Allievi: analisi 10°giornata

 

DON'T STOP ME NOW, L'ATTO FINALE

Il 2016 apre lo scenario al girone di ritorno: nessuna sorpresa, ma si chi ferma è perduto...

10 giornata

 

 

GIRONE A

Classifica invariata, ma nessuno è al sicuro. Vince la capolista Alma Juventus Fano. Vincono di misura Corinaldo e Città di Falconara. Sconfitto il Real San Costanzo in trasferta a Pesaro. Un girone di ritorno in cui, siamo certi, ne vedremo delle belle.

 

Città di Falconara- Amici del Centro Sportivo: 4-3. I falconaresi avevano concluso il 2015 con una sconfitta. Li ritroviamo con il sorriso nella prima uscita del 2016. Il solito Onofri trascinatore (tripletta per lui) contribuisce alla vittoria dei padroni di casa.

Mister Cotichelli (CdF): “Partita molto equilibrata, pur andando sempre noi in vantaggio; purtroppo i soliti errori rimettono in partita gli avversari. Il gol della vittoria scaturisce da una palla inattiva da calcio d'angolo che ci regala i tre punti mancanti da un po' di tempo.”

Mister Silvestrini (Amici): “Partita decisa dagli errori individuali. Abbiamo comunque disputato una buona gara. La squadra sta crescendo sia a livello di carattere che a livello di gioco.”

 

Pesarese-Alma Juventus Fano: 2-6. Settima vittoria consecutiva per la capolista che continua la sua marcia da imbattuta del girone.

Mister Scapecchi (Alma): “Una partita non interpretata al nostro meglio, complice il vantaggio iniziale per 3-0, risultato sul quale ci siamo adagiati senza mai alzare il tiro. Una gara importante, perché, anche i ragazzi che solitamente hanno meno spazio sono riusciti a dare il loro contributo in campo. Vittoria speciale, perché avvenuta nel giorno del compleanno di un ragazzo che, per problemi personali non si allena più con noi, ma non manca mai a darci il suo sostegno ed è parte integrante del gruppo.”

 

PesaroFano- Real San Costanzo: 3-1. Quinta vittoria consecutiva per i pesaresi in netta ripresa, ora a -1 proprio dalla squadra sconfitta nella prima di ritorno. PesaroFano in vantaggio con gol di Vescioli che gira di tacco in mezzo all'area un'imbucata di un compagno. Seguono un paio di occasioni pulite da parte degli ospiti non finalizzate a dovere. Tono agonistico molto alto. Il San Costanzo perde Buldrighini per infortunio alla caviglia in seguito a un contrasto. Al 20' i padroni di casa sono già al sesto fallo, Paoletti pareggia su tiro libero. Dopo alcuni minuti anche quest'ultimo si fa male, cadendo in malo modo dopo un contrasto a metà campo. Arriva il 2-1. Al 29' secondo tiro libero, Divani calcia debolmente, Gentiletti para. Con una ripartenza il PesaroFano chiude l'incontro.

Mister Carnaroli (PesaroFano): “E' stata una partita molto intensa dal punto di vista agonistico, mediocre dal punto di vista tecnico-tattico. L'infortunio di due ragazzi, ai quali va il mio in bocca al lupo, ha forse penalizzato la squadra ospite, anche se siamo stati bravi a concedere poco, giocando una buone fase difensiva. Subìre un solo gol, da tiro libero, da una buona squadra come il San Costanzo significa che stiamo migliorando la fase di possesso.”

Mister Baldarelli (San Costanzo): “Che il PesaroFano sia una squadra dagli alti valori tecnici non lo scopro certo io. Il contesto particolare e gli infortuni subìti non devono essere un alibi. Avremmo dovuto trovare la forza di reagire da squadra, ma non ci è riuscito. La sconfitta non è un dramma, dispiace aver perso un paio di ragazzi per infortuni la cui entità è ancora da valutare precisamente, anche se, purtroppo, sembrano piuttosto seri.”

