Esordio amaro per i giovanissimi. Samuele Celani: "Siamo qui per rappresentare le Marche e quindi lotteremo fino all'ultimo!"

 

Esordio amaro per i Giovanissimi di Marcello Mannocchi. La Campania vince la gara d’esordio del girone B con il risultato di 5-2 ma incorona una selezione marchigiana grintosa, gagliarda e mai doma.

Dopo un inizio shock che ha visto i nostri andare sotto 0-3 nei primi centottanta secondi, la reazione sperata è arrivata.

Nel secondo tempo, quella che è uscita dagli spogliatoi, è una formazione totalmente trasformata. Belle trame di passaggi, ottima intensità e tantissime occasioni da goal che hanno dimezzato il passivo e salvato l’onore.

Al termine abbiamo intercettato in zona mista, in esclusiva per Futsalmarche.it, il portiere dell’ASKL Samuele Celani, subentrato nel secondo tempo, autore di un ottima prova sia tra i pali che in fase offensiva come quinto di movimento.

 

 

Samuele CelaniSamuele, puoi descriverci l’impatto sulla partita tuo e della squadra?

“ C’era tensione inutile negarlo, è il primo anno per tutti. Eravamo tesi, siamo scesi in campo contratti e abbiamo pagato caro le disattenzioni. Poi nel secondo tempo è andata meglio, infatti ce la siamo giocata alla pari, abbiamo avuto molte palle goal.”

 

 

Che impressione ti hanno fatto gli avversari?

“Ottima. Li avevo già affrontati, gran parte di loro nelle finali nazionali lo scorso anno e già mi avevano impressionato. Noi comunque come squadra puntiamo sempre a fare il massimo, indipendentemente da chi abbiamo di fronte.”

 

Credete ancora nel passaggio del turno?

“Si assolutamente. Crediamo nelle nostre potenzialità, siamo qui per tenere alto il nome della regione Marche e combatteremo fino all’ultimo”.

 

Ti sei divertito a giocare da quinto uomo?

“Si, ci avevo già lavorato con Sergio Bartolomei il mio allenatore. Mi piace giocare con i piedi, gli anni scorsi ero attaccante”

 

Qual è il tuo rapporto con l’altro portiere Elia Menchetti?

“Bellissimo. Siamo anche compagni di stanza. Ma è tutto il gruppo ad essere fantastico, c’è grande unione tra noi.”

 

Ti va di salutare qualcuno

“Si i miei genitori e tutti quelli che hanno creduto in me. In particolare il signor Tarli che mi ha fatto avvicinare a questo sport”

 

Ciao Samuele e in bocca al lupo per le prossime gare

“Ciao e grazie per quest’intervista”

 

 

Clicca qui per la fotogallery sulla partita

 

 

Peppe Gallozzi e Rimpiazzista Futsalmarche