Serie C1: Analisi 1° giornata

 

… LASCIATEC1 SOGNARE!

la formazione del Futsal Potenza Picena

E’ il primo appuntamento stagionale per “LasciateC1 sognare”, la rubrica che ogni lunedì ripercorrerà il weekend del massimo campionato regionale. Un format collaudato, tante curiosità e la possibilità di intervenire nei commenti per arricchire sempre di più il nostro spazio settimanale.

 

I NUMERI

Cinque vittorie, di cui una sola esterna, e due pareggi hanno caratterizzato questa giornata. Tutte le formazioni sono andate in rete mettendo a segno un totale di 45 goal. Il miglior score è quello del Cagli, con il 5-2 (+3) sul Montelupone. Come detto inizialmente l’unico blitz esterno porta la firma della Juventina, mentre Futsal Potenza Picena, Grottaccia, Castrum Lauri e Cagli hanno fatto valere il proprio fattore campo. In classifica marcatori si prendono la vetta, con una tripletta ciascuno, Carlo Conti dell’Audax e Filippo Gattafoni del Futsal Potenza Picena.

 

IL RACCONTO DELLA GIORNATA

Parte con il piede giustissimo il Futsal Potenza Picena considerata, da moltissimi addetti ai lavori, una delle candidate principali alla vittoria finale. Nell’esordio casalingo, avversario lo Sporting Grottammare di mister Antimani, i giallorossi si impongono 5-3 mettendo la gara in freezer principalmente nella prima frazione. Il 4-0 dei primi trenta minuti è un chiaro indicativo sull’andamento della gara che ha visto gli ospiti rincorrere sin dall’inizio. Nella ripresa la reazione dello Sporting ha limitato il passivo ma non è servita ad evitare il KO. A livello individuale tante le note liete per Massimiliano Sbacco, prima fra tutti la tripletta di Filippo Gattafoni, uno di quegli elementi in grado di garantire grande continuità in fase realizzativa.

 

Pareggiano, in una gara ad alto tasso di spettacolarità, Pieve d’Ico e Campocavallo. Le compagini guidate rispettivamente da Bertozzi e Pizzichini giocano a viso apertissimo per tutto l’arco del match lasciando pochissimo spazio ai tatticismi. Il vantaggio osimano nasce da una bella iniziativa di Monteferrante bravo a pescare Gravina nel punto giusto al momento giusto. Il pubblico di casa, subito lo svantaggio, ha iniziato a caricare i propri beniamini e i risultati sono stati tangibili. Prima dell’intervallo un micidiale uno due targato Amato-Cimatti ha portato il Pieve sul 2-1, annullando il vantaggio ospite. Nel secondo tempo analogo copione con occasioni da ambo le parti e i due portieri sugli scudi. A fissare il 2-2 conclusivo Luchetti assistito, anche in questa occasione, da Monteferrante.

 

Fuochi d’artificio in Futsal PesaroAudax S.Angelo disputata nel tempio del Palafiera. Il match tra due compagini che possono ritagliarsi un ruolo di outsider per questa stagione è terminato 5-5, raccontando tante storie nel corso della gara. Primo tempo di marca pesarese che, con le reti di Vagnini, Poggiaspalla e Bonci è riuscito a rientrare negli spogliatoi sul 3-2 (Tomassetti e Olivi per i senigalliesi). I goal di Pieri e ancora Vagnini, nella ripresa, lasciano presagire ad una serata di gloria per i padroni di casa se non fosse per lo straordinario exploit di Carlo Conti. Il classe ’97 ospite, uno dei piccoli veterani della banda Petrolati, con la sua tripletta non solo ha evitto la caduta ai suoi compagni ma ha permesso loro di portar via un punto preziosissimo in un campo più che difficile.

 

La prima sorpresa del campionato arriva direttamente dalla palestra Carbonari. La Nuova Juventina dell’eterno Cleverson Favetti sbanca il catino jesino lasciando a mani vuote i locali dello Jesi C5. Un match gagliardo, attento e cinico dei montegranaresi che si sono concessi il lusso di violare uno degli impianti, storicamente, più duri di tutta la categoria. Nel 2-3 finale c’è la classe di Favetti, l’esuberanza del giovane Corallini e l’imprevedibilità del portiere Younesse Doumi, tra i migliori dell’intera C1 nonostante i vent’anni. Nei leoncelli tanti rimpianti per una partita passata a rincorrere e non finalizzare, dove le reti sono arrivate solo grazie alle iniziative di Bravi e D’Orsaneo. Grande felicità tra gli ospiti che si portano via l’intera posta in palio e danno un chiaro segnale alle avversarie sulle loro potenzialità.

