Under 19 Nazionale: Analisi 16° giornata

 

LA CADUTA DEGLI DEI

la formazione del Futsal ASKL grande protagonista di giornata

Inutile girarci intorno: la notizia della settimana è la prima sconfitta dell’Italservice Pesaro nel girone G, per mano di un tutt’altro che arrendevole Faventia.

I rossiniani vedono così fuggire in vetta l’Imolese, ma nulla è perduto: c’è ancora uno scontro diretto da disputare in terra emiliana!

Nel girone H bellissime vittorie per Coba ed Askl. Gli ascolani soprattutto si dimostrano osso durissimo per tutti: lo dimostra il 4-2 inflitto alla seconda in classifica Vis Gubbio.

 

 

GIRONE G

Nulla lasciava presagire che il duello in vetta potesse essere scosso in questa giornata interlocutoria in vista del prossimo scontro diretto. Invece il fanalino di coda Faventia, mai vittorioso sinora, si presenta al PalaFiera con il coltello tra i denti e rende vani i centri pesaresi di Mazzoli (2), Polidori, Ugolini, Baldassarri e Paolini. Che i romagnoli potessero essere avversari ostici lo aveva già sperimentato recentemente il Cus Ancona, vittorioso solo nei secondi finali dopo una affannosa rimonta. Remuntada fallita al Pesaro c5 che ora si leccano le ferite, consci comunque che non tutto è perduto: servirà un’impresa ad Imola, ma questa squadra è abituata a non mollare mai!

Rallenta il Cus Ancona in terza piazza. Gli universitari sbattono contro un’altra delle formazioni più in palla del periodo: il Buldog Lucrezia. I cagnacci sembrano aver definitivamente trovato la quadra, troppo tardi per ambire ai playoff ma, vista l’età media, un ottimo viatico per la prossima stagione. Noka (2), Gregorini e Rossini rispondono nella ripresa al tentativo di allungo di Martin (2), Lalloni e Testa.

La Tenax in scioltezza regola il Corinaldo con Amato, Marchetti e Capodaglio e si regala il sorpasso al quarto posto sul Sant’Agata Futsal, sconfitto in casa dalla nuova capolista solitaria, la corazzata Imolese. In casa Armata Rossa, falcidiata da assenze ed infortuni, si attende solamente la conclusione di questa sfortunata stagione, che ha comunque permesso a tanti 2001 di essere promossi titolari nella categoria nazionale: è il caso di Artibani autore del gol della bandiera.

L’Eta Beta va a valanga sul Cesena e tiene vive le proprie speranze di post season. L’assenza di capitan Molini non si fa sentire e, dopo il 2-0 all’intervallo griffato Mattioli e Rovinelli, ci pensa Montesi con una tripletta a chiudere il set, dopo che i romagnoli si erano rifatti sotto a metà ripresa. Di Colombati il quinto gol.

 

I Pronostici del Carlibet

TORRESAVIO CESENA – CUS ANCONA   X

TENAX SPORT CLUB – ETA BETA   1

BULDOG LUCREZIA – FAVENTIA   1

CORINALDO – SANT’AGATA FUTSAL  2

IMOLESE – ITALSERVICE PESARO     1


 

 

GIRONE H

Il Futsal Askl per una volta ruba la copertina al Coba. Gli uomini di Danilo Orsini con la consueta generosissima prova infliggono una pesante sconfitta alla Vis Gubbio, attuale seconda forza in graduatoria.

Grande protagonista il rientrante Di Girolamo che griffa con una doppietta l’impresa bianconera. Di Chittarrini ed Onori le reti che certificano il quinto successo stagionale per gli ascolani.

Tutto facile per il Futsal Coba che maramaldeggia in casa del fanalino di coda Gadtch 2000. Mr Cintio per l’occasione fa esordire molti giovanissimi under 17 della cantera shark. La gara viene messa subito in discesa dagli esperti Zacheo (5), Galletti (4) e Governatori (2). A completare il tabellino gli esordienti Mentili (2), Dragusin e Tamim. Bene anche Liuzzi e Daminato sempre più incisivi nelle rotazioni degli small sharks.

Nelle altre partite tutto facile per la capolista Acqua & Sapone in casa del Real Dem, mentre la vittoria del Città di Chieti sul campo della Tombesi Ortona permette al Futsal Coba di agganciare questi ultimi al terzo posto … e la fame shark non sembra di certo essere placata!

 

I pronostici del Carlibet

FOLIGNO C5 – FUTSAL COBA  2

VIS GUBBIO – REAL DEM     1

FUTSAL ASKL – TOMBESI C5   X

ACQUA & SAPONE – GADTCH 2000   1

CITTA’ DI CHIETI – CIVITELLA COLORMAX   1

 

 

A risentirci con il racconto della prossima giornata!

 

Stefano Carletti

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.