L'occhio sulla C2 - Girone A - 16° giornata

 

SENZA MEZZE MISURE

Chiaravalle Futsal e TreColli in campo

LA PROTAGONISTA

La grandezza di una squadra si valuta anche nel come sa incassare i colpi, e ripartire di conseguenza. Rialzarsi dopo lo scivolone fanese della precedente giornata non era facile per la Trecolli Montesicuro impegnata con un Chiaravalle Futsal sempre ostico da affrontare. E invece Davide Bilò e i suoi ragazzi superano con il massimo dei voti quest’esame, imponendosi con un rotondissimo 5-0 che non lascia spazio alle repliche. Dopo l’equilibrio della prima frazione con il vantaggio locale di Pinto, nella ripresa i dorici allungano lasciando le briciole alla compagine rosanero di mister Cecchini. Le altre quattro reti portano tutte la firma di Renato Giordano, il centrale classe 1993 scoperto lo scorso anno dalla coppia Bilò – Marchegiani, che si dimostra assoluto punto di forza e lusso per la categoria al pari dei suoi compagni. La Trecolli c’è e non ha nessuna intenzione di rallentare. La Serie C2/A nella sua interezza è avvisata.

 

LA SORPRESA

Che l’Arcevia C5 non meritasse la classifica delle scorse giornate era un leit motive abbastanza pronunciato tra gli addetti ai lavori. La formazione di mister Purgatori, specie dopo il mercato di riparazione, ha cambiato volto rispetto all’inizio di stagione ed ora è pronta a giocarsela a viso aperto anche con le avversarie più quotate del girone, come il Verbena ad esempio. Nell’ultimo match i biancorossi si sono imposti 6-3 contro la compagine guidata da Titti Baldassari riavvicinandosi alla bagarre del carro playout. Le doppiette di Manzo e Contardi, ancora una volta tra i più positivi, e le reti di Baldarelli e Ajdin Mizdrak permettono di incamerare tre punti pesantissimi in vista del futuro. Per i dorici una battuta d’arresto in ottica playoff dove, tuttavia, i giochi sono ancora apertissimi.

 

LE ALTRE

L’unico colpo esterno della giornata è quello della Mantovani sul campo degli Amici del Centro Sportivo. I tre punti conquistati lontano da casa consentono alla truppa  di Simone Gigante di mettersi alle spalle la zona delle sabbie mobili vivendo, con più tranquillità, le prossime gare in calendario. Per i locali una battuta d’arresto che impedisce di dar continuità ai risultati e avanzare in graduatoria. Il blitz dorico è stato griffato da Centonze (doppietta molto importante), Gioacchini e Daniele Sacco. A nulla sono serviti i goal di Fuligni e Lucchetti per i padroni di casa.

 

Si consolida al secondo posto, staccando le altre inseguitrici, l’Atl. Urbino 1999 che supera 4-2 la Dinamis in uno dei match più interessanti della sedicesima giornata. Quel che esce tra due formazioni sempre propositive è una partita piacevole in tutta la sua durata, conclusa solo nei minuti finali. Succede tutto nella ripresa con Diotalevi (due sigilli per lui) e Pierleoni che mandano avanti i ducali rendendo vane le marcature di Viola e Quercetti. Mister Pennacchioni prova a rimediare il risultato giocandosi la carta del quinto di movimento ma un rilancio di Guidantonio Mancini chiude la contesa e consegna alla compagine urbinate l’agognato bottino.

 

Bella vittoria del Città di Falconara che piega il Candia tra le mura amiche con un netto 4-1. I citizens si ritrovano e gettano nello sconforto i dirimpettai che, con la penalizzazione di sei punti legata alla Procura Federale, sprofondano all’ultimo posto con solo quattro punti all’attivo. La vittoria falconarese è un concentrato di cuore e carattere dove spiccano le reti di capitan Kania, con una bella doppietta, Onofri e Grassi, elementi giovani ma già affidabili su cui puntare. La nota più lieta per il Candia è l’ennesima rete di Mariani, sempre più prolifico in zona goal.

 

Chiude il palinsesto il 2-0 casalingo con cui l’Ostrense liquida il Pietralacroce rilanciandosi, e non poco, nelle posizioni playoff. I rossoblu di mister Tonelli, nonostante le doppie assenze di Petrolati e Pierpaoli, superano un volenteroso P73 sfruttando alla perfezione gli episodi capitati. La prima marcatura è uno schema su calcio piazzato capitalizzato da Antonello Balducci. Il raddoppio, ad inizio ripresa, è un gioiello di Giacomo Pacenti bravo a sfoderare un siluro dei suoi che non lascia scampo all’estremo avversario Scoponi.

 

Montalto di Cuccurano – Sportland non disputata per impraticabilità di campo.

 

I PRONOSTICI DEL GALLO

Sportland – Ostrense 2

Verbena – Amici del Centro Sp. 1

Pietralacroce – Atl. Urbino 2

Mantovani – Città di Falconara 1

Dinamis – Montesicuro TreColli 2

Candia Baraccola Aspio – Montalto Cuccurano 1

Chiaravalle Futsal – Avis Arcevia 1

 

 

Peppe Gallozzi