 

Ritorno in panchina con vittoria per Marco Vagnarelli e il suo Grottaccia. Al Palaquaresima di Cingoli, i gialloblu archiviano la pratica Fano C5 con il punteggio di 4-2. Una partita dura e maschia sin dalle prime battute visto il livello d’agonismo messo in campo dai due roster. I granata, dopo essere passati in vantaggio grazie ad un autogol, hanno subito il ritmo dei padroni di casa capitolando due volte prima dell’intervallo ed entrambe le volte a causa di Leonardo Fufi. Nella ripresa Banchetti allunga subito per il Grottaccia, Davide Leone (altro interessantissimo classe ’98) rimette in careggiata gli ospiti prima del definitivo 4-2 di Mosconi che, di fatto, chiude la contesa.

 

Esordio amaro per il Pianaccio in Serie C1 sconfitto, risultato di 3-2, nella tana del Castrum Lauri. I maceratesi di mister Broda impostano una partita di grande attenzione sfruttando, alla perfezione, il senso del goal di un bomber collaudato come Jacopo Serantoni. L’ex pivot di Civitanovese, Futsal Cobà e Tenax Castelfidardo marchia alla sua maniera rivelandosi una costante spina nel fianco per la retroguardia ospite. Le altre marcature sono di Leonardo Amadio e Simone Paolella. Per i ragazzi di San Michele al Fiume, come detto sopra, un esordio amaro come risultato, ma ricco di buone indicazioni soprattutto per quel che concerne l’approccio e la gestione della partita. I goal di Palazzini e Ghetti fanno ben sperare per il futuro.

 

A chiudere il programma della 1°giornata il 5-2 con cui il Cagli ha superato, a pieni voti, l’esame Montelupone. Dinanzi alla propria gente gli orange si sono confermati un carrarmato tra le mura amiche avendo ragione di una formazione ambiziosa ed organizzata come quella avversaria. Primo tempo di perfetto equilibrio in cui alle reti casalinghe di Maggioli hanno risposto, nell’ordine, Cassaro e Ricci. Al rientro dagli spogliatoi la fiammata della truppa di Gago Giommi brava, e cinica al punto giusto, a capitalizzare al meglio le occasioni che gli sono capitate. Barzotti, Mochi e Orlandi hanno griffato l’allungo che vale tre punti e che rovina a Davide Bussolotti il suo ritorno in panchina in Serie C1.


IL PROTAGONISTA

La palma del protagonista di questa giornata va a Filippo Gattafoni del Potenza Picena. Con la sua tripletta si è rivelato determinante per la conquista dei primi tre punti dei giallorossi che hanno potuto così iniziare nel modo migliore la stagione. Il classe ’93 è ormai pronto per essere considerato a tutti gli effetti un veterano e se le sue medie realizzative manterranno una costanza durante tutta la stagione al PalaOrselli ci sarà da divertirsi. CRESCIUTO

 

LA SORPRESA

In pochi avrebbero scommesso su un simile blitz da parte della Nuova Juventina tenendo conto sia della forza dell’avversario Jesi, sia del calore della Palestra Carbonari e sia dell’organico montegranarese giovane ed in cerca di gloria. E invece, spinti dalla classe e dall’esperienza, di un maestro come Cleverson Favetti i bianconeri hanno indossato i panni dei guastafeste andando a prendersi un bottino ghiotto e prestigioso. Guai a dare qualcosa per scontato, soprattutto quando si ha a che fare con dei mostri sacri. DIABOLIK

 

I PRONOSTICI DEL GALLO

Come sempre vi aspetto nei commenti o in msg privato. 5 su 7 nell’ultimo turno con l’unplein sfumato per la vittoria della Nuova Juventina e del pari tra Futsal Pesaro e Audax S.Angelo.

 

Fano C5 – Cagli 2

Montelupone C5 – Jesi C5 1

Pianaccio – Pieve d’Ico X

Sporting Grottammare – Castrum Lauri 2

Audax S.Angelo – Grottaccia 2

Nuova Juventina – Potenza Picena 2

Campocavallo – Futsal Pesaro 1

 

Peppe Gallozzi