Mattia Lucangeli ci apre le porte sulla Virtus La Rocca. "Noi, una grande famiglia felice per l'approdo in C2. Grande merito a mister Virgini.."

 

Spesso parlano i goleador. Spesso parlano gli allenatori. In questo caso andremo a conoscere i segreti di una squadra attraverso un arcigno difensore.

Stiamo per parlare della Virtus la Rocca, vincitrice del girone E di serie D. E cedere il microfono a Mattia Lucangeli, centrale difensivo della formazione di Offagna.

 

Mattia LucangeliCiao Mattia!

“Ciao caro Ciclista!”

 

Facciamo subito un salto al passato, ovvero ai festeggiamenti dopo la vittoria sulla New Blizzard.

“Che giornata epica! Ci siamo intrattenuti sul campo a festeggiare con i nostri tifosi prima di fare ritorno negli spogliatoi. Dopo aver effettuato la consueta doccia, ci siamo recati in paese dove ci attendevano diversi bar per offrirci gli aperitivi. Il tempo è volato e in men che non si dica ci siamo ritrovati a cena fuori. Terminata la cena, tutti in discoteca dove avevamo prenotato un tavolo!”

 

Le scorie dei festeggiamenti si sono fatte sentire nell’ultima di campionato con la Futsal Cameranese…

“Ci è dispiaciuto perdere quella partita. Ci tenevamo a chiudere il campionato con almeno 70 punti. Invece ci siamo fermati a quota 69…”

 

Quando avete capito di potercela fare?

“Al termine dell’ultima partita del girone di andata. Dopo aver affrontato e battuto tutte le avversarie, ci siamo convinti di essere la formazione migliore del campionato.”

L'esplosione di gioia al termine della gara con la New Blizzard

Delle vostre avversarie cosa mi dici?

“La nostra antagonista principale è stata il Casenuove, un gruppo a cui rivolgo i miei più sentiti e sinceri complimenti. In ogni partita scendevamo in campo con il loro fiato sul collo, visto che non sbagliavano un colpo. Ora gli auguro di poter far bene ai play off.”

 

Come vedi i play off?

“La Cattolica sulle ali dell’entusiasmo può sorprendere tutti.”

 

E della vostra rivalità con il Casenuove cosa ci dici?

“Confermo, c’è rivalità. Non c’è un episodio o un motivo particolare. Tra noi sono sempre state sfide maschie con una eccellente cornice di pubblico per la categoria. Di sicuro nella nostra zona per la categoria siamo le squadre con più seguito.”

 

Come è a livello organizzativo la Virtus La Rocca?

“Guarda, noi abbiamo la fortuna di rappresentare il nostro paese, Offagna. Nonostante ciò siamo una grande famiglia dove tutti collaboriamo. Io per primo viste le mie incombenze da dirigente!”

 

Quindi visto il tuo grado di dirigente. puoi illustrarci i programmi futuri del futsal offagnese…

“Per ora ci gustiamo questa promozione, poi vedremo. Noi siamo abituati a fare le cose per bene, elaborando dei progetti realizzabili nel tempo. Ad oggi dobbiamo risolvere un grosso problema, ovvero il campo da gioco. Noi usufruiamo di un palazzetto veramente meraviglioso, con tribune all’avanguardia, un fondo meraviglioso e degli spogliatoi sontuosi. Senza contare una sala pesi dove possiamo allenarci. Peccato che questa struttura sia stata progettata per tutto tranne il calcio a 5. Le sue ridottissime dimensioni lo rendono decisamente anomalo per questa disciplina sportiva. Comunque per il prossimo anno speriamo di continuare a giocare lì le nostre gare interne.”

 

Esiste un progetto con il comune per fornirvi una strutture adeguata alle vostre esigenze?

“Di discorsi ne sono stati fatti e ce ne saranno tantissimi. Posso solo dirti che se potessimo gestire una struttura all’altezza del calcio a 5, si potrebbe anche compiere il passo in avanti di creare un settore giovanile.”

 

Perché ora non vi è possibile?

“No. Riteniamo impossibile imbastire un progetto serio a livello giovanile con queste strutture.”

 

Torniamo a parlare di calcio a 5 giocato. Quanto ha inciso il cambio di allenatore di inizio anno?

“Mister Virgini in assoluto è stata la scelta migliore che potessimo fare. Non a caso hai potuto premiarlo al termine del girone di andata come miglior allenatore del campionato. Dopo due campionati con mister Vignoni avevamo la necessità di cambiare. Ci ha trasformato in alcuni punti fondamentali, ovvero ha preteso meno agonismo e più futsal giocato. Detto questo rinnovo i complimenti per la qualità del lavoro svolto da Vignoni alla Conero Dribbling. Un ottimo allenatore anche lui.”

