Under 21 - Analisi 17° giornata

 

FINO ALL'ULTIMO RESPIRO

Tenax-Cus Ancona

Questa volta, cari lettori appassionati del girone F dell’Under 21, non ci abbandoniamo ai consueti voli pindarici ed alle metafore per descrivere lo stato attuale del campionato.

Ci basta citare il titolo per essere totalmente esaustivi: dietro la capolista PesaroFano (alla prima sconfitta stagionale) ci sarà bagarre totale per assegnare le posizioni dalla seconda alla settima, sino all’ultimo secondo degli ultimi quaranta minuti effettivi. Sintomo di grandissimo equilibrio dei valori in campo, che, ci auguriamo, si traduca in un bellissimo spettacolo anche durante i playoff!

 

 

Analisi 17^ giornata

 

 

PESAROFANO – BULDOG LUCREZIA    0-7

Ricci Stefano (Buldog Lucrezia)Ebbri dai festeggiamenti del giorno precedente per la matematica conquista della serie A (i miei personali complimenti a tutta la società pesarofanese) i ragazzi di Mr Cafu si presentano rimaneggiatissimi al cospetto di una Buldog Lucrezia affamata di punti. Il risultato è eloquente: Severi (2), Rossi (2), Pandolfi e Severini chiudono il set a cavallo dei due tempi. La tattica del portiere di movimento, che tante volte ha premiato in stagione i rossiniani, qui si rivela controproducente consentendo a Ricci di siglare dalla propria porta il quarto gol stagionale. Niente male per uno che di mestiere fa il portiere.  PesaroFano che chiuderà la regular season in Ancona, sponda CUS.  Buldog Lucrezia tenterà di difendere il prezioso quarto posto (che ricordiamo consente di giocare in casa il preliminare playoff) contro l’Eta Beta nell’ultimo turno.

 

TENAX SPORT CLUB – CUS ANCONA    3-4

Consolida il secondo posto la squadra universitaria, ma quanta fatica! Primo tempo all’arma bianca per i green di Luca Giovagnoli che, privi di Carducci squalificato, fanno comunque vedere i sorci verdi ai dorici. Vantaggio di Gravina di testa su una incomprensione Paolini- Marchionne. Pareggio lampo di Bianchi in contropiede. La Tenax sa che vincere oggi vorrebbe dire blindare i playoff, per cui continua a macinare gioco e pressing. Proprio su una palla rubata nei pressi dell’area di rigore è Manzotti a scaricare un siluro per il 2-1. Dopo poco è Masi a fissare il punteggio sul 3-1 con cui si va all’intervallo. Sliding doors del match le tre clamorose occasioni sciupate dalla Tenax in avvio di ripresa. Gol mangiato, gol subito! Il vecchio adagio calcistico trova la puntuale applicazione pochi minuti dopo con i contropiedi finalizzati di Iban Alcaraz e Paolinelli. Locali che, seppur stanchissimi, si gettano generosamente in avanti, ma ancora, a 5 minuti dalla sirena, il CUS colpisce in ripartenza:  facile tap-in di Perucci che sigla il blitz esterno. Tenax che, recuperato Carducci, si giocherà il tutto per tutto a Macerata, con due risultati su tre a disposizione. CUS Ancona che attende un sazio PesaroFano per blindare il secondo posto.

 

FUTSAL COBA –ALMA JUVENTUS FANO  10-3

Mantiene le promesse la squadra di Porto San Giorgio in un match spettacolare ed equilibrato più di quanto faccia intendere il risultato. Al doppio vantaggio siglato da Capriotti e Starace prova ad opporsi l’Alma, che prima dimezza il punteggio,  poi va più volte vicina al pari. Fortuna per i locali che Capriotti sia particolarmente ispirato e coadiuvato da Dolgov (che sigla il 3-1) rispedisce a fil di sirena gli all blacks a -3. Ripresa in cui i giovani squali azzannano la preda e si portano in breve sul 9-2, festeggiando i primi centri stagionali di Iommi e Muca e permettendo a Capriotti di completare il personalissimo poker di giornata. La determinazione con cui i ragazzi di Mr Campifioriti cercano la doppia cifra (alla fine trovata con Ercoli per il definitivo 10-3) è indicativa di come l’assenza del capocannoniere Mancini sia stata metabolizzata e di come tutto l’ambiente Coba stia arrivando al meglio all’appuntamento dei playoff! Ultimo turno contro il PSG per tentare di agguantare il secondo posto.

 

CORINALDO – CUS MACERATA   7-7

Campolucci Tommaso (Corinaldo)La partitissima del penultimo turno si conclude con un rocambolesco pareggio che, in termini di classifica e di andamento della gara non accontenta nessuno. Andiamo con ordine: il Corinaldo dimostra di aver superato il momento no e nel primo tempo prende gradatamente il largo sui ragazzi di Tommaso Bacosi. Il parziale di 4-1 porta le firme di Campolucci e, dopo il momentaneo pareggio di Marangoni, un triplo Mancini. Nella ripresa gli ospiti fanno vedere perché sono la squadra più in forma del momento: ancora Marangoni, poi Naranjo, Di Gregorio (2) e Rossetti firmano il clamoroso sorpasso. Mr Petrolati predica calma: il Corinaldo si riporta sotto con Bronzini, ma Cippitelli sembra scrivere la parola fine al match riportando i suoi sul +2 esterno. Ma in via Borgo di sotto si sa le partite durano fino alla sirena, così, dopo il 6-7 ancora di Bronzini, è Campolucci che si incarica di trasformare un contestato (da parte maceratese) penalty proprio allo scadere del quarantesimo: come Dybala due giorni prima, il bomber si mantiene freddo e trafigge Centi. Maceratesi chiamati alla partita da dentro o fuori contro la Tenax, Corinaldo obbligato alla goleada per tentare di agguantare il quarto posto in graduatoria, attualmente in coabitazione con i cagnacci, avanti solo per la differenza reti: FINALE THRILLING!

 

ETA BETA – PSG POTENZA PICENA    4-3

Concludiamo con l’unica partita tranquilla disputata tra due formazioni oramai fuori dai giochi. Entrambe le compagini hanno comunque onorato al massimo l’impegno. Il PSG ha cullato il sogno del blitz esterno, portandosi sul 2-0 con Ricci ed Hadyr nel primo tempo. Piano piano la maggiore lunghezza del roster fanese è emersa nella ripresa: Ceresani, Agostinelli ed ancora Ceresani mettono a segno il sorpasso. L’Eta Beta si distrae un attimo e Rossignoli ne approfitta per pareggiare, ma è ancora Agostinelli (decisamente il giocatore più incisivo arrivato nel mercato dicembrino) a fissare il punteggio sul definitivo 4-3. Eta Beta arbitro della quarta posizione nel derby contro la Buldog Lucrezia dell’ultima giornata; PSG della seconda nell’altro derby (quello contro il Futsal Coba) del turno finale.

 

 

I prono del Carlibet

Alma Juventus Fano – Corinaldo  2

Buldog Lucrezia – Eta Beta    1

PSG Potenza Picena – Futsal Coba     2

CUS Ancona – PesaroFano    X

CUS Macerata – Tenax Sport club      X

 

 

 

Carlista

Mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.