L'ABC spiegato dal professor Stefano Pavoni:"Costo zero, tanta amicizia e voglia di vincere. Questo il segreto del nostro primato."

 

Mister Stefano PavoniRotea, brulica, freme, frena e riparte.

E' il Pianeta D, il corpo celeste preferito da Futsalmarche.it che torniamo ad esplorare dopo le feste.

Abbiamo cercato e trovato mister Stefano Pavoni nel post gara del match di campionato, prima di ritorno, contro il Real San Giorgio. Serie D girone H.

Il suo Atletico Bivio Cascinare è primo, ma nelle ultime due uscite prima di ieri sera, erano arrivate due sconfitte consecutive, contro la Poligranarese (13° giornata) e nel derby contro il Sant'Elpidio a Mare (finale Coppa Marche serie D sezione Fermo). Due inconvenienti che hanno stoppato un nastro vincente impressionante.

Dodici hurrà in dodici gare di campionato.

 

Ciao mister, benvenuto a Futsalmarche.it. Iniziamo subito: come è andata ieri?

"Ciao! Ieri è andata molto bene, era importante per noi, dopo due sconfitte, riprendere il passo giusto per la classifica e per il morale della squadra."

 

Dove può arrivare il Real San Giorgio visto ieri sera?

"Secondo me è un ottima squadra che lotterà fino alla fine per un posto al sole. Credo che abbia perso alcune partite per sfortuna nei momenti chiave della stagione, altrimenti non sarebbe stato così lontano dalla vetta."

 

Un'immagine della premiazione durante la finale di Coppa Marche Serie D FMVoi invece venivate da due rovesci consecutivi. Ti sei fatto una ragione delle due partite perse, curiosamente entrambe nella Palestra di San Liborio a Montegranaro?

"Le due partite perse sono, al di là della casualità del campo, molto diverse nella loro storia. L'ultima di campionato ha coinciso con due assenze pesanti per noi e soprattutto con un approccio non positivo della mia squadra a quella partita in cui gli avversari lottano alla morte per essere i primi a batterti."

 

In Coppa invece?

"La partita di coppa è stata la prima dopo la sosta e per noi è stata comunque una partita giocata bene, con intensità e piglio giusto. La sfortuna di prendere ben quattro pali non è stata di poco conto nell'economia della gara anche se il Sant'Elpidio a Mare ha meritato per aver sfruttato al meglio ogni occasione. Comunque dopo la partita di coppa ero fiducioso per la buona prestazione della mia squadra."

 

I più informati sostengono che il mercato dicembrino vi abbia tolto delle pedine importanti. Lo confermi?

"Il mercato ci ha tolto delle pedine importanti, è vero, anche perché non siamo riusciti a rimpiazzarle solo per questioni burocratiche. Poi alcuni infortuni, come Famiglini nell'ultima di campionato, hanno fatto in modo che siamo ora davvero pochi, otto/dieci giocatori al massimo, e quindi nel girone di ritorno dovremmo fare uno sforzo enorme per mantenere il nostro primato."

 

Resta però in squadra quello che, numeri alla mano, è il miglior giocatore di questo girone H. Giammarco Malaspina. Che giocatore è?

"Malaspina è un giocatore straordinario come persona in primis, non sempre si trovano ragazzi della sua età così seri. L'unico neo è che non si allena con noi per via dell'università. Come giocatore è un laterale che difende bene e attacca ancora meglio, ambidestro e dotato di un tiro preciso. Deve migliorare nell'appoggio ai compagni in certi momenti, questo lui lo sa, ma ancora non lo fa sempre. Poi non aggiungo altro, altrimenti ce lo portano via le altre squadre! (ride, ndr)"

L'Atletico Bivio Cascinare 2011-2012

E fai bene!

Torniamo al campionato. Nel girone d'andata solamente la Poligranarese, come detto, vi ha tolto dei punti. Qual'è il team più completo che hai visto?

"Io mi sento di dire che il team migliore sia il Campiglione. Sono bravi, sono tanti e si sono ulteriormente rinforzati a Dicembre. Hanno un bravo allenatore e per me rimangono loro favoriti."

 

Quali squadre temi possano infastidirvi nella seconda parte della stagione?

"Oltre al Campiglione, reputo ora la Capodarchese la squadra più in forma che con l'innesto di Ricci ha svoltato ed è diventata una super squadra al pari di Campiglione. Peccato per loro per l'inizio del campionato con tanti pareggi e punti persi, ma credo che nel girone di ritorno le vinceranno tutte."

 

Tutte, tutte?

"Beh, magari diciamo quasi tutte."

 

Il presidente AraminiIl vostro obiettivo, immaginiamo, sia quello di tornare in C2. Quanto ci tiene la società?

"Prima di tutto te la presento. La nostra società si basa sul nostro presidente Gabriele Aramini, sul vice presidente Gabriele Moscetta e sul direttore sportivo Goffredo Ciccola. Tre persone splendide, sempre presenti. Persone molto competenti, come ad esempio Ciccola, che riesce a far mercato a costo zero ogni anno potendo promettere solo tanta allegria, cene dopo la partita qualsiasi sia stato il risultato ed un vero spirito sportivo e di amicizia col quale siamo partiti e nel quale crediamo.

Quest'anno ci siamo resi conto di avere un gruppo speciale dopo la partita persa in casa con la Capodarchese in Coppa e da lì è iniziata una striscia di vittorie impressionante. Per rispondere alla domanda, a questo punto tutti noi vorremmo vincere il campionato anche se ci rendiamo conto che per le cose che ti ho detto in precedenza non sarà facile riuscirci. La società comunque non pone mai assilli, noi ci teniamo tutti anche e soprattutto per loro e per la passione che ci mettono. Vedremo."

 

Parentesi Coppa, sconfitta per 3-1 contro il Sant'Elpidio a Mare. E' stata una delusione forte?

"La coppa è stata per un verso una delusione fortissima perché ci tenevamo molto a vincerla, era un derby con una cornice di pubblico notevole e vincere, si sà, migliora l'autostima. Però la delusione è stata attenuata in parte dalla buona prestazione offerta dalla squadra come ti ho detto prima. Per cui avanti così."

 

Perfetto mister siamo in dirittura d'arrivo. Senza pensarci su troppo, dammi un quintetto ideale di questo girone H di serie D.

"Ok. Portiere Traspedini (ABC), centrale Zampaloni (ABC), laterali Malaspina (ABC) e Ricci (Capodarchese) mentre pivot dico due nomi: Del Gatto (Capodarchese ) e Paoloni (Futsal Campiglione)."

 

Grazie mister abbiamo concluso. Futsalmarche.it invia il suo in bocca al lupo a te e alla tua squadra. Alla prossima!

"Ciao, crepi il lupo. Grazie."

 

Stilnovista

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.