Femminile Serie C - Analisi 3° Giornata

TUTTI PAZZI PER IL PAREGGIO


 

Questa terza giornata è davvero molto particolare. Osservando i risultati si notano subito i tre pareggi su quattro gare del Girone B, che lasciano la classifica praticamente invariata. Infatti nel Girone B si portano tutte a casa un punto, tranne la Polisportiva Borgosolesta e la Bayer Cappuccini con la prima che vince nettamente contro la seconda e si portano rispettivamente a casa il bottino pieno e vuoto. Nel Girone A, invece, Pian di Rose, San Michele e Acli Mantovani vincono nettamente contro le proprie rivali. Le prime due si inseriscono nella prima posizione assieme alla Jesina, unica squadra rimasta ancora a punteggio pieno e oggi a riposo.

 

GIRONE A

 

Il match più atteso di questa giornata è senza ombra di dubbio Pian di Rose-Corinaldo, due squadre quotatissime per la vittoria finale, con ottime individualità e grande affiatamento del gruppo. Dopo un inizio non fortunato di stagione con l'uscita dalla Coppa, le locali inciampano solo sul San Michele. Il Corinaldo, invece, arriva a questo match senza sconfitte. Infatti, dimostra tutto il suo carattere in meno di tre giri d'orologio con Aquinati, che, con un'ottima pressione, insacca il vantaggio. Una decina di minuti dopo Ciacci si gira bene sul proprio difensore e ristabilisce la parità, ma, neppure sessanta secondi dopo, Verri riporta le sue compagne avanti. Ben presto Vandini con una puntata da fuori riporta tutto in equilibrio. Prima del fischio di metà gara, Ciacci mette ancora in difficoltà la difesa avversaria creando l'azione per l'autogol delle ospiti, che permette alle ragazze di Mister Zanchetti di raggiungere per la prima volta il vantaggio. Di ritorno dalla pausa, Giacomini e compagne continuano a mettere in campo grande intensità trovando i giusti varchi e chiudendo gli attacchi corinaldesi. In dieci minuti, infatti, chiudono la gara raggiungendo il triplo vantaggio con ancora Ciacci e, infine, De Cesaris per il 5-2 finale. Ottima prestazione per le padrone di casa, che si portano a casa tre punti importantissimi, mentre arriva la prima sconfitta per le giocatrici di Mister Bronzini: poco male, sapranno prontamente riscattarsi.

 

 

Altro match molto atteso per il grande equilibrio presente tra le due squadre è Acli Mantovani-Atl.Urbino. Le ragazze di Mister Battistoni sono in cerca della prima vittoria in Serie C, dopo la prima vittoria stagionale in Coppa contro la Bayer Cappuccini, mentre le universitarie hanno bisogno di continuità, ma non inizia nel migliore dei modi il match e nei primi trenta minuti le locali si impongono con quattro reti chiudendo presto la gara. Il secondo tempo conferma la difficoltà delle ospiti, che vengono colpite dolorosamente dopo i propri errori, ma riescono a creare anche buone giocate segnando tre reti. Il risultato finale è un netto 6-3. Per le giallonere vanno in gol Bianco e capitan Morichelli con una doppietta, mentre per le ragazze capitanate da Moglie ci sono da segnalare la prima rete in Serie C di Principi, il gol di Verena Vaccari e il prepotente poker di Diletta Vaccari. Una giornata più che sorridente per la squadra anconetana, sia per il risultato, che per le tante note positive, che potete leggere in fondo all'articolo nel focus. Giornata no per le ragazze di Urbino, che sono in cerca della buona condizione fisica e mentale per tornare ai ritmi della passata stagione.

Il commento di Mister Pieleoni: “Abbiamo giocato una partita strana oggi, c'è stata alternanza tra giocate molto belle, soprattutto i primi 10 minuti, poi momenti di grossa difficoltà in campo, aggiungiamo anche un po' di sfortuna in alcuni episodi, ma principalmente è mancata un po' di grinta e le avversarie sono state bravissime a concretizzare ogni nostro errore. Adesso siamo già al punto di non poter fare più altri passi falsi e bisognerà lavorare molto sodo, ma io credo nel mio gruppo abbiamo tantissimo potenziale, basta solo farlo uscire costantemente nelle partite.”

