Femminile Serie C: La presentazione del campionato 2021-22

 

IN 13 AL VIA!

Precisamente un anno fa mi trovavo a scrivere l’articolo di presentazione della Serie C Femminile 2020-2021 tra mille perplessità. Proprio quell’articolo, più che pronto, è rimasto in una cartella del mio PC ad attendere di capire se sarebbe mai stato pubblicato.

Un po’ come noi, che dopo aver assaporato di nuovo il campo abbiamo dovuto abbandonare l’idea di riniziare e rinviare tutto al futuro.

Ora mi ritrovo qui a scrivere da zero un nuovo articolo di presentazione per la Serie C Femminile 2021-2022 e siamo di nuovo tutte e tutti in campo a riassaporare il sogno di poter iniziare finalmente una nuova stagione.

Non possiamo sapere con certezza come andrà questa stagione, ma quel che è certo è che per tutti noi sarà un anno zero da cui ripartire.

Quindi, mettiamo via vecchi articoli rimasti ad attendere di essere pubblicati, mettiamo via i ricordi di una stagione lasciata a metà e di una praticamente mai iniziata e diamo il benvenuto alla Stagione 2021-2022!

Questa Serie C non sarà speciale solo perché sarà per tutte un ritorno, ma anche perché, dopo diverse stagioni, si tornerà a disputare un campionato a girone unico, tutte contro tutte da Nord a Sud da Est ad Ovest delle Marche, con termine previsto a metà maggio.

Chi riuscirà ad avere la meglio nelle future 26 giornate si aggiudicherà la possibilità di accedere al campionato di Serie A2.

Ora, però, è giusto dare spazio alle protagoniste indiscusse di questa Serie C, cioè le 13 squadre partecipanti. Andiamo a conoscerle!

 

 

ACLI MANTOVANI

La prima squadra di cui parleremo è l’Acli Mantovani di Mister Battistoni. Inizia la terza stagione consecutiva di questa squadra, che ha vissuto una crescita esponenziale trovando la giusta commistione fra l’esperienza delle più esperte, come Capitan Moglie, e la linfa vitale delle nuove leve già con un bagaglio personale importante, come Blenkus, reduce da alcuni mesi con la nostra Città di Falconara in serie A. Per completare l’opera la squadra anconetana ha aggiunto nella sua rosa, già foltissima, due nomi di spicco del nostro campionato, come Stacchiotti e Gasparrini. Le ragazze hanno già dimostrato tutto il loro valore passando la prima fase di Coppa Marche nello scontro contro il Corinaldo dimostrando di dover essere la squadra da battere.

Il commento di Mister Massimo Battistoni: “L’inizio di stagione è la cosa più bella, soprattutto per questa stagione. La mia vittoria, come quella della società e delle giocatrici, sarebbe finire la stagione, perché questo vorrebbe dire tornare a vivere a pieno questo sport.

Il nostro inizio di stagione è stato più che buono, dato che abbiamo passato il turno contro il Corinaldo, squadra molto tosta. Anche se avessimo perso sarebbe stato un ottimo inizio perché agli allenamenti c’è armonia e questo aiuta. Abbiamo inserito due nuove “piccolette” provenienti dal settore giovanile dell’Acli Mantovani e due grandi arrivi, Chiara Stacchiotti e Francesca Gasparrini. Si è creato un buon gruppo, che dimostra una certa maturità e una forte intelligenza da parte di tutte. A prescindere dal risultato, il fatto che si stia creando un buon gruppo è un'ottima notizia.

Questo è un po’ un anno zero e quindi l’obiettivo è quello che tutti, sia dal punto di vista individuale che di squadra, debbano migliorare.

Quest’anno, finalmente, avremo di nuovo un campionato a girone unico ed è un’ottima notizia, dato che un campionato, per me, non può avere una formula perché così si trasforma in un torneo. Avendo una rosa numerosa sapere che sarà un campionato lungo mi permette di poter dare spazio a tutte. Non ci poniamo e possiamo porre un obiettivo di classifica, l’importante è divertirsi e migliorare, poi il resto verrà da sé.”