 

Buldog Lucrezia- Corinaldo: 0-1. Bacchiocchi decide la gara, ma i padroni di casa stupiscono per la grande crescita evidenziata, frutto di un lavoro costante giornata dopo giornata.

Mister Zenobi (Buldog): “Confrontarci con una squadra di così alto livello ci ha dato una spinta ulteriore per disputare una grande partita. Ai miei ragazzi ho chiesto sacrificio e carattere, senza pensare al risultato e mi hanno accontentato andando oltre le mie aspettative. Bellissimo incontro, complimenti a entrambe le squadre.”

Mister Tinti (Corinaldo): “Gara ben giocata e vissuta. Abbiamo incontrato un avversario gagliardo cui vanno tutti i miei complimenti. Per quanto ci riguarda, mi aspettavo un calo fisiologico dopo le fatiche di Coppa, questo invece non è successo. Certamente si è notata un po' di stanchezza che ha intorpidito la mira sotto porta. Il cammino e le insidie vanno di pari passo.”

 

GIRONE B

Non inciampa l’imbattuta capolista Cus Ancona e nemmeno l’inseguitrice Cus Macerata sempre a -3. Rischia lo Jesi tra le mura amiche davanti a un ottimo Tolentino. Tutto liscio per l’Acli Mantovani.

 

Jesi- Cantine Riunite Tolentino: 6-5

Mister Petrucci (Jesi): “Ho visto i miei molto migliorati rispetto al girone d’ andata. Guardando la classifica e non realmente il valore della squadra, avevo paura facessimo una brutta figura e c’eravamo quasi riusciti. Loro hanno giocato una bella gara, noi un po’ meno. Sinceramente loro meritavano qualcosa in più. Noi fortunati su degli episodi e l’incontro si è concluso a nostro favore. Complimenti comunque a loro.”

 

Acli Mantovani-HR Futsal Recanati: 11-0

Mister Ferraresi (Acli Mantovani): “Prima partita dell’anno e prima importante convincente vittoria. Ancora passi avanti nel gioco del futsal per noi, protagonisti dell’incontro dall’inizio alla fine. La bravura dei singoli è stata messa al servizio della squadra.”

 

Osimo Five- Cus Macerata: 2-7

Qui Cus Macerata: “Il Cus sceso in campo è apparso lontano dalla miglior forma, soprattutto distratto. Ne beneficia l’Osimo che si porta in vantaggio; ma il Cus ribalta il risultato fino all’1-3 dell’intervallo firmato Di Pietrantonio (al debutto), Francavilla e Marangoni. Quest’ultimo, nella ripresa, prende per mano la squadra portando il risultato al sicuro.”

Qui Osimo: "Partita equilibrata nei primi minuti con i locali attenti in difesa e pronti  ripartire. Al 9' vantaggio osimano con Saracini che, in ripartenza, salta un avversario, insaccando un preciso destro. Gli ospiti iniziano a intensificare gli attacchi, ma Liliani è insuperabile fino al 21' quando Di Pietroantonio insacca su un preciso assist di sinistra. Ancora Liliani in almeno tre occasioni tiene il risultato in parità fino all'uno-due cussino che porta il risultato sull' 1-3 alla fine del primo tempo. Nel secondo si ripete l'andamento iniziale con il Cus che fa gioco, ma non punge, locali attenti in difesa e bravi a ripartire. Al 38' arriva il quarto gol ospite con Marangoni bravo a colpire su punizione al limite dell'area. Al 39' palo di Saracini che calcia a colpo sicuro, trovando, però un attento Bianchini che devia la palla. A metà ripresa avvicendamento tra i pali della formazione di Agostinelli con l'ingresso in campo di Casagrande che si distingue subito in alcuni ottimi interventi. Al 51' il maceratese Agnani per il 5-1. Al 56' Lmoughit insacca nell'angolino. Finale di gara con altri due gol cussini con Virgili bravo a farsi trovare libero sul secondo palo per insaccare con facili tap in."

