L'occhio sulla C2 - Girone A - 6° giornata

RIALZARSI E COMBATTERE

LA PROTAGONISTA

L’Ostrense c’è, per buona pace degli addetti ai lavori che la stavano ipotizzando come un possibile flop. I rossoblu di Tommaso Tonelli lanciano al campionato una risposta inequivocabile superando, con un nettissimo 6-2, una squadra molto quotata come la Dinamis. Nel catino di casa davanti al solito numeroso e rumoroso pubblico amico, Pacenti e soci sfoderano una prova scintillante mostrando gran parte del loro potenziale (Con Eugenio Balducci ancora ai box). Nella vittoria brilla luminosa la stella di Matteo Pierpaoli, autore di un poker, seguito dalla doppietta di Rombo di Tuono che ormai non fa quasi più notiza. Per i falconaresi un brutto KO in cui la nota lieta è rappresentata da un altro goal del giovane classe ’98 Quercetti, una delle rivelazioni di questa prima parte di campionato. La squadra di Ostra sale quindi a quota nove e adesso è chiamata a trovare quella continuità che cerca da inizio stagione.

 

LA SORPRESA

Vince di misura ma offre una grande dimostrazione di solidità il Città di Falconara, vittorioso nell’esilio casalingo del PalaLiuti 1-0 sullo Sportland. I citizens giocano in maniera arcigna ed ordinata sfruttando, al meglio, un guizzo del solito Francesco Onofri. La rete del vantaggio è stata difesa e custodita fino all’ultimo anche e soprattutto grazie agli interventi di Francesco Baldinelli su cui si sono infranti tutti i sogni di rimonta fanesi. Due formazioni, ultimo risultato a parte, costruite per centrare la salvezza in un girone dove niente va dato per scontato. Se ne vedranno delle belle, sia in zona alta che nelle sabbie mobili.

 

LE ALTRE

Corsaro con brivido il Pietralacroce sul campo del Montalto di Cuccurano. I dorici tornano nel capoluogo con un 2-3 che vale ore e che ribalta completamente il morale della prime giornate. Con uno 0-3 marchiato nella prima frazione dalle reti di Dubbini, Sabbatini e del rientrante Storari la banda Marcelletti sembrava poter vivere un secondo tempo senza patemi. Così non è stato. Farabini e Boiani, che non ha ancora perso il vizio del goal, hanno messo paura agli ospiti fino all’ultimo secondo di gara prima di poter tirare un enorme sospiro di sollievo.

 

Punto su punto nel 2-2 tra Amici del Centro Sportivo e Candia Baraccola Aspio. Partono meglio i padroni di casa che, caricati dalla spinta del proprio pubblico, vanno rapidamente sul doppio vantaggio grazie a Spinaci e Bartolucci. I dorici di mister Campenni subiscono il colpo, lo assorbono e organizzano una valida controffensiva. Il giovane under21 Busilacchi accorcia le distanze prima dell’intervallo, il redivivo Incandela trova il pari nella ripresa e consente ai compagni di muovere passi importanti per tentare di uscire il prima possibile dalla zona playout.

 

Stesso risultato (2-2) anche tra Urbino 1999 e Chiaravalle Futsal. Nel match tra due squadre che hanno tutte le carte in regola per rivestire il ruolo di outsider non la spunta nessuno, sintomo del grandissimo equilibrio vissuto nel rettangolo di gioco. L’1-0 del primo tempo in favore dei ducali (Battistelli) viene subito agguantato nella ripresa da capitan Vichi. Ancora Battistelli, tra i migliori in campo, riporta avanti i suoi prima del definitivo pari messo a segno da Cristiani. Gran bel lavoro quello che stanno realizzando mister Bartolucci e mister Cecchini con le loro squadre.

 

Chi riprende con prepotenza la vetta della classifica è il Montesicuro TreColli. Bilò e compagni si impongono 1-2 in casa del fanalino di coda Avis Arcevia che dimostra, nell’occasione, una tenacia che presto le potrebbe essere molto preziosa nella risalita. Le reti del blitz portano la firma di Renato Giordano e Tommaso Pinto due dei protagonisti della cavalcata trionfale dell’anno scorso in Serie C1. Per la banda Purgatori (a cui facciamo gli auguri per la nascita della piccola Diletta) il goal del momentaneo 1-1 era stato messo a segno da Verdini.

 

Chiude il programma il pirotecnico 2-2 nel derby anconetana tra Verbena e Mantovani C5. In un incontro spigoloso e ricco di emozioni, la squadra di Titti Baldassari è brava, tra fine primo tempo e inizio ripresa, a portarsi sul 2-0 grazie a Pieroni ed Altieri dando la netta impressione di potersi accaparrare il bottino. La tenacia e la forza d’animo della Manto è emersa tutta nel finale quando, con il solito Musella prima e Brega poi, i biancoblu hanno acciuffato la X proprio al fotofinish esplodendo dopo il triplice fischio. Fotogrammi di un derby ad alto tasso di spettacolarità.

 

I PRONOSTICI DEL GALLO

(score precedente 4/7 a pari merito con Senigallia, Carioca e Fred)

Sportland – Mantovani C5 2

Urbino 1999 – Ostrense 1

Montesicuro TreColli – Montalto di Cuccurano 1

Pietralacroce – Verbena X

Dinamis – Amici del Centro Sportivo 1

Candia C5 – Arcevia 1

Chiaravalle Futsal – Città di Falconara 1

 

Peppe Gallozzi