Mister Glauco Rossetti ed il suo ritorno alla Nuova Ottrano: "Una chiamata inaspettata. Ma al Presidente non potevo dire di no!"

 

 

Un graditissimo ritorno in famiglia, dopo la stagione 2012/2013, quello di Glauco Rossetti.

La Nuova Ottrano ’98, società tra le più storiche del c5 marchigiano, dà il bentornato al suo mister, pronto a guidare la formazione ootranese, appartenente al girone B, nel campionato di serie C2.


Mr Rossetti è partito col piede giusto: passaggio al turno successivo in Coppa per i suoi ragazzi, dopo aver eliminato l’Ostrense, formazione di C1.
Oggi Glauco ci racconterà il suo ritorno in famiglia, cosa si aspetta da questa stagione e da questa rinomata formazione della Nuova Ottrano.

 

Il tuo è un ritorno alla Nuova Ottrano. Che cosa ti ha spinto a tornare?

“La chiamata dell’Ottrano è stata del tutto inaspettata. La voglia di mettermi in gioco e di tornare dopo qualche anno in un campionato difficile come la C2 sono stati fondamentali nella mia scelta… e poi al Presidente (Simone Moretti, ndr) non potevo mica dire di no!”

 

Dopo tanti anni, sai dirmi che tipo di squadra hai ritrovato?

“Ho ritrovato una squadra molto più giovane e con tanta voglia di imparare...

L’approccio è stato più che positivo, i ragazzi si sono messi a disposizione con umiltà e sacrificio.”

 

Un primo successo per te e la formazione è stato il passaggio al turno successivo della Coppa Marche dove avete eliminato l’Ostrense. Quali sono le prime impressioni ereditate dalla Coppa?

“Il doppio confronto è andato bene, ma siamo consapevoli che la strada è lunga e piena di insidie.

Comunque il risultato ottenuto ci permette di lavorare con tranquillità. Partire bene non fa mai male…”

 

Nel tuo girone ci sono delle neopromosse come il Borgorosso Tolentino ed il Montecassiano (prima sfida di campionato, venerdì 20 settembre), reduci la prima da un esordio in serie D e promossa subito in C2 e l’altra reduce da un double, promozione in C2 e Coppa Marche.

“Sono realtà che conosco bene per averci giocato contro l’anno scorso.

Sono squadre molto ostiche e ben organizzate, sarà davvero dura affrontarle.”

 

Come vedi le formazioni di quest’anno? Secondo te chi potrebbero essere le più favorite e sfavorite?

“In generale credo che sarà un torneo molto equilibrato dove i piccoli particolari faranno la differenza.”

 

Quali sono gli obiettivi/ambizioni per questa nuova stagione?

“Noi non ci poniamo limiti, ma sarà solo il tempo a dire dove possiamo arrivare.”

 

 

Adelaide Lelli