Finals 2016 Allievi: la presentazione

 

Prince Sport Finals Cup 2016

 

Quattro squadre: Civitanova 1996, Corinaldo, Alma Juventus FAno, ASKL.

Due semifinali. Un solo trofeo.

Non vincerà il più forte. Vincerà chi sarà più tenace e motivato.

Una sola reduce dalla Coppa Marche 2015, nonché la vincitrice: l'ASKL.

Domani, sabato 2 gennaio, il via alle Prince Sport Finals Cup.

 

Civitanova 1996Ore 10:00 Civitanova 1996-Corinaldo

Sono loro che daranno il via alla kermesse di Coppa Marche con la prima semifinale al Palasport di Camerano. Da una parte il Civitanova, sette vittorie su sette nel girone C, vincitori dello scontro diretto contro l'ASKL (altra finalista, prima a pari merito, ma seconda per differenza reti) e con due gare in meno giocate, buon gioco di squadra e buone individualità su tutti Sparvoli e Rendina attuale capocannoniere di Coppa.

Dall'altra il Corinaldo del Tenente Tinti, secondo posto a -1 dall'Alma Juventus Fano nel girone A, sconfitto in casa fanese nello scontro diretto, ma comunque sempre una delle favorite. Allo start la squadra civitanovese di mister Gironacci potranno contare su tutti i suoi giocatori; al contrario quella corinaldese dovrà fare a meno di Pompili, infortunatosi e in forse il capocannoniere del campionato Bacchiocchi, ma con l'innesto degli ex Audax Sant'Angelo il pivot Andrea Giombi e il laterale Sidgi Bilal. Con la promozione di piccole promesse Artibani, Bagnati e Rocchetti classe 2001.

 

CorinaldoMister Tinti (Corinaldo): “Siamo immersi nel clima di Coppa già da qualche giorno. Un impegno che stiamo onorando preparandoci al meglio sia mentalmente che fisicamente. A parere di molti avremo contro la squadra più attrezzata del lotto e questo stimola enormemente la nostra fantasia e conseguente spirito guerriero. La formula della gara secca presenta sempre sorprese e i valori spesso si allineano, serve esprimere tutto il potenziale in poco tempo!”

Mister Gironacci (Civitanova 1996): “Ci stiamo preparando bene all'appuntamento di Camerano, non sarà facile, m la nostra squadra è convinta dei propri mezzi. Ce la giocheremo come sempre, sperando di poter raggiungere il maggior risultato possibile.”

 

 

ore 12:00 Alma Juventus Fano-ASKL

Alma Juventus Fano

L'Alma Fano campione d'inverno nel girone A, nessuna sconfitta per i fanesi. Una formazione nata e cresciuta con mister Baldarelli (ora al Real San Costanzo), ma che sta maturando grazie ai consigli e al lavoro meticoloso di mister Luca Scapecchi. Una squadra corale, tutt'altro che individuale.

L'ASKL, dal canto suo, è campione in carica. Venderà cara la pelle per tenersi lo scettro di regina di Coppa, nonostante il suo bomber, Filippo Agostini, primo anche nella classifica marcatori, provenga da quindici giorni di febbre, ma nessuna paura, Onori, vice nella classifica dei gol fatti, ci sarà. Una squadra completamente rinnovata, con tre pilastri sui quali si è costruita una nuova formazione. Più il pilastro più resistente, mister Sergio Bartolomei che può fare tutta la differenza del mondo.

 

ASKLMister Scapecchi (Alma Fano): “Non vediamo l'ora di prendere parte a questa manifestazione che ha un formato molto avvincente e stimolante. Sapevamo sarebbe stato importante passare il turno, perché la possibilità di giocarsi un trofeo a questo punto della stagione è sempre attraente. Siamo sicuri affronteremo avversari tosti e preparati, ma la mia preoccupazione riguardo al sorteggio era più rivolta all'orario di gioco che all'avversario. Considerato l'equivalente livello delle semifinaliste, l'unica cosa penalizzante sarebbe stata, a mio parere, giocare una semifinale alle 10 di mattina.”

 

Mister Bartolomei (ASKL): “Siamo molto contenti di partecipare di nuovo alle Finali, che lo scorso anno ci hanno regalato emozioni indimenticabili. La semifinale sarà difficilissima, perché l'avversario è di grande valore e due anni fa ci ha battuto sia nella finale di campionato che in quella di Coppa.”

 

Che i giochi abbiano inizio...

 

Alice Mazzarini

Lady Futsal