 

 

CANTINE RIUNITE TOLENTINO

Tra le squadre veterane della Serie C non possiamo che inserire anche Cantine Riunite Tolentino. Una squadra che ormai da anni cresce e gioca insieme con giocatrici, che provengo anche dallo stesso settore giovanile. Proprio in attesa della ripresa di Lacchè, infatti, la fascia di capitana sarà della pupilla di Tolentino, Paggi, che insieme alle sue compagne cercherà di rendere difficile la vita delle avversarie. Non è stato uno degli inizi migliori per loro, che si sono imbattute in Coppa Marche contro la forza delle ragazze della Santa Maria Apparente, ma il campionato è alle porte e potranno da subito rifarsi.

Le parole di Mister Riccardo Jorge Aran: “Ci si aspettava da tanto che finalmente si potesse parlare di inizio di campionato e di stagione, dopo la pandemia, che ha bloccato tutto. Questo è un gruppo giovane e non con molta esperienza, infatti manca tanto da aggiungere alle partite e agli allenamenti, non solo tecnicamente ma anche fisicamente, io che sono abituato a preparazioni più lunghe, credo che abbiamo ancora molto su cui lavorare.

Per quello che riguarda gli obiettivi, si deve e devo puntare alla formazione, ma non solo calcisticamente, ma anche tecnicamente e fisicamente, oltre che alla formazione come persone affinché le ragazze abbiano degli obiettivi ben chiari e precisi nella vita che hanno davanti, poi sogni e speranze. Ci vuole sacrificio e lavoro, è necessario guardare sempre avanti, se si cade bisogna rialzarsi e continuare, perché quando si crede in ciò che si fa si possono sommare punti per vincere un campionato.”

 

 

CORINALDO

Ora tocca al Corinaldo, squadra che, dai nostri fantasiosi pronostici, sarebbe potuta diventare la vincitrice dell’ormai famoso campionato 2019-2020, che mai finì. Purtroppo così non è stato, quindi le nostre ragazze di Corinaldo sono ancora qua con una rosa, come sempre, lunga e compatta. Le ragazze capitanate da Gasperi hanno aggiunto tra le loro fila anche giovani talenti, ma il cambio più importante è stato in panchina, dove ora abbiamo Mister Vernarecci. Non sono partite con il piede giusto in Coppa Marche, ma saranno ovviamente una spina sul fianco per ogni squadra e punteranno, senza ombra di dubbio, ad alte posizioni in classifica.

Le parole di Mister Maurizio Vernarecci: “Dopo le ultime due stagioni segnate dalla pandemia, ricominciare non sarà facile per nessuno e credo sarà un campionato con un livello molto alto, difficile. Dal canto nostro, il Corinaldo ha cambiato allenatore e ha perso alcune giocatrici, quindi una nuova squadra con un sistema di gioco diverso. Di positivo c’è che il gruppo è unito con tanta voglia di imparare, in più abbiamo inserito nella rosa giocatrici giovani sulle quali puntiamo anche per un futuro ricambio.

Questo è un anno transitorio, di sicuro vogliamo fare bene, anche se l’obiettivo è crescere piano piano rendendo le ragazze consapevoli dei loro mezzi per poterli sfruttare al meglio in campo. Certo, c’è sempre quel sogno in quel cassetto che un giorno mi piacerebbe aprire: arrivare tra le prime e giocarci una finale promozione.”

