La voce dell'imbattibile Atletic Cagli attraverso le parole della sua anima Cristian Azalea. "Che emozione unica salire in C! Un sogno realizzato."

 

Quando più di quattro anni fa chi scrive si è avvicinato per la prima volta al fantastico mondo del futsal, una delle prime persone che ha cominciato fin da subito ad apprezzare e a stimare è stato Cristian Azalea, grande protagonista del calcio a 5 della nostra provincia, anima e cuore dell'Atletic Cagli, fresco vincitore del campionato di serie D girone A.

Proprio pensando al trionfo cagliese e alla nostra amicizia, non potevo non intervistare super Aza per raccogliere, quasi a caldo, le sue impressioni su questa fantastica stagione.

 

Cristian Azalea, deus ex machina caglieseCiao Aza e benvenuto su Futsalmarche con la speranza che tu ti sia ripreso dai festeggiamenti che sappiamo essere stati lunghi e particolarmente impegnativi!

Ciao amico mio, mi fa un grande piacere che tu mi abbia scelto per raccontare questa straordinaria esperienza. Riguardo i festeggiamenti, a breve uscirà sulla nostra pagina facebook i video che il nostro cameraman ha girato durante tutta la serata… cose mai viste… (ride, nd).”

Allora partiamo subito dall'inizio o meglio dalla fine. Sabato 21 aprile 2012 ore 16.15 circa, palestra comunale di Via Bramante a Cagli, l'arbitro ha appena fischiato la fine dell'incontro Atletic Cagli – Peglio e…

“Un brivido pazzesco, non riuscivo a realizzare, poi col passare dei secondi ci siamo resi conto di aver raggiunto un traguardo che sognavamo da parecchio tempo e sulle note di “We are the Champions” è cominciata la festa!”

I numeri parlano chiaro. Al momento 22 risultati utili consecutivi con un ruolino casalingo che parla di 11 vittorie su 11 incontri disputati tra le mura amiche, miglior difesa e miglior attacco del campionato. Ti aspettavi una performance del genere o pensavi che sarebbe stato tutto più difficile?

“Abbiamo fatto un campionato eccezionale; ringrazio tutti i ragazzi (mister, giocatori, dirigenti, presidente) per questa grande cavalcata. Tuttavia i numeri non devono lasciare pensare ad una passeggiata, perche in ogni campo abbiamo dovuto lottare fino all’ultimo secondo con tutta la nostra grinta per portare a casa il risultato per cui un grande merito va anche a tutti i nostri avversari…”

Nei commenti della scorsa estate eravate di certo indicati come i favoriti del campionato, anche se qualcuno ha avuto da ridire per il fatto che la tua società abbia fatto pressioni in Federazione per essere inserita nel girone A che, sulla carta, sembrava presentare minori insidie rispetto al B, e quindi avere vita più facile. Cosa rispondi a queste persone?

“Come tu ben sai visto che sei in questo mondo da diverso tempo, vincere un campionato è difficilissimo in tutte le categorie dalla serie A alla serie D, a discapito del girone di appartenenza; le motivazioni della nostra scelta andavano al di là della competitività delle squadre e, comunque, penso ci siano delle squadre molto forti ed alcune più deboli in tutti e due i gironi… e poi vuoi mettere giocare i derby con Piobbico, Urbania, Sant'Angelo?  Fantastici! Chi ancora tira fuori questo discorso (e noi lo conosciamo bene) prova una forte invidia nei nostri confronti, ma forse un giorno il campionato lo vincerà anche lui…”

la rosa dell'Atletic Cagli 2011-2012

Cosa mi dici di questo campionato? Certo, come abbiamo detto eravate i super favoriti per la vittoria finale ma, quando avete concretamente realizzato di poter conquistare quel traguardo che lo scorso anno vi era sfuggito per un pelo?

“Il campionato è stato apertissimo per tutto il girone di andata, il crocevia per noi è stata (e ti sembrerà strano) l'ultima di andata contro il Colbordolo (ultima in classifica). Una partita sulla carta molto agevole, anche perche giocavamo in casa, ma non fu così: il match prese una brutta piega, e a pochi minuti dalla fine stavamo perdendo 3 a 2. Poi Giommi con una doppietta riportò le cose a posto; una partita così un anno fa l'avremmo sicuramente persa, invece in quell’occasione abbiamo capito che eravamo veramente ma veramente tosti.”

Super Aza in azioneQuanto è stato importante  poter contare sull'appoggio di un giocatore dell'estro e dell'esperienza di Giacomo Giommi?

“Giommi e un grande campione, come detto sopra; dal niente può farti la giocata che cambia l'esito della partita ma, la cosa più importante è che con Gago c'è sempre qualcosa da imparare, sia in partita che in allenamento. Ha fatto crescere tantissimo tutti noi a livello di gioco e a livello di testa. Siamo stati fortunati ad aver avuto la possibilità di giocare con un campione come lui!”

E degli altri cosa mi dici? Quali sono le squadre che ti hanno impressionato maggiormente nel corso della stagione?

“Sicuramente il Barco Urbania, una squadra molto preparata atleticamente che mette una grande intensità per tutti i 60 minuti pressando sempre a tutto campo; poi il Piobbico che quest'anno sta giocando veramente bene grazie anche al nuovo allenatore Venturini e infine l'Acqualagna che al suo primo anno di vita ha dato filo da torcere a tutte le squadre togliendosi anche qualche soddisfazione.”

Parlando di giocatori ? C’è qualcuno che ti ha colpito particolarmente e che vedresti bene in una categoria superiore?

“Meliffi dell’Urbania è veramente bravissimo e sta trascinando il Barco a suon di gol, Belpassi del Piobbico non è più una scoperta (se in giornata decide le partite da solo); poi mi sono piaciuti molto anche Andrea Rossi del Peglio (molto bravo tecnicamente) e Gianluca Battistelli del Gallo Five (chi gioca a calcio a 5 lo conosce molto bene).”

Bene siamo quasi alla fine e quindi mi sembra giusto chiederti se vuoi dedicare a qualcuno in particolare questa vittoria o se hai dei ringraziamenti da fare…

“La dedico a tutte le persone (Escursionista compreso) che in questi 5 anni di serie D ho avuto il piacere di conoscere in tutti i campi della provincia e con cui ho stretto tante amicizie che mi porterò dietro per tanto tempo.”

Perfetto, ora abbiamo veramente  terminato e se non hai nient'altro da aggiungere, non mi resta che ringraziarti per il tempo che hai dedicato al tuo amico Escursionista, oltre a (ri)fare a te e ai tuoi compagni i miei più sinceri complimenti e di tutta la redazione per questa grande vittoria.

“Un sentito ringraziamento da parte di tutto l'Atletic Cagli c5 alla redazione di Futsalmarche per tutto quello che riuscite a fare per questo favoloso sport. Siete mitici tutti! Ci vediamo in serie C!”

L'Escursionista

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.