 

 

Si scontrano due squadre che si trovano ai poli opposti per età, esperienza ed individualità. Infatti in S.Orso-San Michele, dopo un inizio confusionario, dove le ospiti sciupano con un po' di superficialità parecchie occasioni e le piccole fanesi riescono a trovare un incrocio dei pali dalla distanza e nulla più. Dopo poco meno di dieci minuti la prima palla ad entrare in porta è l'autogol delle padrone, che dà il via ad una goleada delle ragazze di Mister Longarini, che in cinquanta minuti mettono a segno ben 14 reti. Oltre a due autogol, vanno a segno Pepe, Savelli con una tripletta e con un poker a testa Bonito e Fatica. Tutto troppo facile per Giacci e compagne, che mettono in campo tutta la loro prepotenza sportiva, aiutate anche dalla giornata nera delle giocatrici di Mister Scarpellini, che non riescono mai ad essere davvero pericolose e subiscono troppe reti anche per la loro inesperienza. Ci saranno giornate migliori, dove potranno mettere in campo la loro continua crescita.

 

 

GIRONE B

 

La terza giornata di Serie C vede scontrarsi per la seconda volta in stagione Polisportiva Mandolesi e Recanati. In Coppa il risultato finale era stato 2-2 e anche questa volta alla fine entrambe le formazioni escono con un punto a testa. Nel primo tempo le ospiti impostano un buon gioco e le ragazze di Mister Grossi vanno nello spogliatoio con lo svantaggio di una rete (1-2) e di ritorno trovano il giusto piglio pareggiando e rimontando il risultato. Prima del fischio finale, però, Stacchiotti e compagne ritrovano la giusta concentrazione e pareggiano i conti rischiando di stravolgere di nuovo il risultato. Vanno a segno per le locali Alunno, Casturà e con una doppietta Dionea, mentre per le ospiti vanno in rete Stacchiotti, Massei e con una doppietta Urbisaglia. Dopo due pareggi, è rimandato alla gara di ritorno il resoconto tra questi due team molto simili tra loro per intensità e caparbietà. Chi avrà la meglio?

Le parole di Mister Ricciardi: “Dopo un buon primo tempo, siamo andati a riposo di metà gara in vantaggio per 1 a 2. Alla ripresa del gioco aumenta l’agonismo e la partita diventa una battaglia su ogni pallone. Siamo andati in svantaggio, ma le ragazze sono state brave a rimanere in partita riportando il risultato in parità, creando addirittura due o tre palle goal per ribaltare nuovamente il risultato. Forse con un po’ più di attenzione si poteva anche vincere.”

 

 

L'unica squadra del Girone B a portarsi a casa tre punti in questa giornata di pareggi è la Polisportiva Borgosolesta e lo fa con una vittoria corposa contro una squadra che in questo inizio di stagione non riesce a mostrare il suo vero potenziale. Infatti, la Bayer Cappuccini, colpita da molti infortuni, si trova in difficoltà e conta una sola vittoria fino ad ora in stagione, oltre che il cambio mister proprio nelle prime gare stagionali. Le ragazze di Mister Aran mettono a segno solo due reti con Capitan De Vincentis e Vitali, troppo poco di fronte alla forza delle avversarie che mandano in rete Anemone, Pedicelli, Vagnoni, Carlini con una doppietta e Patacca con una tripletta. Con questa vittoria e i pareggi di tutte le altre, le ascolane, che ritrovano anche giocatrici di un certo spessore come Patacca e Carlini, raggiungono la vetta della classifica condivisa con il Cska Corridonia.

 

 

La Fenice-Cska Corridonia, match tra due squadre che nella passata stagione hanno terminato il campionato ai poli opposti della classifica, ma in questa giornata la differenza tra le due sembra essersi assottigliata fortemente, anche a causa di importanti assenze nelle fila delle ospiti. Il match viene sbloccato da Horgia, che pressa bene e sfrutta la disattenzione difensiva portando in vantaggio la propria squadra. Prima del riposo, però, la solita Silvia Pezzola pareggia i conti. Di ritorno dalla pausa le rivali si scontrano ancora con grande intensità e le locali, oggi capitanate da Foresi per l'assenza di Rebichini, trovano il vantaggio in contropiede con la rete di De Rosa. Con esperienza, però, le avversarie trovano il pareggio con l'ex Giorgia Centioni. Poco male per le giocatrici di Mister Castellani, che con questo punto rimangono comunque in vetta alla classifica insieme alla squadra ascolana di Mister Baldi. Buona prestazione per le potentine, che con questo 2-2 portano a casa il quarto pareggio in cinque gare.

