Lo Sportland 90 nelle parole di mister Jody Aniballi: "Questo per noi è un anno zero, ma daremo filo da torcere a tutti!"

 

Dopo la fine del Real Caselle di due anni fa, e la scorsa stagione trascorsa nel campionato CSI, per volontà di una nuova dirigenza si è ricreato il movimento del calcio a 5 a Caselle, frazione del Comune di Maltignano (AP).

La squadra parteciperà al campionato di serie D con il nome di Sportland 90.

Oggi abbiamo avuto il piacere di scambiare quattro chiacchiere con il mister della squadra Jody Aniballi.

 

1) Mister, come è nata l’idea di ripartire con una squadra di calcio a 5 nel campionato gestito dalla FIGC?

Lo scorso anno fino all’ultimo momento abbiamo provato a partecipare al Campionato di serie D ma per problemi interni sorti a pochi giorni dalla chiusura dell’iscrizione non siamo riusciti a completarla. In ogni caso abbiamo comunque mantenuto l’ossatura della squadra continuando a divertirci nel campionato CSI, programmando la ripartenza nel campionato FIGC per questa stagione sportiva.

 

2) Sappiamo che nonostante indossiate maglie con il logo Futsal Caselle, per questa stagione parteciperete al campionato con il nome di Sportland 90. A cosa è dovuta questa scelta?

Purtroppo per motivi burocratici e di tempistiche ristrette non siamo riusciti a cambiare il nome della nostra Asd. Siamo già al lavoro per modificarlo in modo tale che dalla prossima stagione sportiva parteciperemo con il nome di Futsal Caselle.

 

3) Qual è il vostro quartier generale e dove giocherete le vostre partite casalinghe?

Il nostro punto di riferimento è il Caffè Enjoy, nostro partner, che oltre ad essere punto di ritrovo prima di tutte le gare è il luogo in cui amiamo trascorrere le nostre serate in allegria e spensieratezza. Le partite casalinghe vengono invece giocate al Palazzetto dello Sport di Ancarano (TE). Tenevo inoltre a ringraziare gli altri nostri sponsor che ad oggi ci stanno aiutando con le spese che la nostra società deve sostenere: l’Area di Servizio Pit Lane e la Piceno Ricambi di Ascoli Piceno e la Macelleria Pica di Caselle  di Maltignano.

 

4) Hai già avuto modo di affrontare il campionato di calcio a 5 di Serie D, come pensi possa essere il campionato che sta per prendere il via?

A mio avvio il campionato che sta per prendere il via potrebbe risultare uno dei più belli degli ultimi 10 anni, a causa dei ben noti problemi economici infatti numerose squadre organizzate sono finite in serie D e di conseguenza ciò ha portato molti ragazzi che partecipavano a campionati di livelli superiori a doversi accontentare. Per tale ragione il livello tecnico di ogni squadra si sarà sicuramente innalzato notevolmente.

 

5) Quali sono le vostre aspettative stagionali e per il futuro?

Questo per noi è una sorta di anno 0 in quanto c’è stato un rinnovamento totale a partire dalla dirigenza. Per quanto riguarda la squadra sono riuscito a confermare quasi tutta l’ossatura ed il gruppo di due anni fa con l’innesto di alcuni elementi interessanti che potrebbero aiutarci a fare il salto di qualità. Di sicuro cercheremo di dare del filo da torcere a tutti i nostri avversari provando a toglierci qualche soddisfazione.


6) Quali sono le armi che dovrete mettere in campo per raggiungere gli obiettivi prefissati?

La cosa principale su cui sto lavorando è l’amalgama del gruppo, mi piacerebbe partire da questo innanzitutto. Dunque la nostra forza deve essere in primis il gruppo e spero che una mano ce la diano anche i nostri compaesani, che anche negli anni passati non ci hanno mai lasciati da soli ma ci hanno fatto sentire sempre il loro supporto.


7) All’esordio stagionale in Coppa Marche siete usciti sconfitti in casa del Roccafluvione, ieri è arrivata la prima vittoria per 3-2 contro lo Star Team. Che partita è stata?

E’ stata una bella gara, corretta ed equilibrata dove alla fine siamo riusciti ad avere la meglio. Ho visto degli spunti interessanti da parte dei miei ragazzi ma dovremo lavorare ancora molto per farci trovare al meglio per l’avvio del campionato. La vittoria ci ha dato sicuramente un’importante iniezione di fiducia e dovremo essere bravi a non abbassare la guardia in vista della prossima gara contro la Truentum.

 

Ufficio Stampa Sportland 90