagliardo riagguantando il punteggio per ben due volte sui parziali di 1-0 e 4-2, salvo poi cedere nel finale al guizzo di Banchetti. Da segnalare i due goal di un sempreverde Thomas Baldelli.

 

Termina 2-2 a San Michele al Fiume la sfida tra Pianaccio e Potenza Picena. I ragazzi dell’Imperatore Luca Dominici bloccano la corsa di una delle pretendenti alla vittoria finale confermandosi osso assolutamente ostico per ogni avversario. I giallorossi vedono sfumare l’obiettivo del bottino pieno dopo aver ribaltato il punteggio con due reti dello scatenato Filippo Gattafoni. Dopo la rete di Cristian Mattioli nel primo tempo, infatti, sono state due gemme del capocannoniere della C1 a ribaltare lo score. A rimettere le cose a posto ci ha poi pensato Palazzini sancendo così la divisione della posta in palio.

 

Dopo le titubanze iniziali sembra aver trovato una sua quadratura anche lo Jesi C5 che ha sbancato, con un netto 1-4, la tana dello Sporting Grottammare. Alla Salvo d’Acquisto i leoncelli mettono in campo tutta la loro bravura nell’imporre i ritmi facendo a lungo girare a vuoto l’avversario. La squadra guidata da mister Antimani gioca con personalità e ardore, ma pecca d’esperienza e deve arrendersi dinanzi ad una fenomenale serata di Diego Bartolucci. Il laterale jesino infila quattro volte la rete di casa e veste i panni dell’alieno rendendosi incubo perenne della retroguardia grottammarese.

 

A valanga il Cagli sulla malcapitata Nuova Juventina che viene sconfitta 2-13 dalla furia degli orange. Una partita mai in discussione congelata già nella prima frazione con un parziale di 0-6 che ha dato subito uno spaccato su quanto visto sul rettangolo di gioco. A fare la parte del leone Luca Maggioli autore di un poker seguito, sul tabellino dei marcatori, dalle triplette di Orlandi e Buroni, dalla doppietta di Mochi e dal timbro di Barzotti. Vola il Cagli senza nessuna intenzione di smettere di sognare. Sponda Juventina si deve ripartire dal goal di un intramontabile Cleverson Favetti.

 

Nel consueto posticipo casalingo del sabato il Campocavallo liquida 3-0 il Castrum Lauri, ancora orfano di Carpineti, e si lancia al secondo posto in classifica. I cavallari giocano una gara molto attenta con Mulinari e Gallozzi a tarpare le ali a SerantoniMonteferrante ad illuminare e Violini, doppietta per lui, a finalizzare come un tempo. Le due reti dell’ex pivot di TreColli, Pietralacroce e Dinamis, unite al tap-in di Lausdei regalano ad Andrea Pizzichini tre punti d’oro che gli permettono di preparare al meglio il prossimo match, proprio sul campo del Cagli. Un incontro in cui si respirerà il sapore inebriante del vertice.

 

 

IL PROTAGONISTA

Con quattro reti realizzate e una miriade di giocate da applausi Diego Bartolucci è il protagonista assoluto di questa quarta giornata. Il laterale dello Jesi, uno dei giocatori più dotati tecnicamente dell’intera Serie C1, ha regalato tre punti alla sua squadra utilissimi per proseguire la marcia dopo un inizio non certo memorabile. Elemento da sempre indicato come pronto al salto di categoria ha trovato in Gabriele Pieralisi un vero maestro. Dove possono arrivare? Lo vedremo nel corso della stagione…

 

 

LA SORPRESA

Prendere punti a Senigallia non è mai semplice. Il Pieve d’Ico c’è riuscito con una prestazione attenta, intelligente e cinica sfruttando al meglio le occasioni capitate. La banda di Mercatello sul Metauro vuole sfatare il mito che la vuole vincente solo tra le mura amiche e la strada intrapresa sempre proprio essere quella buona. I sette punti in classifica, due in meno del Cagli capolista, sono la chiara testimonianza di chi vuole stupire, e ha già iniziato a farlo.

 

 

I PRONOSTICI DEL GALLO

(5/7 il mio score, superiore a quello di Senigallia 1/7 e di Pensieroso 3/7. Vi aspetto sempre nei commenti per nuove sfide)

Futsal Potenza Picena – Grottaccia 2

Jesi – Audax S.Angelo 1

Montelupone – Pianaccio 2

Pieve d’Ico- Fano 1

Nuova Juventina – Sporting Grottammare X

Castrum Lauri – Futsal Pesaro 1

Cagli – Campocavallo 1

 

 

 

Peppe Gallozzi