La Virtus La Rocca 2011-2012

Invece degli avversari che vi sono piaciuti?

“Ne cito due. Federico Persiani della Conero Dribbling e Giacomo Marinelli del Casenuove, un ragazzo davvero bravo. Detto questo tenevo a sottolineare che il miglior giocatore del torneo lo abbiamo in casa, Francesco Ilardi, anche lui premiato come il miglior giocatore del campionato!”

 

Potrebbero essere delle bombe di mercato da suggerire a Nicsas?

“Non lo so ma ti posso dare un’anticipazione. Noi cerchiamo di avere una rosa per lo più composta da ragazzi offagnesi.”

 

Quindi qualche offagnese dalle categorie superiori?

“Se disposti a venire gratis, ovvero rinunciando a rimborsi spese, si può fare. Noi non forniamo rimborsi di alcun tipo. Però ci piace viziare i nostri tesserati con materiale di primo livello e, dove possibile, assistenza nelle eventuale spese per curarsi da infortuni sportivi. Però sui rimborsi spese siamo tassativi. Niente soldi. Poi chi viene da noi sa di poter giocare davanti un pubblico speciale. Comunque non mi risultano esserci offagnesi impegnati in campionati superiori alla serie D…”

 

Finalmente sei riuscito a salire in serie C2. Ci eri andato molto vicino questa estate con il calcio a 5 mercato!

“Guarda questa estate ero stato avvicinato da delle formazioni di categoria superiore. Però ho deciso di continuare il mio cammino con la squadra del mio paese. E posso tranquillamente dire di aver fatto la scelta giusta! Ora posso godermi entrambe le cose, la C2 e la Virtus la Rocca! Comunque siete ovunque voi di Futsalmarche… anche queste notizie di mercato sapevate (ride, ndr) !”

 

Concludiamo con un’ultima domanda. Ma il gap tra il girone D ed il girone E a tuo avviso è davvero così elevato come in molti sostengono?

“Non lo so. Posso notare come formazioni tipo il Candia non siano riuscite a partecipare ai play off, mentre nelle altre due stagioni ci hanno sempre preceduto in classifica. Io sono dell’idea che con la mancanza di squadre nettamente superiori alla media (due anni fa l’Athletic Osimo, lo scorso anno il Montesicuro, l’attuale Futsal Ancona) siamo riusciti a venir fuori alla grande.”

 

Siamo quasi alla fine. Ora ti chiedo un aneddoto del vostro spogliatoio. Ce l’avete?

"Certo. La nostra mascotte è diventata una gallina. Tutta colpa di Alessandro Cittadini. Ha creato il ritornello della stagione con tante uscite all’interno dello spogliatoio!

 

Siamo ai saluti finali.

“Ci tengo davvero a ringraziare il mio carissimo amico Andrea Breccia. Con lui in questi anni abbiamo deciso di intraprendere questo cammino e a suo dire questa è l’ultima stagione nel calcio a 5. Noi faremo di tutto per fargli cambiare idea. Sarebbe una perdita grandissima se non si presenta ad inizio stagione! Confido di farlo tornare sui suoi passi!”

 

Bene…

“Aspetta. Devo farne altre di dediche. Allora una lode speciale a questi ragazzi la devo fare per forza di cose. Soprattutto a chi non ha mai saltato un allenamento e, nonostante giocasse poco, non ha mai perso il sorriso così da permettere a tutto il nostro ambiente di essere speciale. Come ho detto prima noi siamo una famiglia. Anche se sono presenti delle differenze di età, siamo tutti molto legati. Senza distinzioni. Quindi un ringraziamento a tutti i miei compagni!”

 

Siamo ai saluti. Grazie Mattia!

“No grazie a te. Anzi vista l’occasione ne approfitto per farti i complimenti per aver scritto sul nostro girone durante tutta la stagione ed agli amministratori del sito. Grazie a loro noi possiamo avere notizie aggiornate sul calcio a 5, ma soprattutto possiamo veder dar lustro agli sforzi fatti. Molti di noi si sentono come a fare un campionato professionistico per il lavoro da voi svolto. Complimenti e grazie per il lavoro svolto! E mi raccomando andate avanti così!”

 

Ed anche questo viaggio è terminato. Un sentito abbraccio a tutto l’ambiente della Virtus la Rocca e benvenuti nei campionati regionali!

 

Francesco Fabretti

Il Ciclista

Mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Sms 347 8758429

Facebook  Ciclista Futsalmarche