Mister Rino Rossi sulla promozione del Futsal Pesaro: "La nostra compattezza l'arma in più. La svolta vincere ad Urbino."

 

Un ruolino di marcia a dir poco impressionante raccontato in maniera eloquente dai numeri e dalle statistiche.

19 vittorie su 26 incontri disputati, 14 punti di vantaggio sulla terza squadra in classifica, imbattibilità stagionale casalinga, miglior attacco di tutta la serie D con 174 reti realizzate, quasi 7 per ogni partita.

Tutto questo è il Futsal Pesaro, ovvero la regina del girone A della serie D e per parlare di questa straordinaria performance abbiamo raggiunto uno dei principali artefici di questa vittoria, mister Rino Rossi.

Rino Rossi

 

Ciao mister, complimenti per la vittoria e benvenuto su Futsalmarche; alla prima stagione sulla panchina della Futsal Pesaro hai fatto subito centro; quali sono le tue sensazioni dopo questo trionfo?

“Innegabilmente una piacevolissima e sorprendente emozione.”

 

La scorsa estate la tua squadra ha operato un deciso rinnovamento cambiando diversi elementi della sua rosa e, come detto, anche il mister; tu e la società pensavate di poter ambire da subito a un traguardo così importante centrato peraltro in modo abbastanza netto?

“Anche se potrebbe sembrare una frase scontata, non ce lo aspettavamo proprio. Pensavamo di fare bene, ma non di arrivare così in alto.”

 

Quando avete maturato la consapevolezza di poter puntare al primo posto in classifica?

“Per quanto mi riguarda, sicuramente quando abbiamo superato lo Sparta Urbino in casa loro, disputando per intensità e qualità una prestazione eccellente.”

 

Qual è stata l’arma in più che vi ha permesso di trionfare?

“Credo la compattezza e la mancanza di invidia tra i ragazzi. I nuovi arrivati (praticamente il 50% dell’intera squadra) sono stati subito accettati dalla vecchia guardia e tutti insieme, hanno creato un ottimo gruppo. A mano a mano che i risultati positivi arrivavano, la compagine ha fatto ancora più quadrato per ottenere il massimo risultato possibile.”

 

C’è stata una partita che secondo te è stata fondamentale per darvi la spinta giusta verso la vittoria finale?

“Sono ripetitivo: la vittoria ad Urbino ci ha dato la consapevolezza che potevamo farcela. O quanto meno che saremmo stati gli artefici del nostro destino.”

 

E, al contrario, qualche momento buio nel quale siete incappati c’è stato?

“Non vorrei sembrare presuntuoso, ma direi di no perché anche la sconfitta di Piobbico è stata per molti versi salutare. L’unico momento triste, più che buio, è stato all’ultima partita contro il Peglio. Ci hanno presi a bastonate, senza un vero motivo.”

 

Parlando in generale di questo girone A, cosa puoi dirci? Quali sono i giocatori e le squadre che più ti hanno impressionato?

“Scontato dire lo Sparta e il loro bomber. Ma nel girone di andata mi avevano ben impressionato anche  lo Gnano e l’Audax Piobbico.”

foto di gruppo del Futsal Pesaro campione provinciale 2014-2015 della serie D provincia di Pesaro-Urbino

Ora la serie C2; con quale spirito la tua società intende affrontare questa nuova avventura?

“Anticipandoti che non se sarò ancora il mister, credo che comunque i ragazzi e la dirigenza, sono talmente motivati che ce la metteranno tutta per rimanere senza patemi nella categoria e togliersi tante soddisfazioni. Si sono guadagnati la promozione, e gran parte del merito è tutto loro. Sono sicuro che non vorranno essere una semplice meteora.”

 

Non mi resta che ringraziarti per il tempo che mi hai dedicato oltre a rinnovarti i complimenti per la vittoria del campionato e farti un caloroso in bocca al lupo per la prossima stagione....

“Io ringrazio te e la tua grande disponibilità. Ovviamente estenderò i tuoi complimenti a squadra e dirigenza, augurandomi che… non finisca qui.”

 

 

L’Escursionista

Mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Facebook: Paolo Boiani Escursionista Futsalmarche