 

 

CSKA CORRIDONIA

È giunta l’ora del CSKA Corridonia, ormai una squadra di veterane, che, da quando sono in FIGC, hanno sempre lottato fino all’ultimo, arrivando a sfiorare la vittoria del campionato di Serie C nella stagione 2018-2019. Molte di queste giocatrici, però, non solo hanno sfiorato la possibilità di strappare un biglietto per la Serie A2, ma hanno, per giunta, vinto gli spareggi a livello nazionale per l’A2 con il vecchio Cus Macerata, come Carciofi, Cecarelli, Cicchitti e Bacaloni. Il grande “acquisto” della stagione si trova, però, a due passi dal campo e non poteva che essere Mister Domizi, che, dopo aver fatto ulteriore esperienza nel Civitanova Dream Futsal e nella Femminile Dorica Torrette, torna in Serie C con una squadra che può permettersi di puntare molto in alto.

Le parole di Mister Maria Laura Domizi: “Il campionato è ormai alle porte e l'attesa di questo nuovo inizio si fa incalzante un po’ per tutti. Questa squadra significa per me tornare ad un po’ di sana normalità e a tutte quelle vecchie abitudini che, difficile da ammettere, ma mancano tantissimo. Nel CSKA ho trovato questo stesso spirito, insieme a tanta voglia di mettersi in gioco, di lavorare e di divertirsi. Non potevo chiedere di meglio.

Le ragazze hanno iniziato ormai da più di un mese una buona preparazione fisica (quest'anno staff tutto al femminile!) e,come me, non vedono l'ora di far fruttare sul campo gli sforzi fatti fino ad ora.

L'obiettivo più grande, quello di tornare a sudare e divertirsi insieme, è stato raggiunto, ma cercheremo comunque di toglierci quante più soddisfazioni possibili con la voglia e la determinazione che da sempre caratterizzano questo gruppo.”

 

 

FANO CALCIO FEMMINILE

Ecco qua il primo nome nuovo tra le fila delle squadre di Serie C. Fano Calcio Femminile: il nome è nuovo, ma non le giocatrici. Infatti molte di loro sono le giovani promettenti, che hanno militato nel Flaminia Fano e poi nel Sant’Orso dimostrando a tutti quando non sia l’età a fare la differenza. Quest’anno Mister Scarpellini può avere nel suo roster giocatrici di grande esperienza come , Canali, Diamantini, Eusepi, Letizi, Sebastianelli e Verdiglione, ma anche giovani che ormai possono fare molto e bene, come Capitan Gabbianelli, Legge e Cardone. Proprio quest’ultima, con i suoi gol in Coppa Marche, ha permesso alle fanesi di giocarsi proprio fino all’ultimo, cioè al sorteggio, il possibile passaggio alla semifinale contro il Pian di Rose. Saranno anche “le ultime arrivate”, ma hanno già detto la loro in campo e la diranno ancora a gran voce togliendosi probabilmente più di qualche sfizio.

Il commento di Mister Roberto Scarpellini: “In questa nuova stagione sportiva sono state inserite in rosa ragazze più grandi ed esperte. Abbiamo così un bel gruppo molto affiatato.

Ciò ci fa ben sperare in buoni risultati, realizzando così i nostri obiettivi, che sono quelli di far crescere le nostre giovani e fare bella figura in campionato. Dove arriveremo? Io ho molta fiducia nelle capacità e nell'energia delle nostre giovanissime, inoltre ho riscontrato risposte molto positive dalle nuove atlete. Puntiamo, anche se il campionato è ad alti livelli, a risultati più che soddisfacenti.”

 

 

 

FUTSAL PRANDONE

Dopo la vittoria del Campionato di Serie C contro il Corridonia nella stagione 2018-2019 e l’esperienza in Serie A2, le ragazze del Futsal Prandone tornano in regione con molte delle protagoniste di quella grande galoppata. Hanno già messo le carte in tavola vincendo senza troppi problemi le due gare di Coppa Marche contro Valdichienti Ponte e La Fenice, ricordando a tutti che l’obiettivo di Capitan Bruni, Felicetti, Gasparrini, Faini e co non è quello di accontentarsi, ma di poter tornare a giocarsela a livello nazionale. Vedremo se riusciranno a conquistarsi il loro sogno, magari partendo già dalla Semifinale contro Santa Maria Apparente, che, senza ombra di dubbio, avrà il sapore di una finale anticipata.