Il commento di Mister Paolucci: “Abbiamo affrontato il CSKA con carattere e coraggio. Si è dimostrata una partita complicata fin dai primi minuti, ma l’abbiamo giocata a viso aperto e non abbiamo demeritato, anzi...Forse dal punto di vista tecnico non è stata una gran partita, ma questo a volte è sintomo di un grande equilibrio in campo. Per noi questo risultato è motivo di grande orgoglio e sottolinea ancora una volta la nostra crescita.”

Le parole di Mister Castellani: “Risultato tutto sommato giusto, nel finale entrambe le squadre hanno avuto occasioni per portarla a casa. A livello di atteggiamento però questa partita è un grosso passo indietro rispetto a ritmi e aggressività tenuti a Recanati: non abbiamo mai provato a giocare, ci siamo fatte impaurire dal loro pressing che, anche se costante, non era asfissiante, troppe volte abbiamo tenuto un atteggiamento passivo. Una partita approcciata male, non deve succedere, ma non facciamone un dramma e continuiamo a fare l'unica cosa possibile per migliorare: testa bassa e impegno in allenamento.”

 

 

Ripaberarda-Cantine Riunite Tolentino è l'ultimo match della settimana ed il terzo pareggio su quattro gare del Girone B. Due squadre in formazione e che stanno trovando giornata dopo giornata sia la forma giusta, che l'unione vincente di squadra. Entrambi i team giocano a buoni ritmi cercando il giusto varco per colpire l'altra e la prima a superare la linea della rete è la squadra di Mister Buschittari grazie a capitan Lacchè verso la fine del primo tempo. Gli ultimi trenta minuti, come tutta la gara, sono all'insegna dell'equilibrio e ci pensa capitan Corradetti a pareggiare i conti, ma ben presto Mannella riporta il proprio team in vantaggio. A pochissimi minuti dal triplice fischio Catalini permette alle locali di fare un sospiro di sollievo, mentre le ospiti si devono accontentare di un punticino, che rimanda alle prossime gare la prima vittoria in campionato.

Le parole di Mister Buschittari: “Un bel primo tempo, nel quale sciupiamo troppo sotto porta e gestiamo un buon possesso di palla. Il vantaggio di una rete andava molto stretto viste le almeno altre quattro occasioni nelle quali non siamo stati in grado di finalizzare, complice anche ottimi interventi del portiere locale. Nel secondo tempo una maggiore pressione delle locali ed il calo fisiologico delle nostre giocatrici portano qualche problema per la difesa, ma sono solo due palloni mal gestiti ,il secondo dei quali perso in ripartenza, che ci tolgono il piacere della prima vittoria in campionato. Squadra in crescita sotto l'aspetto del gioco, ma occorre essere più attenti a certe situazioni.”

 

FOCUS


I NUOVI TALENTI

In questo piccolo spazio vogliamo parlare delle nuove leve futsalistiche, che man mano in questo campionato sapranno farsi valere tra le giocatrici più grandi e di maggiore esperienza. Oggi non possiamo che parlare di Francesca Buzzi, Valentina Maggi e Sofia Principi della nuova realtà dell'Acli Mantovani e lo facciamo grazie alle parole di Mister Battistoni.

"Più che parlare della partita piacevole e del risultato, che a volte può andare bene, ma altre meno bene, sottolineo l'esordio in Serie C di Francesca Buzzi e Valentina Maggi, oltre al primo gol di Sofia Principi. Tutte ragazze squisite che assieme ad altre in rampa di lancio, mettono cuore ed anima negli allenamenti. Per tutte loro sarà un anno particolare perché è il primo in una prima squadra, ed io e tutto il resto del gruppo abbiamo il compito di farle crescere e ce la metteremo tutta."


BOMBER DI GIORNATA

In questa terza giornata ben tre giocatrici vanno a segno con un poker a testa. Maddalena Fatica e Marina Bonito aiutano concretamente la propria squadra contro S.Orso aumentando corposamente il gap tra il San Michele e le avversarie con otto reti in due. Diletta Vaccari, invece, si mette sulle spalle l'Acli Mantovani e le porta alla vittoria con quattro reti su sei contro l'Atl Urbino.

 

 

Angela De Rosa