Femminile Serie C - Analisi 7° Giornata

GIRO DI BOA


Finisce in questa settima giornata la fase d'andata nei due gironi. Iniziano davvero a delinearsi le classifiche, anche se tutto rimane chiaramente aperto, soprattutto nel Girone B. Nel Girone A, con il San Michele a riposo, Jesina e Corinaldo non sbagliano contro Pian di Rose e Atl Urbino, mentre l'Acli Mantovani azzera completamente il S.Orso. Le prime quattro in classifica, cioè San Michele, Corinaldo, Jesina e Pian di Rose, ora iniziano a staccarsi dalle altre rischiando di creare un gap troppo grande da colmare. Nel Girone B, invece, tutto è veramente ancora in bilico e le distanze sono minime. Il big match della giornata se lo porta a casa la Polisportiva Borgosolesta contro il Cska Corridonia, mentre La Fenice, Polisportiva Mandolesi e Recanati vincono rispettivamente contro Cantine Riunite Tolentino, Ripaberarda e Bayer Cappuccini. Da ora in poi guardare la classifica non sarà solo importante, ma quasi essenziale per chi vuole davvero arrivare in fondo. Ogni spostamento, ogni minimo errore, ogni disattenzione potrà essere fatale per il raggiungimento del Girone Gold. Prima, però, vediamo come si è evoluto questo settimo turno di Serie C.

 

GIRONE A


A dare il via a questa ultima gara del girone d'andata sono Jesina e Pian di Rose. Sfida tra due squadre che da anni sono importantissime per la Serie C marchigiana. L'equilibrio previsto per questo match viene, però, a mancare a causa delle tante assenze delle ospiti, che arrivano in quel di Jesi senza giocatrici di un certo spessore. Infatti, a sbloccare il match ci pensa Vignati, ma Lani annulla velocemente il vantaggio. Ben presto le jesine, però, rimettono dalla loro la gara e colpiscono per ben due volte, prima con Cini e poi con Falcioni, le avversarie andando a riposo con il doppio vantaggio. Nei secondi trenta minuti Vignati sblocca nuovamente la situazione e a chiudere il match ci pensa Lasca con una doppietta. La rete di Fracassi serve solo a diminuire il gap tra le due squadre. Buona prova per le ragazze di Mister Lorenzetti, che vincono soprattutto per il cinismo che le ha contraddistinte, rispetto alle rosanero, che sciupano troppe occasioni, che avrebbero permesso loro di giocarsi in miglior modo la possibilità di portarsi a casa questi tre punti. Con questo risultato le locali raggiungono in classifica le ragazze di Mister Zanchetti con 12 punti e rimangono entrambe fisse nelle posizioni utili per raggiungere il Girone Gold.

 

 

Dopo la bruciante sconfitta subita in settimana contro il San Michele in Coppa Marche, il Corinaldo si presenta ad Urbino per cercare di riscattarsi subito e dimenticare la mancata finale. L'Atl Urbino, in cerca di belle prestazioni e punti, si trova di fronte alle corinaldesi che trovano il modo di dimenticare la triste sconfitta portandosi a casa tre punti importanti. Grazie alla tripletta di Amedano e alla rete di Verri, le ospiti frenano le ragazze di Mister Pierleoni. A quest'ultime non basta la rete di Capitan Morichelli e con questa sconfitta chiudono il girone d'andata in penultima posizione rischiando di allontanarsi troppe dalle zone calde con già nove punti di distacco. Le giocatrici guidate da Mister Bronzini, invece, sfruttano al meglio la giornata di riposo del San Michele per raggiungerle in classifica e condividere con loro la prima posizione.

 

 

Ultimo match di questa settima giornata, per quanto riguarda il Girone A, è quello tra Acli Mantovani e S.Orso. Le giovani fanesi possono cercare di battersi per trovare i primi punti della stagione o fare una buona prestazione utile al morale, ma, viste anche le assenze di Capitan Pettinari, Romagnoli e Sbrega, anche questa giornata non va come sperato. Le ragazze di Mister Battistoni, dopo la sconfitta di misura subita in settimana contro il Recanati nella gara di Coppa Marche, trasformano questa gara in un'ottima prova di riscatto essenziale per dimenticare l'uscita dal torneo. Infatti, le locali vincono la gara con un 8-0 secco con le reti di Cusimano, Moglie e Diletta Vaccari, ma soprattutto sono da sottolineare le reti delle giovanissime 2002 Nisi e Principi e le doppiette, non che prime reti in Serie C, delle 2003 Valentina Maggi ed Alessia Maggi, che arricchiscono ancor di più questa massiccia vittoria. Con questo risultato le ragazze di Mister Scarpellini rimandano al girone di ritorno la speranza di portarsi a casa i primi punti della stagione e della loro storia societaria, mentre le avversarie trovano finalmente la seconda vittoria in campionato e sperano in qualche passo falso delle prime quattro per poter cercare di giocarsela per il Girone Gold.

