L'occhio sulla C2 - Girone A - Speciale Playoff

AUDAX S.ANGELO AL TRIANGOLARE

Sarà l’Audax S.Angelo di Diego Petrolati la prescelta per disputare il triangolare promozione di Serie C2. I senigalliesi raggiungono il primo obiettivo dopo una grande regular season disputata. Nei playoff il coronamento del lavoro con l’eliminazione di due formazioni forti e blasonate come l’Ostrense e il Chiaravalle Futsal. Ora Benigni e soci si troveranno ad affrontare Montelupone e CSI Stella con la speranza, forte e chiara, di tornare nel massimo campionato regionale.

 

IL RACCONTO DELLA SEMIFINALE

13/04/2018 OSTRENSE CHIARAVALLE FUTSAL 2-6 (pt 0-2)

Una sola semifinale nel girone A per via dell’eccessivo distacco tra seconda e quinta classificata. Ad affrontarsi l’Ostrense di Tommaso Tonelli e il Chiaravalle Futsal di Francesco Cecchini. Al PalaMatteotti c’è il pubblico delle grande occasioni per spingere i padroni di casa verso la finale. I rosanero, dal canto loro, non hanno nessuna intenzione di vestirsi a vittima sacrificale e sfoderano subito l’artiglieria pesante. Primo tempo completamente di marca ospite con Lopez e Pergolini autori delle reti che mandano le formazioni al riposo sullo 0-2. Nella ripresa, proprio nelle battute iniziali, la rete di Gentilucci sembra chiudere i giochi allungando sullo 0-3 per il Chiaravalle. L’orgoglio rossoblu emerge con la rete di Macculi ma i successivi guizzi di Caimmi e Gentilucci impacchettano la finale per la banda Cecchini. I goal di Pierpaoli, per l'Ostrense, e Caimmi, Chiaravalle, servono solo ad aggiornare il tabellino sul 2-6 che decreta Audax S.Angelo – Chiaravalle Futsal come finale di girone.

 

LA FINALE

20/04/2018 AUDAX SSCHIARAVALLE FUTSAL 2-2 dts (pt 0-0)

Si torna al Seminario Vescovile per la finalissima dei playoff di Serie C2 girone A. Da una parte l’Audax S.Angelo padrona di casa dall’altra il Chiaravalle. Si tratta del remake dell’ultima giornata di regular season che finì, a campi invertiti, 2-4 per i senigalliesi bravi così a guadagnarsi il fattore campo per gli spareggi e saltare un turno. Primo tempo duro e arcigno con entrambe le compagini a studiarsi e cercare il momento propizio per il colpire. Nella ripresa i ritmi si accendono. Olivi, uno degli uomini chiave di questo Senigallia, porta in vantaggio i suoi prima del pareggio del bomber Pergolini (che sarà espulso molto generosamente di lì a poco dal direttore di gara). Lopez, il figliol prodigo di mister Cecchini, è bravo nel realizzare l’1-2 che potrebbe valere il triangolare ma a fermare tutto e rimettere le cose nella giusta direzione ci pensa ancora Olivi per i padroni di casa. Con il 2-2 si va all’extratime dove però non succede più nulla. L’Audax vince, esulta con i suoi tifosi, e si prepara al triangolare. Il sogno può proseguire.

 

 

Peppe Gallozzi

Facebook: Peppe Gallo