Le parole di Mister Enzo Bargoni: “Posso dire che, personalmente, sono molto contento di essere ritornato al Futsal Prandone, mi sono trovato sempre bene e mi hanno sempre trattato in maniera straordinaria. Ad agosto inoltrato il presidente mi ha contattato e mi ha proposto la squadra femminile. Ero indeciso perchè ho sempre allenato nel settore maschile, ma la sua insistenza e quella di Davide (di cui ho una grande stima) mi hanno convinto. Ed eccoci a settembre con l'inizio della preparazione e la conoscenza diretta delle ragazze.

Penso che la squadra sia un'ottima squadra e che ancora siamo distanti dalle nostre vere possibilità. Ho notato subito una gran voglia di fare e una grande abnegazione nel lavoro che abbiamo effettuato. Non saprei dirti il nostro valore al confronto con le altre squadre (non conosco questo campionato e non vorrei sminuire nessuno), quello che so, è che, probabilmente, Dorica Torrette del mio amico Marco Cotichelli e Santa Maria Apparente del Mister Tiberi siano le squadre più attrezzate, quindi proveremo a metterle in difficoltà cercando di stare il più in alto possibile fino alla fine.

Il mio sogno personale, dopo aver vinto la Coppa Marche con una squadra giovanile e con una squadra di C1 e essere andato in finale con una squadra di C2, vorrei raggiungere le Finals anche con una compagine femminile. Per le ragazze il sogno è quello di poter tornare in serie A2 e non posso far altro che cercare di accompagnarle ed aiutarle in questo sogno.”

 


GLS DORICA AN.UR

Un lieto ritorno in Serie C è quella della GLS Dorica An.Ur, che torna a gran voce con una squadra che già viene inserita fra le più quotate al titolo. Mister Cotichelli ha a sua disposizione una rosa di tutto punto con nomi importanti che hanno giocato anche in Serie A Elite, come Catena, ormai veterana del futsal marchigiano. Anche altre giocatrici hanno solcato campi importanti come Centola, Severini, Bernotti, Gabrielli e saranno fondamentali assieme ad altre giocatrici importantissime nel nostro campionato di Serie C come Capitan Pieroni, Ruffino, Pettinari e tante altre. Una rosa invidiabile, che ha già detto la sua in Coppa Marche scivolando, però, contro le new entry fanesi. Una sbavatura di poco conto rispetto a quello che queste giocatrici possono fare e faranno, senza ombra di dubbio, andando a giocarsi a testa alta la possibilità di andare in Serie A2.

Il commento di Capitan Deborah Pieroni: "Non vediamo l’ora di cominciare questa nuova avventura. L’eliminazione in Coppa ci ha fatto capire che non sarà una stagione semplice, a maggior ragione dopo un anno e mezzo senza partite ufficiali. Dico questo anche alla luce del livello generale delle squadre che si è alzato di molto, con tante giocatrici da sempre impegnate nei campionati nazionali, che hanno trovato casa nel torneo regionale. Alcune delle quali proprio alla GLS Dorica.

Come organico siamo forti e complete, ma, ripeto, non bisognerà mai abbassare la guardia, calare di intensità e tensione perché, almeno nelle prime partite, ci sarà grande equilibrio e tutte vorranno partire forte. Obiettivi? Presto per fissarne. Siamo consapevoli del nostro valore e ci piacerebbe disputare una buona stagione facendo il massimo possibile partita dopo partita. Vedremo più avanti se sarà il caso di porsi dei traguardi da raggiungere. Senza troppe chiacchiere, ma pensando, finalmente, a tornare in campo, che è la cosa più importante e bella!"