 

 

GIRONE B


Ad aprire la settima giornata del Girone B ci pensano Cantine Riunite Tolentino e La Fenice. Gara molto più equilibrata di quello che mostra il risultato finale. Infatti, le padrone di casa partono subito a bomba mettendo in seria difficoltà le avversarie per i primi dieci minuti, trovando anche il vantaggio con Porfiri. Poco dopo, però, un'Alessia Pezzola travolgente segna in quattro minuti tre reti colpendo pesantemente le locali, che cercano di accorciare le distanze pressando alte, ma prima dello scadere dei primi trenta minuti vengono colpite nuovamente dalle potentine, grazie alla prima rete in Serie C di Tiberi. Nel secondo tempo le ragazze di Mister Buschittari continuano a pressare alte, ma le ospiti si chiudono bene e, anche se in difficoltà, riescono a sventare ogni gol, anche grazie ad una buona prestazione di Foresi. C'è tempo per l'1-5 di De Rosa, che chiude definitivamente la gara. Sconfitta troppo netta per Lacchè e compagne, che subiscono negativamente i quattro minuti di disattenzione del primo tempo e non riescono a trovare di nuovo la rete. Ottima prova per le ragazze capitanate da Rebichini, che rimangono ancora nelle prime quattro posizioni chiudendo il girone d'andata con una sola sconfitta e sovvertendo l'andamento dello scorso anno.

 

Il commento di Mister Paolucci: “I numeri a volte possono ingannare. E anche questa volta è così. Non è stata affatto una partita semplice, ma abbiamo saputo soffrire, reagire allo svantaggio, rimontare e poi controllare gli assalti delle padrone di casa, che, a mio avviso, hanno fatto un ottimo avvio di gara e un buonissimo secondo tempo. Le mie ragazze, però, hanno giocato e ragionato da grande squadra, mantenendo il controllo della situazione e del risultato con grande personalità. Ogni giorno di più, sono positivamente sorpreso e orgoglioso di loro. Stiamo crescendo molto, come squadra e nelle singole giocatrici.”

Le parole di Mister Buschittari: “Una partita dai due volti per le nostre ragazze che alternano momenti di buon calcio a 5 a pause preoccupanti. Come quella di tre minuti che ci proietta dall'1-0 al 1-3. Poi nel secondo tempo la scarsa precisione sotto porta fa il resto. Ci vuole più concentrazione e determinazione per impensierire e mettere in difficoltà una squadra ben messa in campo e fortemente motivata come La Fenice (la loro posizione in classifica la dice lunga in merito), ma ricominceremo dal prossimo allenamento a lavorare per superare questo momento no.”

 


Continua la scia positiva della Polisportiva Mandolesi, che in questa giornata si porta a casa altri tre punti fondamentali per la corsa ai primi quattro contro un Ripaberarda in difficoltà, che non porta punti a casa da ben quattro giornate. Le reti di Capitan Corradetti e Mazzacane non bastano contro le sei reti delle locali. Infatti, vanno a rete per Mister Grossi Fioretti, Fratalocchi, Santarelli, Agliottone e con una doppietta Alunno. Con questa vittoria le ragazze di Porto San Giorgio superano la Bayer Cappuccini e attendono passi falsi dalle prime quattro per poter azzannare prime quattro posizioni, mentre le ospiti rimangono in fondo alla classifica cercando ancora di trovare la giusta unione in campo per potersi togliere delle soddisfazioni.

 

 

Il match più equilibrato della giornata è Bayer Cappuccini-Recanati. Una partita fino all'ultimo in secondo in bilico, dove si sono susseguite azioni importanti da ambo le parti, ma le difese hanno tenuto botta ad ogni attacco. Infatti il primo tempo termina a reti bianche, anche se le azioni sono state innumerevoli. Nel secondo tempo entrambe le squadre cercano di trovare i giusti varchi, ma entrambi i portieri sventano ogni rete, soprattutto Torreggiani, che para anche l'impossibile. A metà tempo è da segnalare un salvataggio sulla linea di Urbisaglia, che evita il vantaggio delle locali e mantiene il risultato fermo sul pareggio. Poco dopo Stacchiotti infila l'unica palla che supera la linea difesa dalla numero uno maceratese. Rete che sarà poi letale per le padrone di casa, che, pur provando fino all'ultimo, non riescono a trovare il pareggio. Con questo risultato le ragazze di Mister Ricciardi volano in prima posizione assieme a Cska Corridonia e Polisportiva Borgosolesta con 13 punti, mentre le giocatrici guidate da Mister Aran vengono superate dalla Polisportiva Mandolesi.

 

 

A chiusura di questa settima giornata, nonché ultima gara di questo girone di ritorno, ci sono le due squadre fino ad ora a capo della classifica, cioè Polisportiva Borgosolesta e Cska Corridonia. Le due si giocano punti importanti per il vertice della classifica e, infatti, non deludono le aspettative. La gara rimane sul filo dell'equilibrio fino al 2-2, ad un certo punto, però, le locali riescono a trovare il piglio giusto e trovano il definitivo vantaggio raggiungendo il 4-2 finale. La doppietta di Patacca e le reti di Carlini e Anemone sovrastano i gol di Lovascio e Cecarelli. Con questo risultato le ragazze di Mister Castellani vengono frenate e raggiunte sia dalle recanatesi, che dalle stesse ascolane, condividendo tutte e tre assieme la vetta della classifica a 13 punti.

 

 

FOCUS

BOMBER DI GIORNATA

 

Le nostre ragazze continuano a superare record su record, ma quello di questa settima giornata di campionato sarà davvero difficile da emulare e superare. Infatti Alessia Pezzola in questa settimana giornata, in soli quattro minuti riesce a segnare ben tre reti con la sua La Fenice ribaltando completamente l'1-0 iniziale contro le Cantine Riunite Tolentino. Ci sarà qualcuno in grado di migliorare ulteriormente questo record?

 

 

Angela De Rosa