 

Cus Ancona- Acli Villa Musone: 6-2

Mister Gallozzi (Cus Ancona): “Gara, come ci aspettavamo, complicata e difficile, soprattutto nella prima frazione. Il Villa Musone è una squadra che notoriamente in partite come queste mette sempre qualcosa in più e così è stato anche questa volta. Nel secondo tempo le cose sono andate meglio, siamo venuti fuori bene dalla pressione, trovando l’allungo decisivo. Credo molto in questo gruppo, non tanto per quest’anno che sarà di crescita, quanto più per il prossimo dove potremo toglierci delle belle soddisfazioni anche in termini di risultati.”

Mister Magnaterra (Villa Musone): "I ragazzi sono partiti concentrati e con la voglia di fare bene, giocando un gran primo tempo. Nel secondo la squadra ha tenuto bene fino a metà, quando i valori del Cus sono usciti alla grande. Ringrazio i miei giocatori che hanno tenuto botta alla capolista e faccio i complimenti a mister Gallozzi del quale ho profonda stima."

 

GIRONE C

Nove vittorie consecutive (mai una sconfitta) per il Civitanova che domenica se la vedrà con la seconda forza del campionato ASKL a -3, vincente quest’ultima sul L’Altro Sport, formazione attualmente sul podio. Nessun problema per il Csi Stella, qualcuno lo ha invece il Futsal FBC frenato in casa dall’Audax Montecosaro.

 

Nuova Juventina- Civitanova: 4-10

 

Futsal FBC- Audax Montecosaro: 7-7

Miste Moretti (Audax): “Squadre distratte in fase difensiva. Nel primo tempo sempre a rincorrere da 2-0 a 2-3. Nella ripresa da 6-3 al pareggio, giusto, finale.”

 

ASKL- L’Altro Sport: 3-2

Qui ASKL- Match molto equilibrato tra due compagini occupanti la zona nobile della classifica. Inizio arrembante dei padroni di casa con tante conclusioni verso la porta avversaria. Una supremazia, però che non porta frutti capitolando l’ASKL in contropiede 0-1. Il pareggio arriva nel finale del primo tempo con una rapida azione di contropiede dalla fascia destra 1-1. Nei primi minuti della ripresa gli ascolani vanno sul 3-1 con l’asse Agostini-Onori che si scambiano i favori. L’Altro Sport non molla, accorciando su punizione, ma l’attacco finale non porta risultati se non due ottimi interventi di Celani.

 

CSI Stella- Sporting Grottammare: 11-3

Qui CSI Stella: “I gialloblu sono chiamati a invertire il trand negativo prenatalizio culminato con la debacle a Fermo; per contro lo Sporting deve raccogliere punti per provare a entrare nella zona blu della classifica. Nel Csi Stella si rivede capitan Cancrini, rientrante da un infortunio alla mano dopo la gara contro l’ASKL. Il match fin dall’inizio s’indirizza a favore dei padroni di casa,in vantaggio dopo pochi minuti. Gli ospiti provano a reagire, ma i tentativi risultano vani e quando sono più pungenti si trovano davanti un ottimo Macci. I padroni di casa, nonostante il doppio vantaggio continuano a spingere creando moltissime occasioni gol, però non capitalizzate. La prima frazione termina 7-1 con poker del ritrovato Cancrini. La ripresa inizia con un gol ospite che prova a rimettersi in partita, ma quest’oggi i monsampolesi concedono poco o nulla.”

Mister Pelliccioni (Csi Stella): “Gara quasi mai in discussione, con i miei scesi in campo concentrati, con l’intenzione di non regalare nulla e portare a casa l’intera posta in palio. Questo deve essere l’approccio a ogni partita: concentrazione, sacrificio, umiltà prima di tutto, i migliori strumenti per raggiungere qualsiasi risultato sportivo.”

Mister Bollettini (Sporting): “Durante le feste non siamo riusciti a fare allenamento quindi eravamo impresentabili, c’è poco da dire.”

 

Un in bocca al lupo a Buldreghini e Paoletti del Real San Costanzo, siamo certi ritorneranno in campo più forti e grintosi di prima.

 

 

Alice Mazzarini

Lady Futsal

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.