 

 

LA FENICE

Un’altra tra le squadre più presenti nel nostro campionato è La Fenice. Una squadra storica composta da elementi, in dirigenza e in campo, ormai da anni insieme, ma quest’anno i cambiamenti sono stati molti, sia fuori che dentro alle quattro righe di gioco. Nello staff si aggiunge Mister Allegretti, che, alla sua prima esperienza, sarà la spalla di Mister Paolucci. Nella rosa i cambiamenti sono molti, tra volti inediti, come Naimo, Chiritoiu, Minnozzi e Grimaldi e volti già noti, come Viola, Casturà, Tomassini, Pignocchi, Affricani, Marcolini e via dicendo. Capitan Pezzola e compagne, trovando il giusto ritmo, potranno impensierire le squadre avversarie cercando di togliersi soddisfazioni importanti.

Le parole di Mister Elia Paolucci: “Si riparte dopo 20 mesi tra dubbi, abbandoni, paure e tanta voglia di riscatto. La pausa forzata ha però lasciato strascichi dolorosi. L’addio di tanti, troppi personaggi storici, tra giocatrici, staff e dirigenti, ha costituito una difficoltà maggiore di quanto ci si potesse aspettare. Eppure ci siamo, siamo vive e desiderose di ricominciare. Parlare di obiettivi sarebbe paradossale in questo momento, in quanto l’obiettivo era quello di esserci e noi ci siamo!

Quindi per certi versi, abbiamo già vinto. Poi, ovviamente, in campo cercheremo di ricostruire una squadra che abbia voglia di giocare bene e misurarsi contro avversarie più preparate e quotate di noi. Ma le basi per fare bene ci sono e, seppur la strada per noi sarà lunga e tutta in salita, siamo sicure di poterci togliere anche qualche altra soddisfazione!”

 

 

 

PIAN DI ROSE

Nella lista di “squadre storiche” della Serie C Marche non può mancare il Pian di Rose di Capitan Giacomini. Molti nomi importanti non ci sono più, ma Mister Zanchetti avrà a sua disposizione delle nuove leve formate in casa, come De Filippo, Febo, Pracucci, e giocatrici d’esperienza come Fatica, Occhialini, Morichelli, Giacci e Bonito, che si aggiungono alla base forte delle ragazze di Sant’Ippolito. Le rosa-nero sono partite con il piede giusto in questa Coppa Marche portando a casa una vittoria e una sconfitta, con questi risultati, però, dovranno attendere fino al 22 ottobre, giorno del sorteggio, per sapere se saranno loro le semifinaliste o le vicine fanesi.

Il commento di Mister Giovanni Zanchetti: “Esistere ancora per una piccola realtà come la nostra é già un traguardo enorme. Abbiamo una rosa formata da ragazze valide e con voglia di fare bene. Non ci poniamo obiettivi, giocheremo partita per partita cercando di ottenere il massimo da ogni gara.”

 

 

 

POLISPORTIVA MANDOLESI

È il turno della Polisportiva Mandolesi, altra squadra ormai da alcuni anni nel giro della Serie C. Le ragazze di Mister Grossi ripartono con lo stesso zoccolo duro di sempre, ma con lo spostamento di qualche giocatrice sul fronte dirigenziale e qualche ottimo nuovo arrivo come, ad esempio, Petrini. Non avendo partecipato alla Coppa partiranno a tutta nella prima di campionato, che disputeranno contro la corazzata ascolana, il Futsal Prandone, una bella sfida, dove potranno subito dimostrare di che pasta sono fatte.

Il commento di Mister Simone Grossi: “Sono rimasto sorpreso dal campionato a girone unico, dato che ritengo sia penalizzante per la competitività del torneo, nel senso che ci sono squadre scese dalla Serie A2, che hanno un organico superiore e che vanno a creare un grande divario. So bene che non c’è una categoria di mezzo, ma speravo ci potesse essere un Girone Gold e Silver e poi una fase finale. In ogni caso cercheremo di farci trovare pronti e chi quest’anno non potrà esserci in campo, cercherà di esserci dal punto di vista dirigenziale. La società c’è, ci saranno tanti sacrifici, ma c’è la voglia e il bisogno di ripartire!”

 

 

RIPABERARDA

Andando verso il sud delle Marche abbiamo il Ripaberarda di Mister Pacioni, una squadra ormai ben unita da anni, nella quale si aggiungono elementi importanti per aumentare la pericolosità delle ascolane. Non sarà facile un campionato a girone unico per loro, ma sicuramente con una rosa così lunga e importante potranno fare molto bene in questa stagione provando sicuramente a mettere i bastoni tra le ruote anche alle squadre più quotate.

Il commento di Mister Paolo Pacioni: “Nonostante il lungo periodo di stop, la voglia di tornare in campo è sempre la stessa. Come ben sappiamo non sarà la solita stagione perché segnata nei suoi rituali, ma spero vivamente che non ci siano troppi intoppi. Noi ripartiamo con una rosa vecchia conoscenza, ma con qualche innesto nuovo che ci aiuterà a migliorare i risultati degli anni precedenti. Non sarà un campionato semplice per via della formula a girone unico, ma sicuramente affascinante viste le numerose squadre attrezzate per la vittoria finale. Il campo ci darà i suoi verdetti, buona stagione e buon futsal a tutti. Finalmente si riparte!”

 

 

SANTA MARIA APPARENTE

Tra le squadre più quotate alla vittoria del campionato dobbiamo inserire Santa Maria Apparente. Mister Tiberi ha tra le mani una squadra di tutto rispetto con moltissime giocatrici che hanno vissuto l’esperienza dell’A2 con il Civitanova Dream Futsal o con squadre fuori regione. A queste si aggiungono anche giocatrici giovani e promettenti come Urbisaglia, Torreggiani, Tomassini, Carancini e Morosetti, che vanno a rinforzare una squadra ben compatta e con ottima esperienza. A conferma di tutto ciò è esemplificativa la roboante conquista della semifinale in Coppa Marche contro Cantine Riunite Tolentino segnando ben 21 reti in due gare.

Le parole di Mister Giuliano Tiberi: “Affrontiamo questa stagione con molta curiosità. Campionato nuovo, società nuova, squadra per lo più nuova e dopo una stagione e mezza di fermo non può essere che una stagione di consolidamento per il gruppo e per la squadra. Gli obiettivi sono quindi circoscritti ad una costruzione tecnica. I risultati prenderemo quelli che verranno e li valuteremo ad aprile. Il nostro sarà un percorso e spero di crescita.”

 

 


VALDICHIENTI PONTE

A chiudere questa carrellata di squadra abbiamo la nuova squadra Valdichienti Ponte. Una squadra nuova nel campionato FIGC, ma che ormai da tempo ha creato un gruppo unito e coeso, dove l’arma più forte è senza ombra di dubbio la squadra. Lo hanno dimostrato fin da subito in Coppa Marche portandosi a casa già il primo pareggio stagionale e storico per la società contro La Fenice. Mister Sessa avrà la possibilità di far crescere la squadra capitana da Amadio, per poter togliersi qualche sfizio anche nel primo anno di Serie C.

Il commento di Ds Mario Riccitelli: “Quello che andiamo ad affrontare per noi del Valdichienti Ponte sarà sicuramente un campionato tutto da scoprire partita dopo partita. Stiamo provando a fare un processo di crescita progressivo, in cui ci saranno sicuramente momenti di difficoltà, ma il nostro è un gruppo forte e coeso e sono convinto che daremo del filo da torcere a tutti i nostri avversari. I nostri obiettivi sono: crescere e imparare a conoscere la categoria cercando di essere sempre competitivi.”

 

 

 

Buona campionato a tutte e tutti!

 

Angela De Rosa